Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
122717 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

Superbonus e mancata retribuzione dei dipendenti: il condominio non è sempre obbligato in solido con l'appaltatore

I lavori legati ai bonus fiscali comportano inevitabilmente un "contatto" tra appaltatore e condominio- committente
Redazione Condominioweb Redazione Condominioweb 

Questo rapporto presuppone l'operatività dell'art. 1676 c.c. secondo cui i dipendenti dell'appaltatore possono proporre azione diretta contro il committente per conseguire quanto è loro dovuto, fino a concorrenza del debito del committente verso l'appaltatore.

Sul punto si è affermato che se l'appaltatore ha trasferito a terzi il suo credito verso il committente con atto di cessione che sia efficace riguardo ai terzi a norma dell'art. 1265 c.c., e se tale efficacia si sia già avuta alla data in cui i dipendenti dell'appaltatore propongono la domanda ex art. 1676 c.c., il "debito del committente verso l'appaltatore" più non esiste, onde manca l'oggetto dell'azione diretta attribuita ai dipendenti dell'appaltatore.

Inoltre si precisato che la disciplina degli effetti della cessione del credito rispetto ai terzi creditori non muta per il fatto che il credito ceduto, nel momento della cessione, non sia ancora esigibile perché non è ancora scaduto il termine previsto per il suo pagamento (.Cass. civ., Sez. III, 15/07/2003, n. 11074).

Tale interessante tesi è stata ribadita dalla recentissima sentenza del Tribuna di Roma del 21 ottobre 2021 n. 8648.

Sentenza
Scarica Trib Roma 21 ottobre n. 8648

Cerca: superbonus

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento


Ecobonus al 110 senza superbonus

Nell'ambito del c.d. superbonus, l'ecobonus figura come intervento trainato, ma ci sono alcuni casi in cui gode anche da solo delle condizioni del superbonus.