Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
109138 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Passi carrai. Il condominio paga la doppia imposta
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Passi carrai. Il condominio paga la doppia imposta

Il canone va ugualmente pagato anche nell'ipotesi in cui per la stessa occupazione è già corrisposta la TOSAP e la COSAP

Redazione Condominioweb 

Il passo carraio va pagato anche se per la stessa occupazione è già corrisposta la Tosap e la Cosap.

Questo è quanto espresso dal Tar Liguria con sentenza n. 664 emessa in data 24 luglio 2017, che ha respinto il ricorso presentato da un condominio contro il Comune di Genova.

=> Perchè il condominio deve pagare la TOSAP?

Secondo i ricorrenti le somme in questione sarebbero "pretese dal Comune di Genova in assenza di qualsivoglia potere impositivo" in quanto, essendo già stata pagata la tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, "un duplicato della stessa imposta, per il medesimo comportamento, sarebbe come è inammissibile, oltre che incostituzionale".

Nel caso di specie i condomini contestavano la legittimità degli atti con cui il comune di Genova aveva chiesto il pagamento delle somme (114.000 delle vecchie lire per ognuno dei 4 avvisi emessi dall'ente locale) dovute per l'occupazione di suolo pubblico mediante passo carraio dal 1996 al 1999.

In precedenza, però, il Consiglio di Stato, ebbe modo di precisare con n. 6459 del 31 dicembre 2014, che il canone di concessione per l'uso o l'occupazione delle strade, disciplinato dall'art. 27 del d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285, "si configura quale entrata patrimoniale per l'amministrazione proprietaria della strada, gravante sui soggetti titolari di concessione che utilizzano il suolo e il sottosuolo delle pubbliche strade": in tal senso, "il canone non ricognitorio assume la funzione di corrispettivo per l'uso particolare del suolo e del sottosuolo che è accordato al concessionario".

Trattandosi di entrata patrimoniale espressamente stabilita da una fonte legislativa e non di tributo, "il canone medesimo va preteso dall'amministrazione anche nell'ipotesi in cui per la stessa occupazione è già corrisposta la TOSAP e la COSAP (cfr. sul punto, ad es., Cass. civ., Sez. V, 27 ottobre 2006 n. 23244 e 31 luglio 2007 n. 16914)".

Per tali ragioni il Tar Genova ha dato ragione al Comune applicando gli stessi principi espressi dal Consiglio di Stato e quindi dichiarando infondate le pretese del condominio.

=> Forma e ubicazione del parcheggio condominiale, tassa per l'occupazione dei suoli e delle aree pubbliche

Scarica Tar Liguria n. 664 del 24 luglio 2017

Cerca: passo carraio condominio

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento