Vai al contenuto
valeri

Certificato prevenzione incendi e unità esterne condizionatori

Buongiorno, sono proprietaria di un locale servito da due pompe di calore, le cui unità esterne sono posizionate all'interno di un garage interrato del condominio.

Il condominio, ora, sta chiedendo il CPI per mettere in regola il garage ed il professionista che si occupa della pratica, mi chiede di spostare i motori degli split in un cavedio sotto delle bocche di lupo. Questo perchè i motori degli split sarebbero un fattore di rischio e quindi precluderebbero la concessione del CPI.

In realtà io non riesco a trovare normativa che mi obblighi allo spostamento dei motori e non mi pare possano essere dei fattori di rischio.

 

Quindi mi chiedevo: qualcuno conosce o amministra un condominio il cui garage, in regola con il CPI, ospiti al suo interno una o più unità esterne di condizionatori?

Se così fosse questo confermerebbe che l'uno non escluda l'altro...

Grazie

Ti ringrazio della pronta risposta. Il DM del 1986 ce l'ho. I riferimento normativo a cui mi riferivo è relativo alle unità esterne dei condizionatori.

mi spiego meglio: non c'è nel DM stesso qualcosa che impedisca all'interno dell'autorimessa, il posizionamento di unità esterne di split. Devo quindi dedurre che non sono ostative al conseguimento del CPI? e posso tenerle dove sono malgrado le indicazioni del tecnico?

Direi proprio di no, perché è chiaro che per il tecnico quelle unità esterne sono motivo ostativo al rilascio del CPI.

E' quel tecnico che deve spiegartene i motivi.

Il problema è che il tecnico è lo stesso che deve chiudere il box sotto le mie pompe ed ho paura che sia per quello che vuole che si spostino. è in conflitto d'interessi.

Il problema è che il tecnico è lo stesso che deve chiudere il box sotto le mie pompe ed ho paura che sia per quello che vuole che si spostino. è in conflitto d'interessi.

Ma le tue pompe resterebbere dentro il box? ma allora non sono posati in spazi comuni ma in un posto privato e devi spostarli.

in realtà sono lì da diversi anni prima che il posto auto venisse acquisito dall'attuale proprietario.

in realtà sono lì da diversi anni prima che il posto auto venisse acquisito dall'attuale proprietario.
se sono in proprietà privata devi spostarli a meno tu non abbia acquistato il diritto di servitù con atto notarile.Se avevi accordi verbali col precedente proprietario questi non valgono col nuovo proprietario ovvero gli accordi verbali non sono opponobili a terzi: solo l'atto notarile ti può autorizzare.

Nell'atto notarile non sono menzionati i motori delle pompe, ma la situazione era invariata. Posso dimostrarlo con la fattura di acquisto delle pompe precedente all'atto notarile.

×