Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
108571 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
L'installazione di una guaina sul tetto condominiale non costituisce innovazione voluttuaria
Problema condominiale? Inviaci un quesito

L'installazione di una guaina sul tetto condominiale non costituisce innovazione voluttuaria

Anche se non ci sono infiltrazioni, è valida la delibera che fa aggiungere una guaina sul tetto dell'edificio.

Avv. Maurizio Tarantino  

La vicenda. Il procedimento in esame riguardava l'impugnazione della delibera con cui il Condominio convenuto aveva deliberato di eseguire gli interventi di manutenzione straordinaria disponendo di aggiungere uno strato di guaina isolante sul tetto condominiale, in precedenza ricoperto da diverso materiale (poliuretano espanso).

A sostegno dell'impugnazione, parte attrice aveva dedotto che Intervento in esame doveva essere qualificato quale "innovazione" in quanto non aveva uno scopo conservativo e di manutenzione (anche in considerazione del diverso materiale utilizzato).

=> Innovazioni individuali in condominio, un piccolo vademecum

Tra l'altro, secondo l'attore, I'innovazione in oggetto era dannosa e sconsigliabile per l'aggiunta di uno strato di guaina su una superficie di poliuretano. Infine, la deliberazione doveva considerarsi invalida in quanto non adottata all' unanimità o comunque non idonea a vincolare parte attrice alla relativa spesa (art. 1121 c.c.).

Il Condominio ha contestato la qualificazione dell'intervento in termini di innovazione trattandosi di opere di manutenzione straordinaria necessarie ed approvate tempestivamente dall' assemblea, prima che si verificassero infiltrazioni di acqua piovana alle unità immobiliari sottostanti.

Lavori in condominio

Un imperdibile volume che consente all'amministratore di condominio di risolvere le questioni relative ai lavori in condominio, fornendo indicazioni fondamentali sugli adempimenti da seguire

Il ragionamento del Tribunale di Modena. A seguito dell'istruttoria di causa, era emerso che i lavori avevano comportato I'utilizzo di materiali diversi rispetto a quelli preesistenti per l'impermeabilizzazione del tetto senza però alterare in maniera radicale e significativa la destinazione e la consistenza materiale della cosa comune.

A parere del giudice, dunque, né sotto il profilo strutturale né sotto quello funzionale le opere potevano essere qualificabili in termini di innovazioni.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale di Modena, 21 settembre 2018, n. 1574

Cerca: guaina tetto innovazione voluttuaria

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento