Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
118437 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Locazione. Anche in caso di pignoramento il proprietario deve dichiarare i canoni
Inviaci un quesito

Locazione. Anche in caso di pignoramento il proprietario deve dichiarare i canoni

Pignoramento dell'immobile e incasso della pigione.

Avv. Maurizio Tarantino  

“Il proprietario di un immobile pignorato ha l'obbligo di dichiarare i relativi canoni di locazione anche nel caso in cui sia stato nominato un custode che percepisce gli affitti”. Questo è il principio di diritto espresso dalla Commissione tributaria provinciale di Cremona con la sentenza n. 27 del 9 gennaio 2017 in merito pignoramento di immobile locato.

Si ringrazia la redazione di FiscoOggi per la gentile segnalazione dell'interessante sentenza in commento.

Spetta al creditore procedente anticipare le spese necessarie alla conservazione dell'immobile pignorato

Pignoramento immobile con regolare contratto di locazione

La vicenda. Tizio impugnava l'avviso di accertamento relativo all'anno 2010 con cui L'Agenzia delle Entrate determinava maggiori imposte Irpef addizionale regionale e comunale per redditi derivanti da locazione di immobili non dichiarati, lamentandone l'illegittimità e chiedendone l'annullamento relativamente ai canoni accertati nel periodo successivo al 18.3.2010, data di notifica dell'atto di pignoramento immobiliare dell'intera palazzina.

In pratica il ricorrente rilevava che non avendo percepito direttamente i canoni di locazione successivamente al 18.3.2010, data dell'avvenuta notifica del pignoramento immobiliare, sui canoni successivi percepiti dal custode, il proprietario non era tenuto al pagamento dell'Irpef.

EQUITALIA: SI ALL'IPOTECA, NO AL PIGNORAMENTO

Locazione ed esecuzione immobiliare. Nel processo esecutivo, l'esito positivo della vendita si realizza con l'aggiudicazione definitiva dell'immobile, la quale attribuisce all'aggiudicatario il diritto al trasferimento del bene.

Tuttavia, nelle ipotesi, non infrequenti nella prassi, in cui l'immobile pignorato sia occupato da un terzo in forza di un contratto di locazione, le suddette disposizioni vanno contemperate con il diritto del conduttore a non subire pregiudizio dalla procedura esecutiva.

Se, da un lato, infatti, l'art. 560 c.p.c. fa divieto al debitore e/o al terzo custode nominato, di dare in locazione l'immobile pignorato, senza autorizzazione del giudice (e, in ogni caso, in presenza di tale autorizzazione, la locazione risponderà alle sole finalità di economicità e fruttuosa gestione e conservazione della cosa pignorata), dall'altro, l'art. 2923 c.c. detta precise regole in ordine all'opponibilità alla procedura esecutiva del titolo locatizio anteriore al pignoramento.

Il pignoramento della casa non esclude l'obbligo di pagare le quote condominiali

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza
Scarica Commissione tributaria provinciale di Cremona n. 27 del 9 gennaio 2017

Cerca: pignoramento immobile dichiarazione canoni

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento