Vai al contenuto
begonia

Bonus 50% per arredi e grandi elettrodomestici

buongiorno,

abbiamo fatto dei lavori straordinari nell'autorimessa condominiale per adeguarla alla normativa antincendio ed ottenere il CPI. I lavori sono finiti e sono stati tutti pagati entro il 31.12.2014 con bonifico, come di regola. Ora un condòmino mi chiede se può usufruire del "bonus del 50% per arredi e grandi elettrodomestici acquistati per arredare l'immobile ristrutturato". Io credo ci debba essere un nesso tra il tipo di lavori straordinari e gli elettrodomestici acquistati, o sbaglio? Si possono collegare dei lavori all'autorimessa (porte REI, collarini antincendio...) con l'acquisto di arredi o lavatrici od altro?

Grazie per le risposte

Assolutamente NO, Il diritto alle detrazioni fiscali per acquisti e/o lavori eseguiti dai condomini all'interno della propria abitazione, non riguardano il condominio.

Il Bonus arredi considera anche i "lavori sulle parti condominiali di manutenzione ordinaria e straordinaria, ristrutturazione ...". Quindi, qual è il collegamento tra lavori condominiali e bonus sugli arredi o elettrodomestici?

Ah, perfetto, quindi i lavori su parti condominiali non possono servire ai singoli per avere detrazioni "personali" nei loro ambienti privati. L'articolo che peppe64 cita, recita: "Aprono all'ulteriore detrazione anche i lavori eseguiti su parti comuni degli edifici residenziali. La realizzazione di lavori di ristrutturazione sulle parti comuni condominiali non consente però ai singoli condomini (che usufruiscono pro quota della relativa detrazione) di detrarre le spese sostenute per acquistare mobili e grandi elettrodomestici da destinare all’arredo della propria unità immobiliare, ma solo per gli arredi delle parti comuni, come guardiole oppure l’appartamento del portiere.". Parla di lavori di RISTRUTTURAZIONE, ma credo vadano anche i lavori STRAORDINARI che non siano di ristrutturazione, vero? Grazie mille a peppe64 e Josefat

Ah, perfetto, quindi i lavori su parti condominiali non possono servire ai singoli per avere detrazioni "personali" nei loro ambienti privati. L'articolo che peppe64 cita, recita: "Aprono all'ulteriore detrazione anche i lavori eseguiti su parti comuni degli edifici residenziali. La realizzazione di lavori di ristrutturazione sulle parti comuni condominiali non consente però ai singoli condomini (che usufruiscono pro quota della relativa detrazione) di detrarre le spese sostenute per acquistare mobili e grandi elettrodomestici da destinare all’arredo della propria unità immobiliare, ma solo per gli arredi delle parti comuni, come guardiole oppure l’appartamento del portiere.". Parla di lavori di RISTRUTTURAZIONE, ma credo vadano anche i lavori STRAORDINARI che non siano di ristrutturazione, vero?

Sì, vero.

Qui trovi la guida aggiornata al 31 dicembre 2014.

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Agenzia+informa/pdf+guide+agenzia+informa/Guida_bonus_mobili.pdf

×