Vai al contenuto
paul_cayard

Sito internet condominiale: pareri pro e contro

al di la della "trasparenza" che si può avere in vari modi, quali ritenete possano essere i pro e i contro della creazione di un sito internet condominiale ?

a chi è affidata la progettazione e costruzione ? ... e la sua gestione ? ... e quanto potrebbe costare ?

e un bel "cloud" dei miei bravi fogli excell concatenati ?

e una bella psw consultiva per tutti per accesso on line al conto corrente bancario ?

e se poi i condomini che non sanno o non vogliono utilizzarlo chiedono comunque documentazione, mica ci si può rifiutare solo perchè la tal cosa è sul sito ...

e comunque sul sito ci sarà solo quello che ci si vuole mettere ...

e poi ... "garbage in, garbage out" ...

c'è qualcuno che lo ha impiantato ? che vantaggi ne ha tratto ? che difficoltà riscontra ?

un condomino mi ha chiesto se potevamo impiantarlo, ma la sua richiesta assomiglia di più ad una bacheca elettronica.

a me invece interesserebbero idee e opinioni sul "sito internet del condominio" (così come previsto dall'art 71 ter " ... un sito internet del condominio, che consente agli aventi diritto di consultare ed estrarre copia in formato digitale dei documenti previsti dalla delibera assembleare ... ").

al di la della "trasparenza" che si può avere in vari modi, quali ritenete possano essere i pro e i contro della creazione di un sito internet condominiale ?

a chi è affidata la progettazione e costruzione ? ... e la sua gestione ? ... e quanto potrebbe costare ?

e un bel "cloud" dei miei bravi fogli excell concatenati ?

e una bella psw consultiva per tutti per accesso on line al conto corrente bancario ?

e se poi i condomini che non sanno o non vogliono utilizzarlo chiedono comunque documentazione, mica ci si può rifiutare solo perchè la tal cosa è sul sito ...

e comunque sul sito ci sarà solo quello che ci si vuole mettere ...

e poi ... "garbage in, garbage out" ...

c'è qualcuno che lo ha impiantato ? che vantaggi ne ha tratto ? che difficoltà riscontra ?

un condomino mi ha chiesto se potevamo impiantarlo, ma la sua richiesta assomiglia di più ad una bacheca elettronica.

a me invece interesserebbero idee e opinioni sul "sito internet del condominio" (così come previsto dall'art 71 ter " ... un sito internet del condominio, che consente agli aventi diritto di consultare ed estrarre copia in formato digitale dei documenti previsti dalla delibera assembleare ... ").

Hai visto il mio sito?

Da qui ogni condòmino può accedere solo con password:

--link_rimosso--

 

Questa invece è una vecchia demo che feci nel 2009 quando misi il sito on line.

--link_rimosso--

Ora il sito è perfezionato e c'è anche lo stato patrimoniale aggiornato in tempo quasi reale (max 5 giorni dall'ultima operazione).

Come potrai notare, ogni singola pagina contabile è una singola pagina del mio foglio excel concatenato ed inoltre c'è la scansione di ogni singolo giustificativo/documento/corrispondenza condominiale.

Svantaggi non ne ho riscontrato.

Chi non vuole usarlo è solo perchè è disinteressato.

Chi non sa usarlo chiede ai propri figli.

Per me risulta molto comodo perchè oltre ad essere un vero bakup di tutta la documentazione condominiale (che potrebbe anche andare a fuoco) è utilissimo quando devo ricercare un vecchio documento.

In un attimo lo trovo e stampo senza dover andare a cercare tra le carte nelle cartelle degli anni precedenti.

 

In sette anni il mio sito ha avuto oltre 4.000 visualizzazioni con una media di circa 570 accessi annui.

A voler considerare per eccesso che io abbia avuto 170 accessi annui restano 400 accessi annui ripartiti su 14 condòmini.

Questo mi fa capire che i condòmini dicono di fidarsi ciecamente ma, sotto sotto, vuoi per curiosità, vuoi perchè vogliono spiare se non visti, i conti li controllano.

 

Il mio sito è completamente gratuito perchè poggia su un server gratuito ed io lo curo senza compenso.

Lo impiantai smanettando con frontpage 2000 ed ora ho raggiunto una tale dimestichezza che pur facendo alcuni passaggi (copio le tabelle excel su word a da word sulla pagina frontpage per non dipendere completamente da front page), ogni volta che aggiorno un sito ci metto meno di mezz'ora.

Tieni presente che quando c'è una nuova spesa ci sono piò pagine da aggirnare perchè cambia lo stato patrimoniale, il registro contabilità, la tabella di riparto generale...

 

Come avrai potuto notare, sul sito c'è anche l'estratto conto trimestrale della banca mentre per la password consultiva di accesso al c/c, come ben sai, abbiamo anche quella che comunque esula dal sito condominiale.

 

Nel caso si debba far gestire il sito a terzi, è mia opinione che il "dominio" debba essere di proprietà del condominio e non affidarsi a ciò che l'amministratore pro-tempore pubblica con un click sul sito collegato al proprio gestionale perchè se cambia l'amministratore non hai più on line i vecchi documenti.

Ovviamente, dovendo pagare una società che va a prendere i documenti dall'amministratore per aggiornare il sito, i costi diventerebbero eccessivi per le necessità del condominio.

 

Se io dovessi quantificare il lavoro di aggiornamento del mio sito lo quantificherei in 1 ora mensile (scansioni comprese).

Per l'impianto (progettazione) del sito, direi 20 ore.

Premesso che di "computer" io non sono zero, ma sottozero, credo che un'alternativa molto semplificata, potrebbe essere quella di comunicare ai singoli condomini la password per il controllo dell'estratto conto, abbinato all'obbligo per tutte le ditte che operano nel e per il Condominio, di emettere dettagliate fatture (per materiale - marca tipo e codice - e per la manodopera/tempo impiegato), fatture che andranno inviate ad un indirizzo e-mail condominiale, cui tutti possono accedere.

Il problema più comune che affligge ogni condominio, a mio parere, è il controllo dei versamenti in entrata e in uscita, e delle spese, riportate in consuntivo in maniera alquanto sibillina.

Se a ciò si aggiunge il fatto che l'amministratore, per sviare/rendere impossibile ogni controllo, invia la convocazione dell'assemblea, con relativi consuntivi-preventivi, nel canonico quinto giorno prima della data fissata, è chiaro che è impossibile effettuare un controllo e contestare le voci (che poi sono tutte contestabili, dal momento che tutte sono "GONFIATE" a dismisura).

 

Altro accorgimento abbinabile sarebbe quello di incaricare la portiera di "vegliare" sulla tempistica dei lavori: al momento che il suo operato è quello di "vigilanza e sorveglianza", potrebbe tenere un registro di entrata/uscita delle maestranze, e ogni tanto andare a vedere se l'operaio si è assentato, sta lavorando, o sta fumando beatamente, scolandosi un litrozzo di vino! L'unica volta che ho avuto a che fare con un manutentore condominiale, questi puzzava tanto di alcool che sarebbe stato oltremodo pericoloso accendersi una sigaretta, per il pericolo di esplosione/incendio dei "vapori alcoolici"!

 

D'altronde cosa vuol dire vigilanza/sorveglianza? Se c'è un malintenzionato che si introduce a forza e/o forza la porta del mio appartamento non starà certo, non dico ad intervenire, ma quanto meno a chiamare le forze dell'ordine, per paura di ritorsioni criminose! Se qualche condomino agisce in modo scorretto lo vedo da me, senza bisogno della sua spiata! ( a parte il fatto che il classico "panettone natalizio" oltre che a riempire la bocca, riempie anche e soprattutto occhi e orecchie!): e non mi dite il contrario! Non siamo certo nel paesello di Heydi, ma in Italia, che pare sia uno dei paesi più corrotti al mondo!

Quindi un lavoro davvero utile per guadagnarsi la pagnotta potrebbe essere proprio quello di una sorveglianza sulla presenza e tempistica di chi opera nel condominio!

Personalmente uso Domustudio, praticamente gestisce tutto lui, come si suol dire devo solo pigiare un bottone.

Dire che ci sono solo vantaggi, chiaramente ci sarà molta trasparenza verso i condomini, anzi dire una totale trasparenza verso i condomini....

@ leonardo

già un'altra volta vidi la demo del sito del tuo condominio e ho trovato buona l'organizzazione dell'impostazione.

sto bighellonando un po' per vedere dove sia più facile per creare il sito e proverò anche su altervista. grazie per le osservazioni.

Personalmente uso Domustudio, praticamente gestisce tutto lui, come si suol dire devo solo pigiare un bottone.

Dire che ci sono solo vantaggi, chiaramente ci sarà molta trasparenza verso i condomini, anzi dire una totale trasparenza verso i condomini....

Se il condominio ti revoca il mandato e nomina un nuovo amministratore, potrà pretendere di accedere all'archivio on line del tuo sito per visualizzare i vecchi documenti condominiali senza la tua gentile concessione?

 

Al passaggio di consegne puoi rilasciare un backup del sito da trasferire su altro server?

 

Se tu acquisissi un condominio che ha un proprio sito registrato con un proprio dominio (pagato dal condominio ed intestato al condominio), potresti inserire i dati sul sito del condominio pigiando un bottone ed indicando l'indirizzo web sul quale trasferire i dati?

io ora ho tutta la gestione tramite fogli excell concatenati tra loro.

essi sono:

- avvisi

- prima nota (registro di contabilità entrate e uscite)

- rendiconto

- raffronto preventivo/consuntivo

- preventivo (ripartizione tra i condomini)

- consuntivo (ripartizione tra i condomini)

- contabilità lavori straordnari (versamenti e spese)

- altri non essenziali tipo grafici

 

io registro il movimento di entrata (versamenti dei condomini + extra) e di uscita (spese già ripartite per tabella o altro modo) ed ho già aggiornato il rendiconto, il consuntivo, il rimanente del preventivo, il riepilogo per gli avvisi.

ho poi già scannerizzati i vari contratti (pulizia, ascensore, assicurazione, ...) e le norme che riguardano il condominio (... una marea), come pure la fatture ricevute, le c.u. e i 770, il regolamento, il c.f., la planimetria, i vari certificati di abitabilità, staticità, ...

ho poi le convocazioni (plico completo spedito) ed i verbali (idem) e l'anagrafe condominiale.

non ho scannerizzati (ma solo cartacei) i giustificativi spiccioli tipo scontrini e le bollette dell'energia elettrica.

ho comunque un indirizzo di p.e. sia std che certificata a nome del condominio dove sono memorizzate le comunicazioni.

ho anche (scaricati dal sito della banca e memorizzati) i vari bonifici, f24 ed estratti conto.

ogni sera faccio una copia di tutto ciò (la cartella "condominio") su una pen-drive.

in effetti dovrei prendere questi fogli e trasferirli (non so ancora come ma vedrò) su un sito creato appositamente (tipo altervista come fatto da leonardo).

vedrò di perderci un po' di tempo ...

Già alcuni amministratori hanno inserito la documentazione su Facebook in un "gruppo chiuso".

 

L'accesso è permesso solo ai condómini che ne facciano esplicita richiesta all'amministratore, non è permesso inserire alcunché da parte dei proprietari, ma solo visualizzare ciò che l'amministratore inserisce.

 

Il tutto naturalmente a costo zero.

 

Può essere la soluzione per l'amministratore che non ha dimestichezza con i siti veri e propri.

Già alcuni amministratori hanno inserito la documentazione su Facebook in un "gruppo chiuso".

 

L'accesso è permesso solo ai condómini che ne facciano esplicita richiesta all'amministratore, non è permesso inserire alcunché da parte dei proprietari, ma solo visualizzare ciò che l'amministratore inserisce.

 

Il tutto naturalmente a costo zero.

 

Può essere la soluzione per l'amministratore che non ha dimestichezza con i siti veri e propri.

è vero, ... ma mi viene l'orticaria a sentire "facebook".

è un mio problema, lo so ...

un giorno o l'altro lo supererò (forse).

×