Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
118911 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

Impianto fotovoltaico e Superbonus 110 %: il contribuente per beneficiare dell'agevolazione deve aspettare il perfezionamento del contratto col Gestore?

Un chiarimento esaustivo da parte dell'Agenzia delle Entrate
Redazione Condominioweb Redazione Condominioweb 

Per beneficiare della detrazione del 110%, l'impianto fotovoltaico di un contribuente deve essere, in primo luogo, abbinato ad uno degli interventi "trainanti" di isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione, nonché di adozione di misure antisismiche che danno diritto al Superbonus; inoltre, altra condizione è che sia ceduta in favore del Gestore dei servizi energetici (GSE) Spa l'energia non auto-consumata in sito, ovvero non condivisa per l'autoconsumo.

Proprio su questo tema è intervenuta l'Agenzia delle Entrate, fornendo un chiarimento interessante.

Per poter attivare il servizio di ritiro dell'energia, il contribuente deve presentare un'istanza; successivamente la procedura di ammissione al servizio di ritiro dedicato per la remunerazione dell'energia non auto-consumata in sito o non condivisa per l'autoconsumo prevede che il GSE effettui un'istruttoria in merito ai profili di propria competenza, al fine di verificare se l'impianto di produzione possiede i requisiti necessari per poter essere ammesso al servizio di ritiro dedicato (ad esempio, tipo di energia prodotta, potenza).

Al termine della predetta istruttoria, il GSE comunica al contribuente l'accettazione dell'istanza, a mezzo mail, comunicazione propedeutica alla successiva attivazione della convenzione. A seguito dell'invio dell'accettazione dell'istanza, il contribuente è tenuto a sottoscrivere e inviare una copia della convenzione al GSE il quale provvederà a perfezionare il contratto.

Come ha chiarito l'Agenzia dell'Entrate nella risposta n. 57/2022 il contribuente può fruire del Superbonus anche nelle more del perfezionamento del contratto col Gestore dei servizi energetici a condizione, tuttavia, di essere in possesso della sola comunicazione di accettazione dell'istanza da parte del GSE.

La fruizione del Superbonus è possibile dal momento di emissione della comunicazione dell'accettazione dell'istanza da parte del GSE, senza dover attendere il perfezionamento del contratto, il quale potrebbe posticipare notevolmente il momento di fruizione dell'agevolazione.

In tal modo si consente di anticipare il momento per la fruizione del superbonus, anche se va considerato che l'istruttoria resta la fase che richiede maggior tempo.

Scarica Risposta Agenzia Entrate n. 57 del 31 gennaio 2022

Commenta la notizia, interagisci...
Gisi
Gisi 02-02-2022 19:30:09

tutto bene

rispondi
ANDREA LENZI
ANDREA LENZI 06-02-2022 16:25:15

Digressione lessicale:

"Esauriente" è la forma corretta, poiché è il participio presente di esaurire e letteralmente significa “che esaurisce”;
"esaurito" è il participio passato di “esaurire” ed "esausto" è ancora participio passato, ma del verbo latino “exhaurire".
Esausto sarebbe quindi come dire esauritivo

rispondi
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento