Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
108334 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Se non paghi le quote condominiali per oltre due annualità, il condominio ti chiude l'acqua
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Se non paghi le quote condominiali per oltre due annualità, il condominio ti chiude l'acqua

Sospensione del servizio idrico al condòmino moroso Il Tribunale di Tempio Pausania legittima (almeno) la relativa richiesta giudiziaria.

Avv. Rosario Dolce 

Il fatto. Il Condominio Beta ha adito il Tribunale di Tempio Pausania al fine di ottenere l'autorizzazione alla sospensione del servizio di fornitura di acqua presso l'immobile di proprietà di Tizio, in quanto condòmino moroso.

A tal fine, la compagine ricorrente ha legittimato la richiesta ai sensi dell'articolo 63 delle disposizioni di attuazione al codice civile, a mente del quale: "In caso di mora nel pagamento dei contributi che si sia protratta per un semestre, l'amministratore può sospendere il condòmino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato".

A sostengo della domanda, inoltre, il Condominio de quo ha documentato il debito posto in capo al condòmino offrendo in comunicazione i dati dei consuntivi di gestione, nonché le delibera di relativa approvazione con i relativi piani di riparto (da cui si evinceva una passività complessiva pari ad € 5.285,40).

La Sentenza. Per il giudice sardo il ricorso formulato è fondato e, in quanto tale, ha provveduto al relativo accoglimento.

Intanto, il decidente ha rilevato la corretta forma dell'atto introduttivo del giudizio, attraverso il ricorso all'articolo 702 bis codice procedura civile, trattandosi di materia pienamente rientrante nei casi in cui il tribunale giudica in composizione monocratica, ai sensi dell'articolo 50 ter codice procedura civile.

Ed invero: "Va infatti accolta la domanda promossa dal condominio nelle forme di cui all'articolo 702 bis codice procedura civile, e tesa ad ottenere l'autorizzazione a sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni di riscaldamento ed acqua" (in punto, è stata richiamata la Ordinanza del Tribunale di Treviso, del 12.07.2017).

Passando al merito della questione, il Decidente si è limitato a richiamare, per l'appunto, in sentenza l'articolo 63 delle disposizioni di attuazione al codice civile (quale unico requisito per la legittimare la sospensione della fruizione dei servizi), ivi precisando che, dal punto di vista sostanziale, per emettere un provvedimento di tale fattezza occorre che ricorra solamente il protrarsi della morosità nel pagamento dei contributi condominiali per almeno un semestre.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale Tempio Pausania ordinanza 9 marzo 2018

Cerca: sospensione del servizio idrico al condòmino moroso

Commenta la notizia, interagisci...
Dante%252525252525252520De%252525252525252520Simoni
Dante%252525252525252520De%252525252525252520Simoni martedì 03 aprile 2018 alle ore 18:29

anche per molto meno tempo !!!
Gli Enti erogatori tagliano le forniture senza preoccuparsi più di tanto..
I condomini "virtuosi" dovrebbero "mantenere" quelli morosi ???
poi verrà "qualcuno" a spiegarlo in assemblea !!!

    in evidenza

Dello stesso argomento