Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
119635 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Opposizione a decreto ingiuntivo e contestazione della delibera
Inviaci un quesito

Opposizione a decreto ingiuntivo e contestazione della delibera

I Tribunali iniziano a dare applicazione al principio espresso dalle Sezioni Unite

Avv. Maria Monteleone  

Il condomino che intenda opporsi al decreto ingiuntivo notificato dal condominio per il mancato pagamento delle spese di ristrutturazione, non può sostenere l'annullabilità della delibera assembleare se non ha impugnato quest'ultima nei termini di legge.

Il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo non può, infatti, costituire la sede per contestare eventuali vizi di annullabilità delle delibere assembleari, le quali devono essere impugnate entro 30 giorni ai sensi dell'art. 1137 c.c.

Se la delibera assembleare sulla quale si fonda il decreto ingiuntivo non è mai stata impugnata, nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo possono far ingresso, esclusivamente, eventuali vizi di nullità, visto che la nullità, a differenza dell'annullabilità, può essere fatta valere senza limiti temporali.

Nullità e annullabilità, cosa cambia dopo le Sezioni Unite n. 9839/2021

È quanto ha deciso recentemente il Tribunale di Cosenza con sentenza 8 giugno 2021 n. 1320, applicando il principio di diritto sancito dalle Sezioni Unite della Cassazione con la nota sentenza n. 9839 del 14 aprile 2021.

Opposizione a decreto ingiuntivo: delibere assembleari nulle a annullabili

Le Sezioni Unite della Cassazione, pronunciandosi su una questione di massima importanza, hanno affermato un principio di diritto che troverà larga applicazione nei tribunali, visto il ricorrere della fattispecie esaminata.

Si tratta dell'ipotesi in cui il condominio notifichi decreto ingiuntivo al condominio per il pagamento della quota di spese condominiali regolarmente deliberate dall'assemblea e mai fino a quel momento contestate.

Quali sono le tutele a disposizione del condomino che intenda opporsi al decreto ingiuntivo? Può egli contestare la validità e l'efficacia della delibera assembleare? O è ormai decaduto dalla possibilità di impugnarle visto che non lo ha fatto nei termini di legge, prima dell'emissione del decreto?

Le Sezioni Unite, sciogliendo un contrasto interpretativo generatosi negli ultimi anni, hanno risposto al quesito, distinguendo, sostanzialmente, tra motivi di nullità e di annullabilità delle delibere assembleari.

Sezioni Unite n. 9839/2021, un nuovo punto di riferimento per l'invalidità delle delibere

Il principio di diritto affermato è il seguente: "In tema di condominio negli edifici, sono affette da nullità, deducibile in ogni tempo da chiunque vi abbia interesse, le deliberazioni dell'assemblea dei condomini che mancano ab origine degli elementi costitutivi essenziali, quelle che hanno un oggetto impossibile in senso materiale o in senso giuridico - dando luogo, in questo secondo caso, ad un "difetto assoluto di attribuzioni" - e quelle che hanno u contenuto illecito, ossia contrario a "norme imperative" o all'ordine pubblico" o al "buon costume"; al di fuori di tali ipotesi, le deliberazioni assembleari adottate in violazione di norme di legge o del regolamento condominiale sono semplicemente annullabili e l'azione di annullamento deve essere esercitata nei modi e nel termine di cu all'art. 1137 cod. civ".

Prosegue la Corte: "Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo emesso per la riscossione di contributi condominiali, il giudice non può esimersi dal sindacare la nullità della deliberazione assembleare posta a fondamento dell'ingiunzione e neppure la sua annullabilità, purché quest'ultima sia dedotta (non in via di eccezione, ma) "in via di azione", con apposita domanda di annullamento proposta ai sensi dell'art. 1137, secondo comma, cod. civ., nel termine perentorio ivi previsto".

Azione di nullità e azione di annullamento

In sintesi, dunque, in sede di opposizione a decreto ingiuntivo, il condomino può:

- contestare la nullità della delibera assembleare per i seguenti motivi: mancanza degli elementi costitutivi essenziali, oggetto impossibile in senso materiale o in senso giuridico, contenuto illecito, ossia contrario a "norme imperative" o all'ordine pubblico" o al "buon costume";

- contestare l'annullabilità della delibera assembleare per tutti gli ulteriori vizi, ma soltanto se è ancora nei termini di cui all'art. 1137 c.c., o se l'efficacia della delibera è stata nel frattempo sospesa. L'azione di annullamento nell'ambito dell'opposizione a decreto ingiuntivo, deve essere in ogni caso presentata sotto forma di domanda riconvenzionale.

Superbonus e Sezioni Unite 9839/2020, cosa cambia?

Prime applicazioni dei Tribunali di merito: sentenza del Tribunale di Cosenza

Il Tribunale di Cosenza, facendo propri i principi di diritto espressi alle Sezioni Unite, ha rigettato l'opposizione a decreto ingiuntivo proposta dal condomino che non aveva impugnato nei termini la delibera assembleare di approvazione dei lavori di rifacimento del terrazzo condominiale (e ripartizione delle relative quote).

In particolare, il condomino aveva contestato la corresponsione alla ditta esecutrice dei lavori di corposi acconti non contabilizzati e che gli importi richiesti non erano dovuti poiché le delibere assembleari non gli erano state comunicate. Non era stato, dunque, denunciato alcun vizio di nullità.

Il giudice ha respinto le contestazioni del condomino e confermato il decreto ingiuntivo opposto, ritenendo che, nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, il condomino debitore può sollevare solo questioni legate alla perdurante efficacia della delibera di approvazione e riparto della spesa, provando che la delibera sulla quale si fonda il credito condominiale sia stata annullata o dichiarata nulla con sentenza, anche non passata in giudicato, oppure che ne sia stata provvisoriamente sospesa l'efficacia esecutiva.

Attenzione ad impugnare una delibera in sede di opposizione all'ingiunzione: potrebbe non essere possibile.

Nel caso di specie, non era stata fornita alcuna prova in tal senso. Per contro, il condominio aveva assolto al proprio onere probatorio con la semplice produzione della delibera assembleare, dalla quale risultava l'approvazione del consuntivo e/o del preventivo di gestione, nonché della relativa documentazione contabile.

Alla luce di ciò, il giudice ha statuito che il condomino che non abbia medio tempore provveduto ad impugnare la delibera di approvazione, è tenuto a pagare quanto ingiunto "poiché la contestazione sollevata in sede di opposizione in mancanza di impugnativa alla delibera non può essere sollevata per la prima volta nell'ambito nel procedimento di opposizione al decreto ingiuntivo".

Inoltre, il fatto di non aver ricevuto i deliberati assembleari non libera il condomino dall'obbligo di pagamento, visto che, secondo la Suprema Corte "tale circostanza rappresenta un fatto estraneo al procedimento di formazione della volontà assembleare e, sebbene possa inficiare la validità della deliberazione, deve essere necessariamente contestata nel giudizio di cui all'art. 1137 c.c., ossia impugnando la relativa delibera (cosa non avvenuta nel caso di specie), non potendo, invece, essere sollevata per la prima volta nell'ambito del procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo" (Cass. Civ., sez. VI, 22 gennaio 2018, n. 1502).

Il Tribunale di Cosenza ha, quindi, ribadito che il recente intervento della Suprema Corte di Cassazione SS.UU. ha, in ogni caso, risolto i contrasti interpretativi in ambito condominiale affermando che nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo può certamente essere dedotta dalle parti e rilevata d'ufficio dal giudice ogni causa di nullità della delibera, mentre le ipotesi di annullabilità possono essere oggetto di giudizio, se avanzate nella forma della domanda riconvenzionale e sempre che si sia nei termini di cui all'art. 1137 c.c.

=> L'uso esclusivo della corte antistante e interpretazione della natura condominiale

Sentenza
Scarica Trib. Cosenza 8 giugno 2021 n. 1320

Cerca: decreto ingiuntivo opposizione delibera

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento