Vai al contenuto
blasius

Addolcitore - come posso diffidare i condomini a non deliberare tale fornitura?

Buongiorno,nel mio condominio vogliono installare un impianto addolcitore,considerato che a informazioni in  mio possesso tali impianti sono obsoleti e costosi per la loro gestione,come posso diffidare i condomini a non deliberare tale fornitura?

Grazie

Biagio

Non puoi. Se la maggioranza prevista per deliberazioni di questo tipo viene raggiunta in assemblea, non potrai fare altro che attenerti alla decisione presa, partecipando alle spese.

 

  • Mi piace 1

Non puoi diffidare i condomini, li puoi convincere con un ragionamento lineare e chiaro a non approvare questa installazione che TU giudichi negativamente, non so su quali basi. Io, che faccio di routine anche analisi delle acque, ho appena sostituito nella mia abitazione il mio vecchio addolcitore con uno nuovo (si era fessurato il contenitore del sale).

blasius dice:

Buongiorno,nel mio condominio vogliono installare un impianto addolcitore,considerato che a informazioni in  mio possesso tali impianti sono obsoleti e costosi per la loro gestione,come posso diffidare i condomini a non deliberare tale fornitura?

Grazie

Biagio

Buonasera,

non capisco la sua affermazione di non conformità degli addolcitori?

Da che informazioni nasce?

Esiste un sinottico di comparazione o è semplice informazione da fonti sconosciute?

madly dice:

Non puoi diffidare i condomini, li puoi convincere con un ragionamento lineare e chiaro a non approvare questa installazione che TU giudichi negativamente, non so su quali basi. Io, che faccio di routine anche analisi delle acque, ho appena sostituito nella mia abitazione il mio vecchio addolcitore con uno nuovo (si era fessurato il contenitore del sale).

Buongiorno,

nel mio condominio sta per iniziare la lotta tra pro addolcitore e contro,.

Ovviamente (i contro) adduicono a motivazioni di carattere salutistico, specialmente per quallo che attiene l'aumento di sodio rispetto ai normali valori.

riesce a darmi supporto in tal senso? Ho letto da qualche parte che, per portare i °F da 35 (attuali) a 15 (ottimali) la quantità di sodio passerebbe da 4.1 (attuali con 34.4°F) a 95.5 (con 15°F ottimali).

 

 

Grazie per il supporto che riuscirà a darmi.
Fabio Z

Mi spiace di aveve visto soltanto oggi questa richiesta. Ormai penso che i giochi siano fatti. Comunque i dati che ha trovato sono corretti: per abbassare di un grado la durezza dell'acqua, il contenuto di sodio aumenta di 4,6 mg/L. Venti gradi di differenza corrispondono a circa 92 mg/L a cui bisogna aggiungere il sodio inizialmente presente. La concentrazione di sodio nelle acque destinate al consumo umano secondo le normative deve essere compresa tra 4 e 124mg/L.

×