Vai al contenuto
nickbyte

Cert. Prevenzione Incendio su box condominiali interrati.

Buongiorno,

possiedo un box interrato accatastato come C6 sotto un condominio del 1990 al quale si accede con rampa e basculante.

Nell'ultima assemblea a cui non ero presente è stato dato incarico ad una ditta esterna a richiedere il rinnovo del C.P.I.

A parte le perplessità sul fatto che secondo me doveva essere l'amministratore ad occuparsi della cosa e non pagare un terzo, ora mi chiedono di essere presente il giorno stabilito per poter ispezionare l'interno del box auto.

 

Se qualcuno ha esperienza in materia vorrei sapere che tipo di controllo viene fatto, ovvero cosa esattamente controllano nella singola proprietà privata. Possono obiettare qualcosa se lo adibisco a magazzino ? Se ho aggiunto una plafoniera per una maggior luce ?

Grazie.

Non credo sia materia e competenza dell'amministratore essendo una pratica a contenuto tecnico di altra natura.

 

La conduzione a magazzino potrebbe non essere conforme necessitando di particolari soluzioni tecniche e condizioni. Dipende anche se prima il progetto venne approvato così. In genere, in un box possono stare solo veicoli.

La seconda plafoniera mi pare meno problematica, ma potrebbero chiederti la dichiarazione di conformità per questa porzione di impianto realizzata successivamente.

Per quanto riguarda il singolo box, devi rispettare quanto dettato dal D.M. 1 febbraio 1986 sia per l'aerazione minima che per l'uso del locale. Vedi in particolare il punto 10 di tale decreto che trovi facilmente su Internet.

 

Ciao

Grazie per l'indicazione.

Sono andato a leggermi quanto scrivono qui http://www.vigilfuoco.it/aspx/ReturnDocument.aspx?IdDocumento=51 (spero sia il doc giusto)

 

1) Dunque .... io uso il box auto come tutti credo, ovvero ci metto anche degli scaffali con scatoloni di cose che non uso piu.

ultimamente, visto che non ci metto piu' l'auto dentro, gli scatoloni sono un po' aumentati e ingombrano anche il pavimento.

Ovviamente non si tratta di deposito di attività commerciale ma unicamente di beni personali tipo soprammobili di casa incartati e inscatolati e altre suppellettili.

Non credo possano sindacare sulla quantità e disordine o si ?

 

2) Illuminazione ... ehm ehm ... beh io anni fa mi sono tolto il vecchio portalampada con lampadina e mi sono messo 2 tubi al neon, un po come cambiare il lampadario di casa e metterne uno che fa piu luce .... è da considerarsi modifica soggetta a qualche approvazione ?

I portalampada da mettere in garage devono essere particolari ?

 

2bis) Inoltre, visto che c'ero, ho allungato i tubi di plastica da 16 per farli scendere fino ad una nuova scatola Gewiss (quelle grigie "da garage) con 6 spine ... il materiale impiegato è uguale all'originario .... ma chi puo' dire che l'ho fatto io e non era cosi dalla costruzione ?

 

3) leggo ora che è vietato depositare materiale "combustibile" ....... ci tengo gli 8 litri di olio per il prossimo cambio olio dell'auto .... saranno mica irregolari ... ??

 

aiutooooo ...

Grazie per l'indicazione.

Sono andato a leggermi quanto scrivono qui http://www.vigilfuoco.it/aspx/ReturnDocument.aspx?IdDocumento=51 (spero sia il doc giusto)

 

1) Dunque .... io uso il box auto come tutti credo, ovvero ci metto anche degli scaffali con scatoloni di cose che non uso piu.

ultimamente, visto che non ci metto piu' l'auto dentro, gli scatoloni sono un po' aumentati e ingombrano anche il pavimento.

Ovviamente non si tratta di deposito di attività commerciale ma unicamente di beni personali tipo soprammobili di casa incartati e inscatolati e altre suppellettili.

Non credo possano sindacare sulla quantità e disordine o si ?

 

2) Illuminazione ... ehm ehm ... beh io anni fa mi sono tolto il vecchio portalampada con lampadina e mi sono messo 2 tubi al neon, un po come cambiare il lampadario di casa e metterne uno che fa piu luce .... è da considerarsi modifica soggetta a qualche approvazione ?

I portalampada da mettere in garage devono essere particolari ?

 

2bis) Inoltre, visto che c'ero, ho allungato i tubi di plastica da 16 per farli scendere fino ad una nuova scatola Gewiss (quelle grigie "da garage) con 6 spine ... il materiale impiegato è uguale all'originario .... ma chi puo' dire che l'ho fatto io e non era cosi dalla costruzione ?

 

3) leggo ora che è vietato depositare materiale "combustibile" ....... ci tengo gli 8 litri di olio per il prossimo cambio olio dell'auto .... saranno mica irregolari ... ??

 

aiutooooo ...

@Meri: è un rinnovo. Di aerazione etc, dovrebbero averne già parlato.

 

@nickbyte

 

1) Non va bene, a mio avviso. Come ti ho già scritto, a parte la variazione della destinazione d'uso, usare un box come magazzino deve essere contemplato dal progetto e non contestato dai VV.FF. In difetto, nel box ci possono stare solo veicoli.

 

2) Sulla modifica del corpo illuminante non dovrebbero esserci grossi problemi. Per la prolunga della canalina, scatola, etc, per me dovresti avere la Di.Co. su quel nuovo segmento e il tecnico dovrà evidenziare la variazione intervenuta.

 

3) L'olio non può essere riposto in un box.

 

Per come la vedo io, sarebbe meglio un colloquio preventivo col tecnico incaricato.

@Meri: è un rinnovo. Di aerazione etc, dovrebbero averne già parlato.

 

beh, il box ha una finestra che da su una bocca di lupo .... mi auguro che non mi obblighino a tenerla aperta visto che per non far entrare freddo la tengo sempre chiusa ... (e ci ho messo una scaffalatura sotto che rende un po' disagevole arrivare alla maniglia)

 

adesso non ditemi che è vietato mettere le scaffalature in garage .... le hanno tutti ....

@Meri: è un rinnovo. Di aerazione etc, dovrebbero averne già parlato.

 

beh, il box ha una finestra che da su una bocca di lupo .... mi auguro che non mi obblighino a tenerla aperta visto che per non far entrare freddo la tengo sempre chiusa ... (e ci ho messo una scaffalatura sotto che rende un po' disagevole arrivare alla maniglia)

 

adesso non ditemi che è vietato mettere le scaffalature in garage .... le hanno tutti ....

Bando alle ciance.

Il CPI o SCIA è una cosa seria come il suo rinnovo.

I box sono destinati al SOLO ricovero auto/moto.

Non possono esser tenuti materiali combustibili.

Se durante il controllo i VVF verificano elementi di prescrizione tali da tradursi in sanzione ovvero decadenza i condòmini colpevoli se ne assumeranno le debite responsabilità.

Cercare escamotage o giustificarsi perchè lo fan tutti è poco corretto in quanto basta subire un incendio per capire l'importanza del rispetto delle norme di adeguamento alla prevenzione incendio.

Tutto il resto sono solo parole al vento.

Se vuoi ricevere un consiglio prendi atto delle limitazioni e divieti.

Se non ti aggradano nessuno ti obbliga a rispettare tali regole ma sminuirle non è il giusto approcio.

Grazie.

non è questione di ciance .... è questione di non sapere.

quando vedo i box aperti vedo che tutti tengono altro oltre all'auto quindi pensavo fosse cosa normale.

 

il box è accatastato come C6, ovvero "Stalle, Scuderie, Rimesse, Autorimesse" ....

da ignorante pensare che ci si possa mettere solo l'automobile mi suonava strano ... sembra piu attinente all'ultima voce ... ma le altre ?

 

in vita mia non ho mai visto un box con solo l'auto dentro, mentre a leggere i vostri commenti sembra che io sia l'unico in italia che ci tengo gli sci e l'albero di natale e il filtro e olio motore di riserva.

 

Sto cercando di capire cosa devo togliere entro la data della visita ... ma sinceramente i vostri commenti sembrano mirati solo a dirmi che sono fuorilegge ma senza aiutarmi con esempi semplici e concreti sul cosa tenere e cosa no ...

sembra che i vostri box siano solo pavimento e pareti ... mi piacerebbe vedere questi condomini che conoscete cosi "lindi" ...

 

Grazia per il tentativo di aiuto comunque, probabilmente non capisco io ... amen.

Mi piacerebbe anche sapere se interverranno tutti gli altri proprietari e cosa succede se su 25 qualcuno non sarà presente (cosa presumo alquanto probabile)

 

- - - Aggiornato - - -

 

Bando alle ciance.

Il CPI o SCIA è una cosa seria come il suo rinnovo.

I box sono destinati al SOLO ricovero auto/moto.

Non possono esser tenuti materiali combustibili.

Se durante il controllo i VVF verificano elementi di prescrizione tali da tradursi in sanzione ovvero decadenza i condòmini colpevoli se ne assumeranno le debite responsabilità.

Cercare escamotage o giustificarsi perchè lo fan tutti è poco corretto in quanto basta subire un incendio per capire l'importanza del rispetto delle norme di adeguamento alla prevenzione incendio.

Tutto il resto sono solo parole al vento.

Se vuoi ricevere un consiglio prendi atto delle limitazioni e divieti.

Se non ti aggradano nessuno ti obbliga a rispettare tali regole ma sminuirle non è il giusto approcio.

Grazie.

non è questione di ciance .... è questione di non sapere.

quando vedo i box aperti vedo che tutti tengono altro oltre all'auto quindi pensavo fosse cosa normale.

 

il box è accatastato come C6, ovvero "Stalle, Scuderie, Rimesse, Autorimesse" ....

da ignorante pensare che ci si possa mettere solo l'automobile mi suonava strano ... sembra piu attinente all'ultima voce ... ma le altre ?

 

in vita mia non ho mai visto un box con solo l'auto dentro, mentre a leggere i vostri commenti sembra che io sia l'unico in italia che ci tengo gli sci e l'albero di natale e il filtro e olio motore di riserva.

 

Sto cercando di capire cosa devo togliere entro la data della visita ... ma sinceramente i vostri commenti sembrano mirati solo a dirmi che sono fuorilegge ma senza aiutarmi con esempi semplici e concreti sul cosa tenere e cosa no ...

sembra che i vostri box siano solo pavimento e pareti ... mi piacerebbe vedere questi condomini che conoscete cosi "lindi" ...

 

Grazia per il tentativo di aiuto comunque, probabilmente non capisco io ... amen.

Mi piacerebbe anche sapere se interverranno tutti gli altri proprietari e cosa succede se su 25 qualcuno non sarà presente (cosa presumo alquanto probabile)

 

altra parentesi ... ho anche un box in un altro condominio da circa 30 anni ... mai visto i VV.FF aprire i garage .... strana sta cosa .. no ?

Dunque noi ci siamo passati e per colpa di un mercato soprastante siamo stati costretti a rinnovare la pratica antincendio.

Si tratta di un PUP a tre piani interrati, e di discussioni ne sono state fatte tante. E' intervenuto l'architetto che ha costruito i box e ci disse che la regola è un calcolo matematico di calorie. Ossia è possibile avere in deposito un quantitativo di materiale che non sviluppi in caso di incendio più di un determinato quantità di calore. Sicuramente non si può neanche in minima parte depositare materiale altamente infiammabile ( olio, benzina gas ecc.).

L'esempio che lui portò e stato quello di due box identici, in cui in uno c'era parcheggiata una macchina normale, mentre in un altra c'era un ipotetico mezzo con un serbatoio di 500 litri di benzina. E' chiaro che il secondo non può parcheggiare anche se è un automezzo.

I vigli ci dissero che i box non potevano essere soppalcati, e ci consigliarono eventualmente di fare un soppalco al massimo di ottanta centimetri asservito a materiale non infiammabile.

Ci siamo adeguati e tutto è stato OK

Ci era stata ritirata l'antincendio perché il mercato sovrastante aveva montato dei motori frigorifero nei spazzi di aereazione

@Meri: è un rinnovo. Di aerazione etc, dovrebbero averne già parlato.

 

Ciao Efisio

 

Non di rado ho trovato anche chi ha chiuso gli spazi per l'aerazione. Classico è il caso delle bocche di aerazione poste sopra i basculanti, poi chiuse con infissi, o addirittura con pannelli di compensato.

Concordo con quanto hai già risposto.

 

Per quanto invece riguarda il ragionamento di Nickbyte "lo fanno tutti", c'è da tenere presente che tale condizione non significa che sia consentito... La norma parla chiaro, e in caso di incendio se ne può rispondere. La categoria catastale non ha rilevanza ai fini del rispetto del D.M. 01.02.86, ciò che conta è la destinazione da titolo edilizio e sul C.P.I..

 

Per Brancaleone: A Roma vi consentono di realizzare soppalchi per tenervi materiale combustibile nelle autorimesse?. Da noi no di certo, ed il soppalco deve essere trattato così da non essere combustibile.... Per quanto poi riguarda il ragionamento sul calcolo delle "calorie", in realtà si tratta di determinare il "carico di incendio", ovvero di quanto si aumentano le probabilità di innesco e di materiale che produce fiamma, e la norma prevede che al di fuori dei veicoli non deve esserci alcun innesco o altro materiale, anche se solo combustibile (che è molto meno di "infiammabile").

 

Ciao

Ossia è possibile avere in deposito un quantitativo di materiale che non sviluppi in caso di incendio più di un determinato quantità di calore. Sicuramente non si può neanche in minima parte depositare materiale altamente infiammabile ( olio, benzina gas ecc.).

 

 

L'esempio che lui portò e stato quello di due box identici, in cui in uno c'era parcheggiata una macchina normale, mentre in un altra c'era un ipotetico mezzo con un serbatoio di 500 litri di benzina. E' chiaro che il secondo non può parcheggiare anche se è un automezzo.

I vigli ci dissero che i box non potevano essere soppalcati, e ci consigliarono eventualmente di fare un soppalco al massimo di ottanta centimetri asservito a materiale non infiammabile.

Ci siamo adeguati e tutto è stato OK

Ci era stata ritirata l'antincendio perché il mercato sovrastante aveva montato dei motori frigorifero nei spazzi di aereazione

 

per il soppalco mi sembra di capire che sia permesso ....

 

""Nota prot. n. P310/4108 Sott. 22(44) del 08 maggio 2001

DM 01/02/86 “Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili” richiesta di chiarimenti

Con riferimento ai chiarimenti richiesti dal Comando Provinciale VV.F. …, [...]

Per quanto riguarda il secondo quesito, si ritiene che, fermo restando il divieto imposto dal punto 10.1 del DM 1° febbraio 1986 di depositare sostanze infiammabili o combustibili, possa essere consentito realizzare scaffalature o soppalchi in legno all’interno dei box ri-

chiedendo per questi ultimi, ove ritenuto necessario, idonei requisiti di resistenza al fuoco.""

 

 

a questo punto, voi mi dite che il box deve essere VUOTO, qui dicono che si puo' fare un soppalco ...

mi domando per metterci cosa su questo soppalco .......

 

 

 

che poi l'olio lubrificante sia "infiammabile" non ne sono poi tnato sicuro ....

le sostanze infiammabili non devono riportare apposita indicazione in etichetta ?

stasera controllo a casa ma mi sembra proprio che non ci sia ... forse c'è la X di tossicità se ingerito ...

http://brz84.altervista.org/Castrol_TXT_LL04/img003.jpg

 

spero capirete le mie perplessità .... a voi sembra tutto facile evidentemente ... a me no ... per quello chiedo ...

a questo punto, voi mi dite che il box deve essere VUOTO, qui dicono che si puo' fare un soppalco ...

mi domando per metterci cosa su questo soppalco

Ci si può mettere ad esempio delle bottiglie in vetro piene d'acqua, non sono combustibili. Ci si può mettere degli arnesi in metallo (chiavi inglesi, ecc..), ci si può mettere dei prodotti in lamiera. Non ci potresti mettere gli scatoloni di cartone.

Per quanto riguarda gli olii lubrificanti c'è il vecchio decreto Ministeriale 31/7/34 dal quale puoi desumere le classificazioni degli olii in base alla loro caratteristica. Vedi in titolo II art. 1 categoria C in:

 

http://www.elettroportale.it/LinkClick.aspx?fileticket=ziFpMHj%2FiJU%3D&tabid=480&mid=1542

 

 

Ciao

possiedo un box interrato accatastato come C6 [...]

ora mi chiedono di essere presente il giorno stabilito per poter ispezionare l'interno del box auto.

Anch'io mi permetto di affermare "bando alle ciance!"

Già il fatto che vi chiedano la vostra presenza per poter ispezionare gli interni dei box è indice di funzionario particolarmente pignolo. Tale fatto dovrebbe già porvi in preallarme: è quasi scontato che alla prima irregolarità riscontrata, tanti saluti al CPI... pertanto dentro ai box il giorno delle verifiche fateci trovare solo dei veicoli. Un C6 non può essere un magazzino secondo i VVFF Bologna...

Chi di dovere, se vuole, oltre a non rinnovare il CPI vi può interdire l'uso di tutti i box (anche se uno solo risulta irregolare) costringendovi al non utilizzo fintanto che le prescrizioni richieste non saranno rispettate.

 

Conosco un caso di rinnovo CPI rimandato per diversi anni (box interrati + centrale termica); la soluzione più semplice si rivelò quella di far venir meno l'esigenza del CPI.

Fu rivisitata la centrale termica e diminuita la potenza della caldaia centralizzata, altrimenti quei poveretti sarebbero ancora lì a mendicare dai VVFF il nulla osta per il CPI...

 

Saluti 🙂

 

altra parentesi ... ho anche un box in un altro condominio da circa 30 anni ... mai visto i VV.FF aprire i garage .... strana sta cosa .. no ?

Reduce da pochi giorni dall'ottenimento di un CPI (post incendio) di un'area complicata posso solo suggerirti di seguire i consigli di ME.RI.

I VVF non aprono i box se chiusi a chiave,controllano la corrispondenza del progetto col realizzato,verificano le conformità,l'illuminazione d'emergenza,l'areazione,l'ordine e la pulizia dell'area,la CT se presente,l'elettrovalvola di intercettazione,le porte REI e la loro stabilità e chiusura,le vie di fuga,la cartellonistica.Una per l'altra.Generalmente in sede di sopralluogo è presente sia l'amministratore sia il tecnico abilitato che ha curato la pratica.La presenza dei condòmini non è richiesta.Questo è quanto.

A parte le perplessità sul fatto che secondo me doveva essere l'amministratore ad occuparsi della cosa e non pagare un terzo, ora mi chiedono di essere presente il giorno stabilito per poter ispezionare l'interno del box auto.

 

La tua perplessità è sbagliata.

Solo nel caso si sia al di sotto di una certa metratura l'amministratore dichiara che nulla è mutato ed il rinnovo è assicurato.

In tutti gli altri casi,compreso quello di modifiche subite di rilievo,non solo serve un terzo ma altresì egli deve esser abilitato.

 

Premesso questo CHI ti avrebbe chiesto di esser presente?

dunque ... le mie perplessità sull'incarico esterno derivavano dal fatto che presumevo il sopralluogo lo effettuassero i VV.FF. mentre sembra che lo faccia il tecnico della ditta incaricata dall'assemblea.

la richiesta di essere presente nella data specificata è stata indicata dall'amministratore nel verbale dell'assemblea che mi è arrivato l'altro giorno. (Esattamente chiede di "lasciare aperti tutti i box privati fino al termine sopralluogo") Mi chiedo altresì come sia possibile che tutti i proprietari riescano ad essere presenti .... io mando il babbo che è in pensione, ma gli altri verranno tutti ? penso che molti di loro lavorino o possano anche essere fuori città per esigenze non derogabili.... in tal caso salta tutto ?

l'interrato è composto da una quindicina di box chiusi e altri 3/4 posti auto neppure segnati per terra ma segnati al catasto, ricordo poi che c'è una porticina che accede alla cabina Enel in servitu e poi le porte tagliafuoco che portano al vano scale.

Non mi risulta ci sia altro, neppure la caldaia condominiale perchè è un condominio di 6 piani f.t. tutti negozi e uffici con gestione autonoma (la spesa annua totale per il condominio si aggira sui 25.000 euro).

dunque ... le mie perplessità sull'incarico esterno derivavano dal fatto che presumevo il sopralluogo lo effettuassero i VV.FF. mentre sembra che lo faccia il tecnico della ditta incaricata dall'assemblea.

la richiesta di essere presente nella data specificata è stata indicata dall'amministratore nel verbale dell'assemblea che mi è arrivato l'altro giorno. (Esattamente chiede di "lasciare aperti tutti i box privati fino al termine sopralluogo") Mi chiedo altresì come sia possibile che tutti i proprietari riescano ad essere presenti .... io mando il babbo che è in pensione, ma gli altri verranno tutti ? penso che molti di loro lavorino o possano anche essere fuori città per esigenze non derogabili.... in tal caso salta tutto ?

l'interrato è composto da una quindicina di box chiusi e altri 3/4 posti auto neppure segnati per terra ma segnati al catasto, ricordo poi che c'è una porticina che accede alla cabina Enel in servitu e poi le porte tagliafuoco che portano al vano scale.

Non mi risulta ci sia altro, neppure la caldaia condominiale perchè è un condominio di 6 piani f.t. tutti negozi e uffici con gestione autonoma (la spesa annua totale per il condominio si aggira sui 25.000 euro).

Coi dettagli si chiarisce ogni dubbio.

Siete nella fase ante sopralluogo VVF,

Siete nella fase preparatoria ove il tecnico abilitato DEVE verificare lo stato dei luoghi e stabilire cosa debba esser fatto e questo vale anche per gli interni dei box che potrebbero necessitare di compartimentazione.

Alla luce di ciò è doveroso in questa fase tutti i condòmini si adoperino collaborando col tecnico.

 

Poi e solo poi quando gli interventi se necessari saranno stati effettuati,certificati,asseverati e la pratica definita si avrà la chiamata dei VVF col sopralluogo.

Coi dettagli si chiarisce ogni dubbio.

Siete nella fase ante sopralluogo VVF,

Siete nella fase preparatoria ove il tecnico abilitato DEVE verificare lo stato dei luoghi e stabilire cosa debba esser fatto e questo vale anche per gli interni dei box che potrebbero necessitare di compartimentazione.

Alla luce di ciò è doveroso in questa fase tutti i condòmini si adoperino collaborando col tecnico.

 

Poi e solo poi quando gli interventi se necessari saranno stati effettuati,certificati,asseverati e la pratica definita si avrà la chiamata dei VVF col sopralluogo.

Grazie Patrizia,

intanto parzialmente mi rassicuri in quanto almeno la prima visita, se ben capisco, sarà di una persona che se ravvisa irregolarità almeno potra darci indicazioni su come "correggere" lo stato dei luoghi.

 

Stato dei luoghi che comunque non è mai cambiato "tecnicamente" dai tempi della costruzione, quindi parliamo solo di suppellettili e oggetti posti al'linterno (quindi facilmente asportabili) e/o plafoniere luce cambiate (come nel mio caso).

P.S. se nel 1991 sono state messe delle plafoniere neon "non stagne", trattandosi di box privati, dovevano negli anni essere obbligatoriamente aggiornate ? o la norma esisteva già all'epoca ? (che casino questi settori, non ci capisco nulla ...confesso)

 

Ultima "ruberia" alla tua pazienza ...non capisco cosa intendi per "gli interni dei box che potrebbero necessitare di compartimentazione" ..... sono 14 o 16 box (non ricordo) che dimensionano di 5,50x2,45 ovvero 13/14 mq ... in che senso compartimentarli ?

Grazie Patrizia,

intanto parzialmente mi rassicuri in quanto almeno la prima visita, se ben capisco, sarà di una persona che se ravvisa irregolarità almeno potra darci indicazioni su come "correggere" lo stato dei luoghi.

 

Stato dei luoghi che comunque non è mai cambiato "tecnicamente" dai tempi della costruzione, quindi parliamo solo di suppellettili e oggetti posti al'linterno (quindi facilmente asportabili) e/o plafoniere luce cambiate (come nel mio caso).

P.S. se nel 1991 sono state messe delle plafoniere neon "non stagne", trattandosi di box privati, dovevano negli anni essere obbligatoriamente aggiornate ? o la norma esisteva già all'epoca ? (che casino questi settori, non ci capisco nulla ...confesso)

 

Ultima "ruberia" alla tua pazienza ...non capisco cosa intendi per "gli interni dei box che potrebbero necessitare di compartimentazione" ..... sono 14 o 16 box (non ricordo) che dimensionano di 5,50x2,45 ovvero 13/14 mq ... in che senso compartimentarli ?

La normativa fa riferimento al dpr del 1986.

Lo stato dei luoghi lo deve valutare il tecnico sulla base della nuova normativa e quindi ogni tua considerazione potrebbe rivelarsi errorea.

L'adeguamento a norma significa rendere il locale sicuro (vie di fuga e sistemi di emergenza) ed isolato.

Per isolare si deve compartimentare tutte quelle zone che confinando con il resto dell'edificio,cantine e corridoi compresi, possono necessitare di tale isolamento.

Le porte REI compartimentano,ad esempio,perchè chiudono ed isolano l'accesso con un dispositivo resistente al fuoco (REI) 90 o 120,generalmente.

I box potrebbero necessitare di intonaco intumescente nelle pareti confinanti con cantine o corridoi,ad esempio.

Le tubazioni possono necessitare di isolamento con nastri o collari...

Alle domande tecniche riceverai risposta dall' incaricato...ch meglio di lui potrà emettere verdetto visto che potrà verificare sul posto le eventuali difformità?

 

Ops...Patrizia mi ha comunque preceduto

×