Vai al contenuto
simon49

Voci preventivo compenso amministratore

Nel preventivo è legittimo inserire come voce "spese per passaggio consegne"?

ogni quanti anni l'amministratore deve presentare questo preventivo per la nomina ?

io abito da 10 anni e non ho mai visto questo documento, il fatto che venga sempre rinnovato lo esenta e resta valido quello presentato 15 anni fa ?

grazie.

ogni quanti anni l'amministratore deve presentare questo preventivo per la nomina ?

io abito da 10 anni e non ho mai visto questo documento, il fatto che venga sempre rinnovato lo esenta e resta valido quello presentato 15 anni fa ?

grazie.

l'amministratore deve presentare il preventivo al momento della sua nomina, se viene confermato il suo mandato con le stesse condizioni precedenti, non c'è bisogno di nuovo preventivo in quanto valgono le condizioni inizialmente approvate.

l'amministratore deve presentare il preventivo al momento della sua nomina, se viene confermato il suo mandato con le stesse condizioni precedenti, non c'è bisogno di nuovo preventivo in quanto valgono le condizioni inizialmente approvate.

quindi mi confermi che restano valide quelle del 1990 in eterno, o quanto meno fino a quando non si cambia amministratore ?

grazie

quindi mi confermi che restano valide quelle del 1990 in eterno, o quanto meno fino a quando non si cambia amministratore ?

grazie

restano valide fino a quando l'amministratore, al momento della sua nomina o conferma, non richiede nuove tariffe.

Buona sera, scusate se mi inserisco. Se il Legislatore è stato tanto drastico nel prescrivere ( art.1129 cc della nuova legge) che " .. all'atto del rinnovo l'amministratore deve specificare analiticamente,a pena di nullità, l'importo dovuto", qualche motivo ci sarà. E' pacifico che l'amministratore non possa pretendere alcuna voce extra rispetto al preventivo analitico approvato dall'Assemblea. Il punto però è un altro: l'amministratore deve presentare in assemblea materialmente il preventivo o almeno una copia di quelli pregressi, da allegare al verbale perché ne faccia parte integrante o si deve limitare solo a far verbalizzare "alle condizioni contrattuali precedenti" come faceva l'amministratore del mio condominio, peraltro revocato dal giudice ( ovviamente non solo per questo motivo)? A mio avviso, il preventivo con le varie voci va sempre presentato e riproposto proprio perché un condomino subentrante, che non era presente venti anni fa e quindi ignaro del tutto, lo possa valutare e conseguentemente votarlo o meno.

Buona sera, scusate se mi inserisco. Se il Legislatore è stato tanto drastico nel prescrivere ( art.1129 cc della nuova legge) che " .. all'atto del rinnovo l'amministratore deve specificare analiticamente,a pena di nullità, l'importo dovuto", qualche motivo ci sarà. E' pacifico che l'amministratore non possa pretendere alcuna voce extra rispetto al preventivo analitico approvato dall'Assemblea. Il punto però è un altro: l'amministratore deve presentare in assemblea materialmente il preventivo o almeno una copia di quelli pregressi, da allegare al verbale perché ne faccia parte integrante o si deve limitare solo a far verbalizzare "alle condizioni contrattuali precedenti" come faceva l'amministratore del mio condominio, peraltro revocato dal giudice ( ovviamente non solo per questo motivo)? A mio avviso, il preventivo con le varie voci va sempre presentato e riproposto proprio perché un condomino subentrante, che non era presente venti anni fa e quindi ignaro del tutto, lo possa valutare e conseguentemente votarlo o meno.
L'amministratore annualmente deve presentare il preventivo per il suo compenso in maniera analitica è previsto dall'art 1129 cc (inderogabile);

 

- L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta.

L'amministratore annualmente deve presentare il preventivo per il suo compenso in maniera analitica è previsto dall'art 1129 cc (inderogabile);

 

- L'amministratore, all'atto dell'accettazione della nomina e del suo rinnovo, deve specificare analiticamente, a pena di nullità della nomina stessa, l'importo dovuto a titolo di compenso per l'attività svolta.

ma .... l'importo annuo del compenso lui lo mette.

sono le altre voci che non vengono mai "pubblicate" da almeno 10 anni, ovvero le spese per i solleciti, la % per i lavori, etc ....

ma .... l'importo annuo del compenso lui lo mette.

sono le altre voci che non vengono mai "pubblicate" da almeno 10 anni, ovvero le spese per i solleciti, la % per i lavori, etc ....

Se non le inserisce non le può richiederle, o per meglio dire, non può pretendere di riceverle.

Buon giorno, sì tutto vero. Il problema nasce quando si contesta il denaro che chiede l'amm.re non inserito nell'accettazione dell'incarico. Tanto poi i condomini presenti solo per fare numero approvano per la ratifica ... A nulla servono per far invalidare la somma richiesta. Bisogna alla luce di tanti questioni che i proprietari si aggiornassero e collaborassero molto con persone che cercano con tutta la buona volontà di non farsi prendere in giro.Certamente tutto viene fatto alla base di documenti.

×