Vai al contenuto
IRIS

Stracci nel vano ascensore - malfunzionamento e responsabilita' ditta manutenzione

Il mese scorso, poiché si era azionato l’allarme dell’ascensore, abbiamo chiamato la manutenzione che NON ha rilevato nessun problema. Il giorno seguente all’intervento, però, l’ascensore si è bloccato ed abbiamo fatto intervenire i VV.FF. che hanno rinvenuto all’interno della tromba dell’ascensore 2 STRACCI per pulire il pavimento.

Escluso che la ditta di pulizie sia riuscita a far cadere involontariamente gli stracci, è molto più probabile che sia stata la stessa ditta di manutenzione ascensore che li ha inavvertitamente dimenticati.

A questo punto, visto che oggi in assemblea dovremmo decidere sull’argomento, chiedo la vostra esperienza in materia:

- Vi è mai capitato un caso simile?

- Sarà il caso di rinnovare il contratto alla ditta?

- La ditta ci chiede inoltre di sopportare una spesa di oltre 6mila euro (siamo 7 condomini) per urgenti lavori da effettuare nell’ascensore in seguito alla revisione dell’impianto (ES. CONTATTI ELETTRICI USURATI): ci sarà da fidarsi?

Sarà il caso di cambiare anche la ditta che effettua la revisione?

Ringrazio e saluto

Non potendo risalire a chi, materialmente, abbia fatto cadere gli stracci nella tromba dell'ascensore, la discussione sarà solo accademica. Senza prove è superfluo discutere.

Per quanto riguarda gli interventi, dovrebbe, quanto meno, esserci una relazione tecnica nella quale si evidenziano gli interventi da fare.

Non potendo risalire a chi, materialmente, abbia fatto cadere gli stracci nella tromba dell'ascensore, la discussione sarà solo accademica. Senza prove è superfluo discutere.

Per quanto riguarda gli interventi, dovrebbe, quanto meno, esserci una relazione tecnica nella quale si evidenziano gli interventi da fare.

Buongiorno Giovanni

l'amministratore ci ha detto che la relazione tenica verrà presentata dalla ditta stessa in sede di riunione condominiale oggi pomeriggio.

Circa gli stracci nel vano ascensore non è incontrovertibile che solo la ditta che aveva accesso al vano ascensore poteva lì lasciarli? A parte la ditta nessuno ha accesso al vano ascensore. Inoltre la ditta avrebbe dovuto già accorgersene quando era stata chiamata per un sopralluogo il giorno precedente (quando l'ascensore si era già bloccato ed era scattato l'allarme), mentre non aveva rilevato niente facendo tranquillamente ripartire l'impianto: non ti pare che abbia peccato di superficialità?

In 35 anni mai capitato di raccogliere stracci per pavimento lasciati da ascensoristi. Ma capitato moltissime volte di raccogliere stracci per pavimento di condomini o imprese di pulizia .

 

P.s. nelle fosse si trova di tutto (tutte cose sicuramente non messe da ascensoristi)

In 35 anni mai capitato di raccogliere stracci per pavimento lasciati da ascensoristi. Ma capitato moltissime volte di raccogliere stracci per pavimento di condomini o imprese di pulizia .

 

P.s. nelle fosse si trova di tutto (tutte cose sicuramente non messe da ascensoristi)

Ti ringrazio per aver riportato la tua esperienza, anche se nel ns. ascensore lo spazio per l'eventuale "caduta" è molto ristretto per non uno, ma ben due grossi stracci.

Tuttavia, l'ascensorista, che era stato contattato proprio 24 ore prima (l'ascensore si erafermato ed era suonato l'allarme), non avrebbe dovuto verificare che l'impianto poteva regolarmente ripartire? Invece non lo ha fatto ed il giorno dopo si è nuovamente fermato

Può anche darsi che sia come ipotizzi ma vallo a dimostrare. Non si può certo andare per esclusione.

Per il resto, in base alla relazione tecnica, potrete ben decidere la necessità degli interventi.

da considerare che la ditta manutentrice potrebbe anche ventilare l'ipotesi del fermo ascensore per questioni di sicurezza...

  • Mi piace 1
Può anche darsi che sia come ipotizzi ma vallo a dimostrare. Non si può certo andare per esclusione.

Per il resto, in base alla relazione tecnica, potrete ben decidere la necessità degli interventi.

da considerare che la ditta manutentrice potrebbe anche ventilare l'ipotesi del fermo ascensore per questioni di sicurezza...

E' esattamente come dici tu (almeno così mi ha anticipato telefonicamente il ns. Amministratore).

Il problema è che io, ma anche altri condomini, non ci fidiamo dell'ascensorista: dopo la morte del titolare della ditta, abbiamo registrato un decadimento della qualità del servizio ed un notevole aumento dei costi.

Come possiamo fare per temporeggiare (chiedere preventivi alternativi, ecc.) oggi in assemblea?

Grazie ancora

Percorso:

1)Ditta manutenzione ascensore funziona bene un paio di anni.

2)Poi inizia a trovare l'impossibile e a fare preventivi sempre più alti per interventi "necessarissimi"

3) I condomini non sono persuasi e diventano sospettosi

4) se non pagate millemila euro ci sarà fermo impianto

5) i condomini borbottano e pagano millemila euro per la qualunque

6) all'assemblea seguente si cambia ditta di manutenzione

RICOMINCIARE DAL PUNTO 1

Successo millanta volte a me personalmente e a tutti i parenti miei.

  • Mi piace 1

Non e' detto che il giorno prima la causa del fermo sia attribuibileai due stracci .pobrebbe benissimo esserci stata un 'altra causa che ha fermato l'ascensore .

 

Ma il giorno seguente e' stato chiesto intervento dei VVF per semplice blocco impianto oppure perche' c'erano persone bloccate ?

Non e' detto che il giorno prima la causa del fermo sia attribuibileai due stracci .pobrebbe benissimo esserci stata un 'altra causa che ha fermato l'ascensore .

 

Ma il giorno seguente e' stato chiesto intervento dei VVF per semplice blocco impianto oppure perche' c'erano persone bloccate ?

C'erano delle persone bloccate.

24 ore prima, invece, si era fermato e basta.

Nelle 24 ore predette nessuno ha pulito le scale/ascensore

 

- - - Aggiornato - - -

 

Percorso:

1)Ditta manutenzione ascensore funziona bene un paio di anni.

2)Poi inizia a trovare l'impossibile e a fare preventivi sempre più alti per interventi "necessarissimi"

3) I condomini non sono persuasi e diventano sospettosi

4) se non pagate millemila euro ci sarà fermo impianto

5) i condomini borbottano e pagano millemila euro per la qualunque

6) all'assemblea seguente si cambia ditta di manutenzione

RICOMINCIARE DAL PUNTO 1

Successo millanta volte a me personalmente e a tutti i parenti miei.

E' quello che temo io: che cosa mi suggerisci di fare alla riunione di oggi pomeriggio? Grazie

Prendere atto della relazione tecnica e decidere di conseguenza .

La penso come Fedina ...

Non mi fido della relazione tecnica: vorrei proporre di cambiare manutentore.

Si può anche cambiare organismo di revisione biennale? Quale è la prassi esattamente?

Per quanto mi riguarda mai trovate soluzioni geniali.

Le - tante- volte che abbiamo sentito "puzza di bruciato" abbiamo sempre subito il -forse- ricatto, pagato e POI cambiato manutentore.

Per quanto mi riguarda non ho fiducia nè nei manutentori nè nei certificatori.

Purtroppo sono "sotto ricatto" come tutti e poco posso fare.

Idem per i cari signori delle famose valvoline termostatiche, in cui, se possibile, ho ancor meno fiducia.

Per quanto mi riguarda mai trovate soluzioni geniali.

Le - tante- volte che abbiamo sentito "puzza di bruciato" abbiamo sempre subito il -forse- ricatto, pagato e POI cambiato manutentore.

Per quanto mi riguarda non ho fiducia nè nei manutentori nè nei certificatori.

Purtroppo sono "sotto ricatto" come tutti e poco posso fare.

Idem per i cari signori delle famose valvoline termostatiche, in cui, se possibile, ho ancor meno fiducia.

Purtroppo la nostra povera Italia funziona così ...

Spero che il mio condominio non ceda al ricatto e cambi subito il manutentore: l'anno scorso gli abbiamo contestato spese per 500 euro complesivi (tra cui 80 euro per cambiare una lampadina): quest'anno ci hanno stornato le spese, ma probabilmente si vogliono rifare con i lavori di "adeguamento" ...

Non so a chi vi siete rivolti come manutentori ma gli ascensoristi non ricattano nessuno .

La penso come Fedina ...

Non mi fido della relazione tecnica: vorrei proporre di cambiare manutentore.

Si può anche cambiare organismo di revisione biennale? Quale è la prassi esattamente?

Liberissimi di cambiare la ditta di manutenzione e di cambiare organismo notificato ovviamente nei modi e nei termini previsti dai contratti di manutenzione e di incarico all’ o.n.

 

e se sia la nuova ditta che il nuovo o.n. confermano la necessita’ di fare i lavori , poi li fate fare i lavori. oppure disdettate anche loro ?

Forse il termine usato da Iris è improprio ma capita che la ditta alle volte ci marci.

Ti racconto solo un caso accadutomi.

Si dovevano sostituire i tappetini che coprivano la pedana degli ascensori perchè usurati con altri antisdrucciolo.

Mi è stata chiesta una certa somma;con la stessa somma li ho sostituiti in due ascensori ed ho fatto sostituire anche la bordatura in alluminio.

Con la somma richiesta me ne sostituivano solo uno di tappetino...

Forse il termine usato da Iris è improprio ma capita che la ditta alle volte ci marci.

Ti racconto solo un caso accadutomi.

Si dovevano sostituire i tappetini che coprivano la pedana degli ascensori perchè usurati con altri antisdrucciolo.

Mi è stata chiesta una certa somma;con la stessa somma li ho sostituiti in due ascensori ed ho fatto sostituire anche la bordatura in alluminio.

Con la somma richiesta me ne sostituivano solo uno di tappetino...

Ciao Giovanni,

grazie ancora a te ed agli altri per i vostri riscontri.

Mercoledì in assemblea ci è stato consegnato il verbale che è datato addirittura marzo 2016: mi stupisco che ci sia stato consegnato solo ora.

In esso sono formulate le seguenti osservazioni:

- le funi sono allungate

- il sistema ritorno automatico cabina al piano in assenza di alimentazione di rete non è efficiente

- alcuni punti luce de vano corsa sono inefficienti

- la guarnizione pistone non ha una tenuta idonea

- l'accesso alla fossa non agevole

Per eseguire tutti i lavori, tranne l'ultimo, ci sono stati chiesti 2.800 + IVA. Ci suggerisce comunque di fare anche altri lavori per ulteriore 9mila + IVA relativi a cambio sensori, pulsantiera, telefono, etc. in quanto si tratta di prescrizioni che potrebbero divenire obbligatorie in seguito.

Tra un mese abbiamo una nuova assemblea per decidere, anche in merito al cambio ditta di manutenzione, anche perché vogliamo sentirne almeno un'altra, visto che questa continua ad insistere che continuerà ad addebitarci 80 euro per cambiare una lampadina.

Che ne pensate? Altri suggerimenti tecnici ed amministrativi?

Non so a chi vi siete rivolti come manutentori ma gli ascensoristi non ricattano nessuno .

Fedina a quanto pare sì (vedi sopra)

Per le questioni tecniche, potrà essere più esauriente capocheyenn.

Mi limito ad osservare che siano passati quasi due anni e la ditta ci stà pensando ora a sollecitare gli interventi?

I punti luce sono inefficienti che vuol dire? che le lampadine danno luce fioca?

Per l'accesso alla fossa, se ne stanno accorgendo ora che sia poco agevole? e poi che vuol dire poco agevole? per mia esperienza, a detta di una ditta era necessario installare una sorta di scaletta per scendere nel vano ascensore.. due ascensori, due scalette con vano corsa unico

Ciao Giovanni,

grazie ancora a te ed agli altri per i vostri riscontri.

Mercoledì in assemblea ci è stato consegnato il verbale che è datato addirittura marzo 2016: mi stupisco che ci sia stato consegnato solo ora.

In esso sono formulate le seguenti osservazioni:

- le funi sono allungate

- il sistema ritorno automatico cabina al piano in assenza di alimentazione di rete non è efficiente

- alcuni punti luce de vano corsa sono inefficienti

- la guarnizione pistone non ha una tenuta idonea

- l'accesso alla fossa non agevole

Per eseguire tutti i lavori, tranne l'ultimo, ci sono stati chiesti 2.800 + IVA. Ci suggerisce comunque di fare anche altri lavori per ulteriore 9mila + IVA relativi a cambio sensori, pulsantiera, telefono, etc. in quanto si tratta di prescrizioni che potrebbero divenire obbligatorie in seguito.

Tra un mese abbiamo una nuova assemblea per decidere, anche in merito al cambio ditta di manutenzione, anche perché vogliamo sentirne almeno un'altra, visto che questa continua ad insistere che continuerà ad addebitarci 80 euro per cambiare una lampadina.

Che ne pensate? Altri suggerimenti tecnici ed amministrativi?

non so perché ' solo adesso avete potuto vedere in assemblea il verbale ,ma sicuramente l'amministratore era a conoscenza gia da marzo 2016 di detto verbale .

p.s. anche ove procediate con il cambio di manutentore e di o,n, non viene meno l'obbligo di ottemperare alle prescrizioni .

non so perché ' solo adesso avete potuto vedere in assemblea il verbale ,ma sicuramente l'amministratore era a conoscenza gia da marzo 2016 di detto verbale .

 

p.s. anche ove procediate con il cambio di manutentore e di o,n, non viene meno l'obbligo di ottemperare alle prescrizioni .

Buongiorno capocheyenn,

 

in realtà non si tratta di prescrizioni, ma di semplici osservazioni, formulate addirittura nel marzo 2016: a breve ci sarà la nuova revisione dell'impianto ascensore.

Che cosa ci consigli?

In particolare, far realizzare tutte le modifiche insieme, oppure in ordine di priorità, gradualmente?

Far realizzare anche ulteriori modifiche (ad esempio impianto telefonico ...) non oggetto di osservazione, oppure acquistare un nuovo ascensore, quando questo si romperà definitivamente, visto che ha 40 anni?

Ti ringrazio anticipatamente per i tuoi suggerimenti tecnici

×