Vai al contenuto
Dino40

CARABINIERI CHE REGISTRANO I DATI DELLE PERSONE FERMATE. SI PUO' PARLARE DI Privacy NON RISPETTATA?

Buongiorno a tutti.

La mia domanda è molto molto strana ed esula completamente dagli argomenti del condominio. Spero che risponda qualcuno dei molti avvocati che frequentano forum per la loro competenza in materia.

Il fatto. Ieri sono stato fermato da una pattuglia di carabinieri. Controllo accurato di cinta, patente, assicurazione e pneumatici. Tutto ok, ma prima di ridarmi la patente ( come tutte le altre volte che mi hanno fermato per un controllo) uno dei due carabinieri ha registrato tutti i miei dati: nome, cognome, luogo e data di nascita e di residenza. Mentre aspettavo che terminasse di scrivere mi son fatto una domanda: "MA OGGI CHE VIGE LA LEGGE SULLA PRIVACY E' CONSENTITO UGUALMENTE, ANCHE AI CARABINIERI, LA REGISTRAZIONE DI TUTTI I DATI? NON VIENE INFRANTA LA LEGGE SULLA PRIVACY?  A cosa servono i miei dati? Per dimostrare al maresciallo/colonnello responsabile della stazione che i due carabinieri della pattuglia hanno fatto effettivamente servizio in quel punto? Se è tutto in regola perché hanno il bisogno di registrare i miei dati? Avrei capito la cosa in presenza di una mancanza; esempio: patente scaduta, revisione non effettuata, stato di ebrezza, .... ma se tutto è in regola? E' solo una mia idea strana? Questa situazione è già prevista nel decreto sulla privacy (io non l'ho letto)? C'è qualcuno che vuol soddisfare la mia curiosità? Grazie.

Direttamente dal Ministero della Difesa - Carabinieri;

 

--> --link_rimosso--

Modificato da Tullio Ts
Dino40 dice:

Buongiorno a tutti.

La mia domanda è molto molto strana ed esula completamente dagli argomenti del condominio. Spero che risponda qualcuno dei molti avvocati che frequentano forum per la loro competenza in materia.

Il fatto. Ieri sono stato fermato da una pattuglia di carabinieri. Controllo accurato di cinta, patente, assicurazione e pneumatici. Tutto ok, ma prima di ridarmi la patente ( come tutte le altre volte che mi hanno fermato per un controllo) uno dei due carabinieri ha registrato tutti i miei dati: nome, cognome, luogo e data di nascita e di residenza. Mentre aspettavo che terminasse di scrivere mi son fatto una domanda: "MA OGGI CHE VIGE LA LEGGE SULLA PRIVACY E' CONSENTITO UGUALMENTE, ANCHE AI CARABINIERI, LA REGISTRAZIONE DI TUTTI I DATI? NON VIENE INFRANTA LA LEGGE SULLA PRIVACY?  A cosa servono i miei dati? Per dimostrare al maresciallo/colonnello responsabile della stazione che i due carabinieri della pattuglia hanno fatto effettivamente servizio in quel punto? Se è tutto in regola perché hanno il bisogno di registrare i miei dati? Avrei capito la cosa in presenza di una mancanza; esempio: patente scaduta, revisione non effettuata, stato di ebrezza, .... ma se tutto è in regola? E' solo una mia idea strana? Questa situazione è già prevista nel decreto sulla privacy (io non l'ho letto)? C'è qualcuno che vuol soddisfare la mia curiosità? Grazie.

Non c'è nessuna violazione della privacy visto che il trattamento avviene per fini istituzionali 

peppe64 dice:

Non c'è nessuna violazione della privacy visto che il trattamento avviene per fini istituzionali 

Dino40 dice:

mi son fatto una domanda: "MA OGGI CHE VIGE LA LEGGE SULLA PRIVACY E' CONSENTITO UGUALMENTE, ANCHE AI CARABINIERI, LA REGISTRAZIONE DI TUTTI I DATI? NON VIENE INFRANTA LA LEGGE SULLA PRIVACY?  A cosa servono i miei dati? 

Chiedere anche il numero di telefono ad una bella donna, non è contemplato nemmeno nel regolamento di PS, salvo ovviamente che la signora sia ben contenta di fornirlo di sua iniziativa 😅😁

Tra i dati che vengono chiesti ad un normale controllo non c'è certo il numero di telefono .  Comunque i dati vengono raccolti ai fini di pubblica sicurezza ovvero per attestare che la persona identificata era in determinato luogo in un determinato tempo.

peppe64 dice:

Tra i dati che vengono chiesti ad un normale controllo non c'è certo il numero di telefono .  Comunque i dati vengono raccolti ai fini di pubblica sicurezza ovvero per attestare che la persona identificata era in determinato luogo in un determinato tempo.

Non la penso come dice peppe64 in quanto perché lo stato (? ) deve sapere dove sto se non compio nessuna irregolarità?

Dino40 dice:

Non la penso come dice peppe64 in quanto perché lo stato (? ) deve sapere dove sto se non compio nessuna irregolarità?

Se leggevi attentamente il link che ti avevo indicato trovavi scritto;

 

Quali sono i nostri diritti e come possiamo farli valere?

Le persone i cui dati sono oggetto di trattamento hanno un'estesa gamma di diritti che possono esercitare. In particolare hanno diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di propri dati personali che li riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. Possono inoltre richiedere indicazioni circa il trattamento (origine dei dati, finalità, modalità, logica applicata, nominativo di titolare e responsabile) e possono opporsi per motivi legittimi ovvero chiedere l'aggiornamento o le correzioni ritenute necessarie.
I diritti possono essere esercitati con richiesta rivolta senza formalità al titolare o al responsabile

Caro TullioTs avevo letto il tuo link e come dice peppe64 vengono raccolti aifini di pubblica sicurezza e su questo non sono d'accordo. 

Ti cito quello che peppe64 aveva tradotto a parole sue:

"Vi sono comunque dei limiti all'esercizio dei diritti.
Questi non possono essere esercitati in relazione ai trattamenti eseguiti per finalità di polizia,.... ".

Ti ripeto: perché devono sapere dove sto io quel preciso momento visto che fermano a caso e non certo l'auto prima e quella dopo? Secondo me dietro le parole ....  "per finalità dipolizia".... si è voluto semplificare la questione.

Dino40 dice:

Caro TullioTs avevo letto il tuo link e come dice peppe64 vengono raccolti aifini di pubblica sicurezza e su questo non sono d'accordo. 

Ti cito quello che peppe64 aveva tradotto a parole sue:

"Vi sono comunque dei limiti all'esercizio dei diritti.
Questi non possono essere esercitati in relazione ai trattamenti eseguiti per finalità di polizia,.... ".

Ti ripeto: perché devono sapere dove sto io quel preciso momento visto che fermano a caso e non certo l'auto prima e quella dopo? Secondo me dietro le parole ....  "per finalità dipolizia".... si è voluto semplificare la questione.

Come cittadino se ritieni di essere stato leso nei tuoi diritti di privacy hai la facoltà di agire per vie legali, però consigliato bene da un bravo avvocato.

 

Dino40 dice:

"MA OGGI CHE VIGE LA LEGGE SULLA PRIVACY E' CONSENTITO UGUALMENTE, ANCHE AI CARABINIERI, LA REGISTRAZIONE DI TUTTI I DATI? NON VIENE INFRANTA LA LEGGE

Se ci fosse violazione della privacy le forze dell'ordine non potrebbero più  fare controlli a nessuna persona. 

Possono essere chieste le generalità, se alla guida di un veicolo patente, libretto di circolazione e assicurazione esposta; In caso di controlli in casi specifici, controllo del bagaglio a mano. Verifica dei dati finanziari o fiscali, perquisizioni personali, abitazione, veicolo etc- credo solo con mandato giudiziario. Salvo i dati  obbligatori forniti già per legge. 

Modificato da SPL House
SPL House dice:

Possono essere chieste le generalità, se alla guida di un veicolo patente, libretto di circolazione e assicurazione esposta; In caso di controlli in casi specifici, controllo del bagaglio a mano. Verifica dei dati finanziari o fiscali, perquisizioni personali, abitazione, veicolo etc- credo solo con mandato giudiziario. Salvo i dati  obbligatori forniti già per legge. 

@Dino40 dice :  uno dei due carabinieri ha registrato tutti i miei dati: nome, cognome, luogo e data di nascita e di residenza.

 

non mi sembra nulla di particolare, sono dati relativi per un normale controllo di routine.

Voglio ribadire un concetto che forse o non sono stato chiaro oppure è sfuggito.

Io non mettevo, nel modo più assoluto, in discussione i controlli dei carabinieri ci mancherebbe. Io chiedevo solo se LECITO, una volta che i controlli hanno dimostrato che è tutto ok, registrare i dati. Solo questo aspetto mettevo in risalto e non certo i controlli.

Dino40 dice:

, una volta che i controlli hanno dimostrato che è tutto ok, registrare i dati. Solo questo aspetto mettevo in risalto e non certo i controlli.

le forze dell'ordine nel fare i controlli sono liberi di decidere come procedere, se ti hanno preso i dati anagrafici non vedo quale possa essere il problema, anche perché non possiamo sapere i motivi del loro comportamento, sicuramente avevano avuto una segnalazione ed hanno  dovuto fare delle verifiche più approfondite. 

mi sembra che appellarsi per molte cose alla privacy sia esagerato.

 

tramite il nostro cellulare si sa a quale cella si è agganciati e ci colloca in un certo posto.

lo smartphone ci individua tramite il gps in un raggio di 50 mt.

il telepass ci colloca in un certo posto ad un certo orario.

una operazione al bancomat altrettanto.

 

...

 

il problema è la divulgazione di ciò che si è saputo, non il sapere in sè.

 

 

Modificato da paul_cayard
  • Mi piace 1

E' un falso problema.. rientra tra i compiti istituzionali delle forze dell'ordine verificare, nell'ambito dei controlli, le generalità dei fermati.

Non sempre si può ricorrere al concetto di privacy.

 

  • Grazie 1

Se i dati vengono trascritti e trattati dall'organo di polizia si applica l'art. 175 del Codice in materia di protezione dei dati personali. Anche se non vengono trattati ed è solo un controllo di Polizia, scatta l'obbligo di fornire i dati ai sensi dell'art. 651 del Codice Penale.

 

Ciao

Modificato da Meri
JOSEFAT dice:

@Dino40 dice :  uno dei due carabinieri ha registrato tutti i miei dati: nome, cognome, luogo e data di nascita e di residenza.

 

non mi sembra nulla di particolare, sono dati relativi per un normale controllo di routine.

E' quello che ho sostenuto anche io,  aggiungendo che in casi particolari  può procedere  anche ad altri controlli (aeroporti, etc)  o con il mandato del giudice per vasi più gravi.  

 

Non so citare articoli di codici ma un appartenente a forze dell'ordine mi aveva detto che la registrazione dei dati è anche una sorta di "certificazione" del lavoro svolto da una pattuglia.

Non so se sia vero o bufala. Riporto.

A me hanno sempre trascritto i dati e pensavo lo facessero per verificare a terminale se io fossi ricercata, l'auto rubata e cose del genere. Anche in assenza di verbali.

D'altra parte i carabinieri/polizia e la finanza possono anche perquisirti in assenza di mandato, figurati un po' segnarsi i tuoi dati...

Fedina dice:

Non so citare articoli di codici ma un appartenente a forze dell'ordine mi aveva detto che la registrazione dei dati è anche una sorta di "certificazione" del lavoro svolto da una pattuglia.

Non so se sia vero o bufala. Riporto.

A me hanno sempre trascritto i dati e pensavo lo facessero per verificare a terminale se io fossi ricercata, l'auto rubata e cose del genere. Anche in assenza di verbali.

D'altra parte i carabinieri/polizia e la finanza possono anche perquisirti in assenza di mandato, figurati un po' segnarsi i tuoi dati...

I motivi di identificazione possono essere molti e non è necessario redigere verbale.

Per la "perquisizione personale" invece non vi è discrezionalità. E' possibile solo se in flagranza (ovvero in fuga) vi sono fondati motivi della ricerca di prove di reato(ad es. ladro colto sul fatto), redigendo poi il relativo Verbale sugli esiti,  sul quale riportare cosa si stava cercando e di cui viene richiesta la sottoscrizione anche al perquisito (che spesso rifiuta....). In tutti gli altri casi occorrerebbe l'autorizzazione del P.M..

 

Ciao 

Modificato da Meri

Cercherò di verificare come dice Fedina se sia una "bufala" o una specie di "certificazione del lavoro della pattuglia". Spero di essere veloce nella ricerca. 

Buona serata e per gli sportivi "buona partita". Io vado al bar per seguire la partita.

Dino40 dice:

Cercherò di verificare come dice Fedina se sia una "bufala" o una specie di "certificazione del lavoro della pattuglia". Spero di essere veloce nella ricerca. 

Buona serata e per gli sportivi "buona partita". Io vado al bar per seguire la partita.

Per chi frequenta bar o altri locali che ,mesciano bevande alcoliche (compreso prosecco o aperitivi addizionati) in orario serale è consigliabile prestare attenzione ad eventuali pattuglie , potrebbero disporre di etilometri per verificare il tasso alcolemico, anche  a chi per raggiungere l'abitazione va a piedi  se il tragitto non è in linea retta 😎😅 

Dino40 dice:

Voglio ribadire un concetto che forse o non sono stato chiaro oppure è sfuggito.

Io non mettevo, nel modo più assoluto, in discussione i controlli dei carabinieri ci mancherebbe. Io chiedevo solo se LECITO, una volta che i controlli hanno dimostrato che è tutto ok, registrare i dati. Solo questo aspetto mettevo in risalto e non certo i controlli.

perfettamente lecito  .

Sono le 23,03 son tornato proprio ora dal bar e vorrei tranquillizzare SPL che non sono abituato a bere alcolici neanche se me li volessero offrire gli amici; mi limito a un buon caffè. Comunque nemmeno l'ombra di una pattuglia. Buona notte. 

Dino40 dice:

Sono le 23,03 son tornato proprio ora dal bar e vorrei tranquillizzare SPL che non sono abituato a bere alcolici neanche se me li volessero offrire gli amici; mi limito a un buon caffè. Comunque nemmeno l'ombra di una pattuglia. Buona notte. 

Allora buonanotte sig Dino40  il caffe è un'ottima scelta magari questa sera sarà stata di turno  una bella ragazza ed il piacere doppio .

Modificato da SPL House
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×