Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
109916 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
L'assemblea di condominio può bloccare l'adozione di misure antisismiche proposte dall'amministratore per rendere sicuro l'edificio condominiale?
Problema condominiale? Inviaci un quesito

L'assemblea di condominio può bloccare l'adozione di misure antisismiche proposte dall'amministratore per rendere sicuro l'edificio condominiale?

Illecita la delibera condominiale contro i lavori antisismici

Avv. Giuseppe Nuzzo  

L'assemblea di condominio può bloccare l'adozione di misure antisismiche proposte dall'amministratore per rendere sicuro l'edificio condominiale? No, secondo la Corte di cassazione, atteso che la normativa antisismica è ispirata a preservare la pubblica incolumità in zone particolarmente soggette al verificarsi di movimenti tellurici, per cui l'omessa regolarizzazione dell'edificio non è conforme alla normativa del DPR n. 380/2001 e ai principi del nostro ordinamento giuridico.

Tanto si evince dalla sentenza della Suprema Corte n. 37717/2018, depositata il 21 agosto 2018.

=> Terremoto e crollo del condominio. Responsabilità

=> Sopraelavazione e limiti sismici dell'edificio condominiale

La vicenda riguardava un ricorso proposto contro l'ordinanza di sequestro preventivo delle coperture realizzate nell'area di corte antistante un'attività commerciale, con struttura portante mista in legno/metallo, delle dimensioni totali di mq. 530,00, con altezza media di circa metri 3,60, per reati in materia edilizi ex DPR n. 380/2001.

In altri termini, la Cassazione era chiamata a stabilire se, in materia di reati edilizi, la violazione della normativa antisismica potesse consentire di ritenere sussistenti le esigenze cautelari cosiddette "impeditive" (art. 321, comma 1, c.p.p.), in considerazione del fatto che l'uso dell'opera abusiva, ultimata o meno, possa costituire pericolo per l'incolumità pubblica.

Nel rigettare il ricorso, la Suprema Corte ha conferma la configurabilità del "periculum in mora" a fronte dell'accertata violazione della normativa antisismica, che comporta un elevato rischio per l'incolumità dei cittadini.

=> In caso di delibera condominiale che approva dei lavori straordinari è obbligatoria la costituzione del fondo speciale

Siccome gli obblighi previsti dagli art. 93 e 94 T.U.E., sono finalizzati a consentire il controllo preventivo della pubblica amministrazione, non rileva, ai fini della sussistenza del reato, l'effettiva pericolosità o meno della costruzione realizzata, in violazione degli adempimenti e in assenza delle prescritte autorizzazioni.

Infatti, le contravvenzioni previste dalla normativa antisismica, rientrando nel novero dei reati di pericolo presunto, puniscono inosservanze formali, con la conseguenza che neppure la verifica postuma dell'assenza del pericolo ed il rilascio del provvedimento abilitativo incidono sulla illiceità della condotta, in quanto gli illeciti sussistono in relazione al momento di inizio dell'attività.

=> Terremoto e sospensione del pagamento dei canoni di locazione.

La Corte di Cassazione ricorda che "la normativa antisismica è ispirata a preservare la pubblica incolumità in zone particolarmente soggette al verificarsi di movimenti tellurici, prescrivendo, da un lato, necessari obblighi burocratici e particolari prescrizioni tecniche costruttive e costituendo, dall'altro, un'anticipazione della tutela dell'interesse cui la norma incriminatrice appresta protezione (pubblica incolumità)".

In definitiva, ricorre l'esigenza di maggiore rigore e proprio l'impiego di materiali strutturali meno solidi rendono più necessari i controlli e le cautele prescritte: «la ratio della normativa antisismica fonda sulla necessità, rivolta a tutela dell'incolumità pubblica, di dettare i criteri che devono essere obbligatoriamente seguiti per la costruzione di qualsiasi struttura realizzata nelle parti del territorio nazionale individuate dalla normativa di settore come zone a rischio sismico, in modo da ridurre la tendenza della costruzione a subire un danno cui, a seguito di un evento sismico, la costruzione stessa, secondo un giudizio prognostico ex ante, rischierebbe comunque di essere sottoposta».

Scarica Corte di Cassazione n. 37717/2018, depositata il 21 agosto 2018.

Cerca: illecita la delibera condominiale contro i lavori antisismici

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento