Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
106764 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Limiti ai lavori dei proprietari, danni alle parti comuni e alle proprietà esclusive
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Limiti ai lavori dei proprietari, danni alle parti comuni e alle proprietà esclusive

Il diritto di ciascun proprietario trova sempre limite sia nel pari diritto di tutti gli altri condomini

 

Il diritto di ciascun proprietario trova sempre limite sia nel pari diritto di tutti gli altri condomini di pacificamente usufruire e godere delle parti comuni condominiali, che nel diritto del proprietario dell'appartamento accanto di non vedersi danneggiata la propria unità immobiliare dai lavori eseguiti in quella di altri.

Anche l’amministratore, seppure chiamato ad assolvere il compito di vigilanza sui beni comuni dell’edificio, non può esimersi dal prestare la dovuta attenzione al regolamento di condominio e ai limiti imposti ai proprietari che compiono interventi nelle unità. Di loro esclusiva proprietà.

Il principio che nessuno possa eseguire lavori che arrechino danni alle parti comuni si completa con quello che i danni arrecati alle singole proprietà limitrofe va risarcito nonché con il principio che stabilisce come i lavori non debbano risultare contrari al regolamento e sempre indirizzati alla tutela del decoro dell’edificio, delle distanze legali, della stabilità e sicurezza.

Cerca: comuni lavori proprietà

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Bonus ristrutturazioni: ecco chi può richiederlo

Requisiti per usufruire del bonus sulle ristrutturazioni. Abbiamo recentemente avuto modo di ricordare quanto si stia rapidamente avvicinando la scadenza per ottenere il bonus per il recupero edilizio: la detrazione