Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
112012 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Delibera su argomento non inserito nell'ordine del giorno: quali conseguenze?
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Delibera su argomento non inserito nell'ordine del giorno: quali conseguenze?

Argomento sempre utile e spesso oggetto di contenzioso è l'inserimento dell'argomento posto all'ordine del giorno che verrà trattato in assemblea condominiale

Avv. Fabrizio Plagenza  

Argomento sempre utile e spesso oggetto di contenzioso è l'inserimento dell'argomento posto all'ordine del giorno che verrà trattato in assemblea condominiale.

L'amministratore non è sempre obbligato ad inserire nell'ordine del giorno gli argomenti richiesti dai condomini

Diciamo subito che la decisione assembleare dovrà essere conforme ad uno o più dei punti dell'ordine del giorno e che l'ordine del giorno contenuto nella convocazione deve essere chiaro e completo cosìcchè gli argomenti da trattare siano resi noti ai Condomini al fine di consentire agli stessi di poter comprendere il valore e l'importanza degli argomenti da affrontare in assemblea.

In un caso trattato dal Tribunale di Roma, una condomina proprietaria di una unità immobiliare facente parte di un condominio, impugnava la delibera assembleare, ritenendola illegittima, eccependo, in particolare, che "quanto approvato al punto 11 (varie eventuali) non era argomento posto all'ordine del giorno".

La casistica in giurisprudenza è ampia. Vale la pena, ad esempio, ripercorrere la decisione assunta dal Tribunale di Milano, chiamato a pronunciarsi in passato su una controversia insorta a causa di un deliberato dell'assemblea che aveva previsto il rifacimento totale della pavimentazione mentre nell'ordine del giorno se ne indicava solo il rifacimento parziale.

In quel caso, la delibera emanata è stata ritenuta viziata poiché la stessa aveva comportato un ampliamento del deliberato rispetto all'o.d.g., non costituendone mero sviluppo, avuto riguardo anche all'ammontare dei costi necessari per il rifacimento parziale della pavimentazione rispetto a quelli, ovviamente più consistenti, per il rifacimento totale. (Tribunale di Milano, sent. 3886/2015).

Assemblea di condominio, si può deliberare due volte sullo stesso ordine del giorno?

La giurisprudenza di merito è ampia. Per il Tribunale di Napoli, i condomini devono essere preventivamente informati della materia in discussione nella seduta condominiale convocata dall'amministratore e, pertanto, è da ritenersi insufficiente la circoscritta indicazione, nell'ordine del giorno, di "lavori urgenti e indispensabili" per deliberare legittimamente sui lavori di tinteggiatura generale del fabbricato e di rifacimento degli intonaci (Trib. Napoli, 17 dicembre 1990). Secondo il Tribunale di Prato (ma si segnalano decisioni conformi - Trib. Napoli, 14 ottobre 1987 e Trib.

Bologna, 14 gennaio 1998), sarebbe addirittura nulla e non annullabile una delibera assunta sotto la voce "varie ed eventuali" perché tale formula, a causa della sua genericità e mancanza di significato, non è idonea a conseguire l'obiettivo della preventiva informazione dei condomini convocati all'assemblea.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale di Roma n. 6351 del 26/03/2019

Cerca: ordine del giorno assemblea condominio

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento