Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
120768 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

Ringhiere dei balconi e bonus facciate

Il Bonus Facciate vale anche per i lavori effettuati sulle ringhiere dei balconi? Lo vediamo qui.
Avv. Valentina Papanice Avv. Valentina Papanice 

Ringhiere dei balconi e bonus facciate

Il bonus facciate si applica anche ai lavori sulle ringhiere dei balconi? Lo vedremo in questo articolo partendo dal dato normativo per poi passare ai documenti di prassi rilevanti sul tema.

In particolare vedremo cosa prevedono le norme della Legge di Bilancio per il 2020 e cosa ha chiarito l'Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 2/2020 e nella Risposta n. 185/2020.

Bonus sfacciate e le ringhiere di balconi, le norme

Partiamo quindi dalle norme.

In questo caso il riferimento è dato dalla Legge di Bilancio per il 2020 (L. n. 160/2019) che ha istituito la detrazione del Bonus Facciata.

La legge, in particolare, se ne occupa ai commi dal 219 al 224 dell'art. 1.

Per quanto qui interessa, la misura consiste nell'agevolazione del 90% senza limiti di spesa né di detrazione, delle spese sostenute negli anni 2020 e 2021 (l'estensione al 2021 è stata prevista dalla Legge di Bilancio per il 2021, la L. n. 178/2020) per gli interventi, "inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici".

La detrazione si "spalma" in dieci quote annuali di pari importo.

Deve trattarsi di edifici esistenti, collocati nelle zone A o B di cui al D.M. n. 1444/1968.

Qualora poi i lavori, se non siano di semplice "pulitura o tinteggiatura esterna, riguardino interventi influenti dal punto di vista termico o interessino oltre il 10 per cento dell'intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell'edificio", si devono rispettare determinati requisiti indicati dalla stessa Legge di Bilancio per il 2020 (inoltre, ai fini delle verifiche e dei controlli si applicano i co. 3-bis e 3-ter dell'art. 14 D.L. n. 63/2013 relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche).

Maggioranza per deliberare cappotto termico esterno

Inoltre, al bonus in parola si applicano le norme di cui al D.M. n. 41/1998.

Il riferimento normativo più rilevante per il tema di oggi è contenuto nel co. 221, secondo cui "ferme restando le agevolazioni già previste dalla legislazione vigente in materia edilizia e di riqualificazione energetica, sono ammessi al beneficio di cui ai commi da 219 a 224 esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi".

Bonus facciate per i lavori sulle ringhiere, le risposte dell'AdE

Vediamo così che la norma include espressamente i balconi, ma non le ringhiere che eventualmente si trovino su di essi.

La detrazione vale anche in questi casi? Com'è facile immaginare si tratta di una domanda che si sono posti in tanti; ed infatti, la risposta è pervenuta piuttosto presto.

Ci si riferisce alla Risposta dell'AdE n. 185 del 12 giugno 2020.

Nel quesito a cui qui l'Agenzia risponde l'istante chiede quindi, tra le altre domande, se rientrino nel bonus facciate anche le spese sostenute per "la verniciatura della ringhiera in metallo".

L'istante ritiene che la risposta debba essere affermativa e l'Ufficio è del medesimo avviso.

Vediamo perché.

Il dato normativo, come detto, è quello contenuto nel co.221, su citato.

Bonus facciate e elementi costitutivi dei balconi

Mentre, il documento di prassi di partenza è la Circolare n. 2 del 14 febbraio 2020; infatti, già in quell'occasione l'Agenzia specificò che la detrazione riguardava gli elementi costitutivi dei balconi.

Questo il percorso che l'Ufficio allora seguì.

Partendo dalla ratio della normativa, si evidenziò che l'obiettivo era quello di "incentivare gli interventi edilizi, finalizzati al decoro urbano, rivolti a conservare l'organismo edilizio, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'organismo stesso, in conformità allo strumento urbanistico generale e ai relativi piani attuativi, favorendo altresì interventi di miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici".

Si aggiunse poi che dunque l'agevolazione, "riguarda gli interventi effettuati sull'involucro esterno visibile dell'edificio" e che a titolo esemplificativo, dovevano quindi ritenersi compresi nell'agevolazione (sempre per quanto riguarda il nostro discorso) "il consolidamento, il ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o il rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, degli ornamenti e dei fregi".

Superbonus: interventi trainanti e interventi trainati

Bonus facciate, le ringhiere tra gli elementi costitutivi dei balconi

L'espressione "elementi costitutivi dei balconi" è certamente abbastanza amplia da poterci ricomprendere anche le ringhiere.

Ed infatti, nella Risposta n.185 in commento, l'Agenzia fa riferimento proprio a quel passo spiegando che rientrano nella detrazione anche le spese "per la verniciatura della ringhiera in metallo… trattandosi di interventi effettuati su elementi costitutivi dei balconi stessi".

Bonus facciate, le ringhiere e concetto di facciata visibile

Si sottolinea che anche gli elementi costitutivi dei balconi, al pari del resto della facciata, sono ammessi all'agevolazione solo qualora rientrino nel concetto di visibilità.

Come già detto, sin dalla Circolare n. 2/2020 l'Agenzia ha evidenziato che le facciate ammesse all'agevolazione sono solo quelle visibili.

In più occasioni l'Agenzia ha dato chiarimenti su cosa debba intendersi "per facciata visibile" ai fini dell'applicazione delle norme in questione; da ultimo lo ha fatto con la Risposta n. 337 del 2021 a proposito di facciata visibile da una strada non pubblica.

Bonus facciate, ok per pavimenti di balconi e "cielini"

Cerca: bonus facciate ringhiere balconi

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento