Vai al contenuto
binsonit

Rischio furti aumenta, se il cantiere copre le mie finestre

Abito in un palazzo di una strada in salita.

Le finestre del mio appartamento sono poste nella parte più alta della strada,e dato che abito a piano terra,le sudette finestre si trovano sempre più distanti dalla strada,man mano che la strada va in discesa.

La prima finestra(cucina) si trova ad una altezza di circa 1,50 metri dal marciapiede,la seconda(studio) si trova a circa 1,80 metri,la terza a circa 2,50 metri la quarta a circa 3,00 metri.Dopo le mie finestre,segue il portone,oltre scendendo, altre finestre ad una altezza di circa 4/6 metri dal suolo e ancora più in basso ci sono alcune saracinesche di un garage.

Ora, per fare alcuni lavori sul tetto e cornicione del palazzo,devono posizionare il cantiere (casetta magazzino+ WC chimico)

Se posizionano il cantiere,come è già successo precedentemente in occasione di altri lavori,ed occludono alla vista altrui le mie finestre,aumenta il rischio di furti nel mio appartamento(rischio finora molto basso visto che essendo le finestre in facciata sono visibili da tutti)Una finestra ad una altezza di 1metro e mezzo dal marciapiede,nascosta alla vista di tutti può essere facile obiettivo per i ladri!!

Esiste una qualche legge sulla sicurezza,ho una qualche valida ragione per cui possa oppormi al posizionamento del cantiere davanti alle mie finestre?

Mettendo il cantiere davanti al portone,o sotto le finestre che sono più alte di 4 metri (tra l'altro di un appartamento disabitato)non darebbero fastidio a nessuno.

Davanti alle mie finestre,c'è un posteggio per moto (gratuito) più sotto ci sono i parcheggi a pagamento (zona blù di Genova parcheggi)

Non credo che i costi di occupazione di suolo pubblico siano differenti (nel primo caso si paga al Comune,nel secondo a Genova parcheggi,ma non ho la sicurezza chei costi si equivagano)

Ancora una domanda:

Quando avevano messo il cantiere davanti alle mie finestre per i precedenti lavori,Sono stato il primo ad avere dei disagi,e l'ultimo a cui sono stati tolti.(per togliere il cantiere e sbaraccare tutto ci sono stati più di un mese,dopo la fine lavori)Mi chiedo se ho diritto ad uno sconto sul prezzo dei lavori per il prolungamento dei disagi?

Aspettando una risposta ringrazio anticipatamente

Saluti

Binsonit

Credo sia conveniente sopportare qualche disagio o trattare con la ditta esecutrice visto che i lavori sono eseguiti anche per il suo beneficio.

 

Vi sono innumerevoli sentenze riguardo ai ponteggi con esiti differenti: ad esempio vi è una sentenza del Tribunale di Torre Annunziata - sezione distaccata di Gragnano, Giud. Chiesi, sent. 12.12.2008, X c Y + condominio.

 

Di massima se il problema è quello dei furti consiglierei di richiedere un ponteggio allarmato.

Non è possibile mettere un ponteggio allarmato, sono a piano terra,direttamente sulla strada,e il marciapiede passa davanti alla mia finestra!I

Gli eventuali ladri non debbono salire su un ponteggio,ma semplicemente rompere una finestra coperti da un cantiere,che occulta quello che stanno facendo!

Non si tratta di qualche disagio,ma si tratta di un rischio di forto con scasso a casa mia!

Binsonit

E allora non si eseguiranno mai i lavori, in quanto questo pericolo ci sarà sempre.

 

Tradizionalmente la giurisprudenza individua, nell’impresa appaltatrice, il soggetto responsabile in via principale ai sensi dell’art. 2043 c.c. e, nel condominio, il soggetto responsabile in via concorrente ai sensi dell’art. 2051 c.c.

Io non pretendo che non si facciano i lavori,ma considerando che,come ho descritto precedentemente,lo spazio per mettere il cantiere esiste(Ed intendo la casetta/magazzino per gli attrezzi ed il wc chimico).

Quasi tutta la facciata,permetterebbe di posizionare il cantiere,senza nascondere le finestre di nessuno.

Quello che vorrei sapere,è se posso oppormi legalmente,alla "Casetta/magazzino" davanti alle mie finestre,considerando che ci sono altre possibilità!

Binsonit

×