Vai al contenuto
marko812

Comunicazione opzione cessione AE e rate residue parti comuni

Mini condominio con due proprietari ciascuno di un A/3 e un C/6, per un totale di quattro unità.

Lavori di superbonus 110% con spese effettuate nel 2023 con detrazione divisa secondo i millesimi.

Un condomino ora vorrebbe cedere le rate residue dopo aver portato in detrazione la rata 2024.

Stabilito che anche per le opere su parti comuni la comunicazione va fatta dal beneficiario e non dall'amministratore/condominio, perchè tornato in possesso della detrazione, rimane a me e al commercialista un dubbio sulla comunicazione all'AE.

 

_ si effettua una sola comunicazione riferita al sub dell'appartamento di proprietà al quale viene assegnata tutta la detrazione rimanente (come si fa per i lavori su parti private)

 

_ si fanno 4 comunicazioni una per ogni sub ai quali viene assegnata la detrazione spettante in base ai millesimi (come si fa nel caso della comunicazione condominiale) anche se due subalterni non sono di proprietà del beneficiario

 

Grazie

Il condòmino cede le rate residue, cioè ha detratto la prima e cede le restanti; pertanto cede solo il residuo della sua detrazione, i sub di proprietà di terzi non c'entrano piu'.

Se non sbaglio sulla piattaforma di cessione nelle aree riservate dei singoli è prevista l'immissione dei soli dati catastali dell'immobile principale.

Tralasciando gli immobili dell'altro proprietario mi resterebbe il dubbio se fare due comunicazioni separate, una per l'appartamento ed una per il C/6 con la dettrazione in base ai millesimi. Non so se mi sono spiegato, il dubbio nasce perchè la detrazione spettante al beneficiario non è stata maturata solamente dall'appartamento ma da tutti i sub. del condominio in base ai millesimi trattandosi di opere su parti comuni. Probabilmente però L'AE ha presvisto che siccome la detrazione è tornata nella disponibilità del beneficiario basti inserire l'immobile principale come dici.

Ti eri già spiegato, ma, che mi risulti, nel caso di cessione delle rate residue si cede semplicemente la detrazione rimasta, senza distinzioni fra abitazione principale e altri subalterni.

Pero' se ti fa stare piu' tranquillo la divisione in sub, tenta tale divisione.

Alla fine è importante che la cifra ceduta sia corretta e ovviamente tutto quanto sta a monte abbia tutti i requisiti.

×