Vai al contenuto
thejack80

Amministratore Deceduto e probabile ammanco di cassa

Buongiorno e buona domenica a tutti!

Nel condominio di un mio amico è morto l'amministratore e adesso si autoconvocheranno per la nomina del nuovo. Nel frattempo un condomino intraprendente è riuscito a farsi dare dalla Hera la situazione del condominio circa il pagamento dell'acqua e luce scale (uniche due utenze condominiali). Ebbene dal giugno 2012 l'amministratore non pagava l'acqua e ci sono circa 8200,00 euro di bollette arretrate. Il mio amico non mi ha saputo dire che ci sono altrettante quote di condomini morosi quindi non sa dirmi il perché ci siano queste somme non pagate; e non capiscono proprio come mai non fossero mai stati informati di tutto questo. Loro sospettano che la gestione del loro amministratore deceduto non sia chiara e potrebbero essere spariti dei soldi.

In questo caso ci sono gli estremi per un'azione legale verso gli eredi?

Come potrebbero muoversi adesso?

Han chiesto a me se voglio prendere l'amministrazione del loro condominio ma io gli ho detto che chiunque venga ad amministrare, quasi sicuramente non si rimette a fare i conti di chi l'ha preceduto; men che meno in questo caso in cui l'amministratore precedente è morto e per molte cose non si può chiedere spiegazione.

Le strade più sensate che mi sono sentito di consigliargli sono due:

1 - Nominare un revisore contabile che esamini gli ultimi due/ tre anni di gestione e in caso venissero fuori irregolarità la nomina di un avvocato per la questione legale;

2 - Approvare il consuntivo così com'è e sobbarcarsi l'ammanco.

 

Voi che dite?

Buongiorno e buona domenica a tutti!

Nel condominio di un mio amico è morto l'amministratore e adesso si autoconvocheranno per la nomina del nuovo. Nel frattempo un condomino intraprendente è riuscito a farsi dare dalla Hera la situazione del condominio circa il pagamento dell'acqua e luce scale (uniche due utenze condominiali). Ebbene dal giugno 2012 l'amministratore non pagava l'acqua e ci sono circa 8200,00 euro di bollette arretrate. Il mio amico non mi ha saputo dire che ci sono altrettante quote di condomini morosi quindi non sa dirmi il perché ci siano queste somme non pagate; e non capiscono proprio come mai non fossero mai stati informati di tutto questo. Loro sospettano che la gestione del loro amministratore deceduto non sia chiara e potrebbero essere spariti dei soldi.

In questo caso ci sono gli estremi per un'azione legale verso gli eredi?

Come potrebbero muoversi adesso?

Han chiesto a me se voglio prendere l'amministrazione del loro condominio ma io gli ho detto che chiunque venga ad amministrare, quasi sicuramente non si rimette a fare i conti di chi l'ha preceduto; men che meno in questo caso in cui l'amministratore precedente è morto e per molte cose non si può chiedere spiegazione.

Le strade più sensate che mi sono sentito di consigliargli sono due:

1 - Nominare un revisore contabile che esamini gli ultimi due/ tre anni di gestione e in caso venissero fuori irregolarità la nomina di un avvocato per la questione legale;

2 - Approvare il consuntivo così com'è e sobbarcarsi l'ammanco.

 

Voi che dite?

 

 

con la morte del reo si estingue il reato .

Posso dirgli dunque che si metta l'anima in pace?

Che non c'è possibilità di rivalsa sugli eredi?

Posso dirgli dunque che si metta l'anima in pace?

Che non c'è possibilità di rivalsa sugli eredi?

Con particolare riferimento agli eredi beneficiati, ai tutori, ai curatori e, in generale, a coloro che (come l’amministratore di condominio) rappresentano o assistono la parte in giudizio, essi possono essere condannati personalmente, per motivi gravi che il giudice deve specificare nella sentenza, alle spese dell'intero processo o di singoli atti, anche in solido con la parte rappresentata o assistita (art. 94 c.p.c.)., quindi potrebbero essere condannati gli eredi dell'amministratore.

ciao

 

perche sparlare senza prima aver verificato. La bolletta potrebbe anche non essere stata pagata per mancanza di fondi. Gettare fango si fa sempre in tempo. siamo seri.

ciao

 

perche sparlare senza prima aver verificato. La bolletta potrebbe anche non essere stata pagata per mancanza di fondi. Gettare fango si fa sempre in tempo. siamo seri.

Hai sbagliato post.

Non raccolgo quanto detto da camillo perché non mi sembra di aver gettato fango. Difatto il mio amico mi ha detto che non sa se potrebbero esserci altrettante quote di morosi. Indi ho chiaramente scritto che é aperta anche questa ipotesi. I post vanno letti completamente se si vuole commentare.

A parte questo ragazzi mi avete dato due risposte totalmente opposte. Gli eredi dunque portebbero rispondere degli ammanchi se questi venissero accertati?

Non raccolgo quanto detto da camillo perché non mi sembra di aver gettato fango. Difatto il mio amico mi ha detto che non sa se potrebbero esserci altrettante quote di morosi. Indi ho chiaramente scritto che é aperta anche questa ipotesi. I post vanno letti completamente se si vuole commentare.

A parte questo ragazzi mi avete dato due risposte totalmente opposte. Gli eredi dunque portebbero rispondere degli ammanchi se questi venissero accertati?

Ciao,

 

Camillo ha sbagliato sul serio post, non voleva rispondere a te......................comunque non posso risponderti ne si e ne no, avete già chiesto ad un legale?

Quanto ho riportato è una sentenza ad un caso diverso dal tuo, adattato forzosamente al tuo problema, per questo ti dico potrebbe.

Non so dirti se abbiano giá chiesto un parere legale. Si stanno organizzando su mio consiglio per*una auto convocazione al più presto per una nomina nuova perché loro cosí non possono nemmeno vedere il saldo del cc. Per ora stanno cercando di scoprire le varie situazioni dei pagamenti e pare sia solo quello il debito. Luce e assicurazione sono a posto.

Ciao,

 

Camillo ha sbagliato sul serio post, non voleva rispondere a te......................comunque non posso risponderti ne si e ne no, avete già chiesto ad un legale?

Quanto ho riportato è una sentenza ad un caso diverso dal tuo, adattato forzosamente al tuo problema, per questo ti dico potrebbe.

Ciao

 

non ho sbagliato post..... era esattamente indirizzata a thejack80. Infatti, senza nessuna verifica, ipotizza... comportamenti scorretti.

Ciao

 

non ho sbagliato post..... era esattamente indirizzata a thejack80. Infatti, senza nessuna verifica, ipotizza... comportamenti scorretti.

Opssssssssssssss, scusa non avevo capito.

Comunque senza fare nomi e cognomi non mi sembra di gettare fango su nessuno.

ciao

 

è vero che non hai diffamato la persona, ma certamente hai contribuito in modo pesante disistima di una categoria, dove c'è senz'altro, qualche mela marcia, ma che in quanto ad onestà è trattata come il Pierino delle barzellette. Vigilare è corretto, ma esprimere dubbi aprioristicamente non mi sembra il massimo.

Per accertare se il defunto avesse i fondi per pagare l'acqua occorre farsi rilasciare da tutti i condomini le copie dei versamenti eseguiti. Solo così si potrà verificare se vi sono degli ammanchi.

Và fatta una revisione dei conti prima di emettere sentenze su di chi sia la colpa.

Magari il "presunto" ammanco è imputabile a mancato riparto. Si dice che l' amministratore è morto ma non si sà di cosa, che età avesse e quale fosse la sua "diligenza" amministrativa precedente.

 

Qualora risultassero "appropriazioni indebite" dovrete fare ricorso ad un avvocato che inizi una causa...ma se il defunto non ha eredi o patrimoni perdereste tempo e soldi.

 

Se invece gli eredi esistono...tutto da verificre che possiate citarli in giudizio.

×