Vai al contenuto
lcorte

Bene comune non censibile - blocco di appartenenza

Volevo porre una questione che riguarda il mio condominio costituito da due blocchi distinti con in comun il piazzale e il cancello di ingresso. Sia sul contratto di compravendita che sulle mappe catastali vi sono identificati i beni comuni non censibili. Ad esempio i due scannafossi hanno due subalterni diversi e nei contratti di compravendita sono identificati beni comuni non censibili solo alle unita immobiliari del blocco a cui appartengono. In caso di infiltrazioni o di altre spese da sostenere per questi devono essere usate le tabelle generali oppure le tabelle dei singoli blocchi attebuendo le spese singolarmente alle unita immobiliari del blocco di appartenenza?

 

Grazie mille.

Nessuno può aiutarmi??...fornisco maggiori dettagli precisi:

 

Edificio A (unità immobliari con subalterni 1 e 2) scannafosso subalterno 3

Edificio B (unità immobiliari con subalterni 4 e 5) scannafosso subalterno 6

 

Nel contratto di compravendita si riporta:

 

Scannafosso 3 - Bene comune non censibile ai subalterni 1 e 2

Scannafosso 6 - Bene comune non censibile ai subalterni 4 e 5

 

Questo comporta che i due sono completamente separati visto che c'è un titolo oltre alla mappa catastale? Faccio notare che tutto è citato nei contratti di compravendita.

 

Grazie infinite.

MI sembra chiaro, 3 comune ad 1 e 2 ne rispondono solo 1 e 2 in proporzione ai millesimi generali "soppesati"...quindi tabella dei blocchi.

La risposta è già scritta chiaramente in quello che riporti:

"" i due scannafossi hanno due subalterni diversi e nei contratti di compravendita sono identificati beni comuni non censibili solo alle unita immobiliari del blocco a cui appartengono.""

 

Quindi le spese manutentive e varie saranno del blocco a cui l'elemento appartiene e le ripartizioni saranno determinate considerando le tabelle del blocco stesso.

Fossero cosi semplici i "problemi" !!!!!!

×