Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
105360 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
È legittimo il servoscala anche dopo la scomparsa del disabile?
Problema condominiale? Inviaci un quesito

È legittimo il servoscala anche dopo la scomparsa del disabile?

L'installazione del servoscala, così come il suo successivo mantenimento, rientra nel potere dei condomini di trarre maggiore vantaggio dall'utilizzo della cosa comune

Avv. Maurizio Tarantino 

La vicenda. Tizio e Caia (condomini) avevano convenuto in giudizio Sempronia (proprietaria dell'unità abitativa sita al terzo piano), chiedendo di accertare l'uso illegittimo delle scale.A tal proposito, gli attori avevano evidenziato che Sempronia, nell'anno 2012,aveva provveduto di propria iniziativa e senza interpellare gli altri condomini, ad installare un servoscale per rendere più agevole l'accesso dell'anziana madre, la sig.ra Mevia, all'abitazione sita al terzo piano.

Nel frattempo, però, si era verificato il decesso di Mevia, sicché, secondo gli attori, nell'edificio non dimorerebbe alcun disabile e conseguentemente il servoscale non trovava più alcun concreto utilizzo nel condominio.

Per tali ragioni, i condomini invitavano Sempronia a smontare il servoscale; tuttavia, la convenuta, nonostante l'invito scritto dei condomini, non rimuoveva il servoscale e tale comportamento era considerato illegittimo.

=> L'INAIL chiarisce quanto riportato dal Glossario dell'Edilizia Libera in tema di superamento delle barriere architettoniche

Il ragionamento del Tribunale di Bolzano. A seguito dell'istruttoria di causa, era stato documentalmente provato ed incontestato che l'odierna convenuta aveva preliminarmente sottoposto all'attenzione del condominio la necessità di procedere alla costruzione nel cortile interno dell'edificio di un ascensore per invalidi, tramite richiesta all'amministratore condominiale di indire una assemblea straordinaria a tale fine.

L'assemblea straordinaria del condominio si era poi pronunciata nel senso di rigettare la richiesta di parte convenuta; sicché, la condomina, avvisava l'amministratore condominiale dell'intenzione di installare un servoscale, in conformità della L. n. 13 del 1989, percependo a tal fine un contributo pubblico (quindi, la convenuta aveva installato a proprie spese un dispositivo provvisorio di accesso all'edificio - il servoscala).

=> L'ascensore condominiale prevale sul servoscale del singolo condòmino.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale Bolzano 29 maggio 2018, n. 674

Cerca: servoscale condominio

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento