Vai al contenuto
cav.et

Violazioni al regolamento

Con la nuova normativa sul Condominio le sanzioni sulle violazioni al Regolamento sono salite da 200,00 a 800,00 euro e sono valide anche per gli inquilini, oltre che per i condomini.

qui sorge il problema: se l'inquilino non paga le sanzioni, l'amministratore a chi deve fare causa?

Grazie

Con la nuova normativa sul Condominio le sanzioni sulle violazioni al Regolamento sono salite da 200,00 a 800,00 euro e sono valide anche per gli inquilini, oltre che per i condomini.

qui sorge il problema: se l'inquilino non paga le sanzioni, l'amministratore a chi deve fare causa?

Grazie

Il condominio non può sanzionare l'inquilino.

Delle infrazioni dell'inquilino ne risponde il proprietario.

Il proprietario per cautelarsi può inserire nel contratto di locazione le stesse clausole riportate in regolamento ed eventualmente può fare azione di rivalsa al suo inquilino.

Chi commina la sanzione? Chi accerta l'infrazione? L'amministratore o l'assemblea?

L'art. 70 novellato dalla Legge 2012 è stato ulteriormente modificato a dicembre 2013 ed all'art. 70 è stato aggiunto:

L'irrogazione della sanzione e' deliberata dall'assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell'articolo 1136 del Codice

Pertanto è sempre l'assemblea che commina la sanzione con delibera ad hoc.

Chiunque sia ad eccertarla, infine deve portare le prove in assemblea per cui, a mio avviso, pur se non specificato espressamente, anche l'accertamento dell'infrazione è demandato all'assemblea.

L'art. 70 novellato dalla Legge 2012 è stato ulteriormente modificato a dicembre 2013 ed all'art. 70 è stato aggiunto:

L'irrogazione della sanzione e' deliberata dall'assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell'articolo 1136 del Codice

Pertanto è sempre l'assemblea che commina la sanzione con delibera ad hoc.

Chiunque sia ad eccertarla, infine deve portare le prove in assemblea per cui, a mio avviso, pur se non specificato espressamente, anche l'accertamento dell'infrazione è demandato all'assemblea.

Giustissimo e, soprattutto, non c'entrano nulla gli inquilini.

L'amministratore, qualora venisse provata la violazione, deve comunque rivolgersi ed eventualmente sanzionare il condòmino, cioè il proprietario, poi, sarà cura ed onere del proprietario rifarsi sul suo inquilino.

Ciao

L'amministratore, qualora venisse provata la violazione, deve comunque rivolgersi ed eventualmente sanzionare il condòmino...

E' sempre l'assemblea che sanziona (con delibera) il singolo condòmino.

L'amministratore si limita ad inviare copia del verbale al sanzionato se assente ed a "contabilizzare" l'importo come spesa personale e/o ad incassarla se l'assemblea indica le modalità ed i tempi di incasso.

In poche parole, in caso di sanzioni, l'amministratore si limita a fare il contabile e/o l'esattore con la facoltà di fare decreto ingiuntivo se la sanzione non è pagata entro i tempi deliberati.

Con la nuova normativa sul Condominio le sanzioni sulle violazioni al Regolamento sono salite da 200,00 a 800,00 euro e sono valide anche per gli inquilini, oltre che per i condomini.

qui sorge il problema: se l'inquilino non paga le sanzioni, l'amministratore a chi deve fare causa?

Grazie

Non sono da 200 a 800 euro , ma fino a 200 euro e in caso di recidiva fino a 800 euro .

E' sempre l'assemblea che sanziona (con delibera) il singolo condòmino.

L'amministratore si limita ad inviare copia del verbale al sanzionato se assente ed a "contabilizzare" l'importo come spesa personale e/o ad incassarla se l'assemblea indica le modalità ed i tempi di incasso.

In poche parole, in caso di sanzioni, l'amministratore si limita a fare il contabile e/o l'esattore con la facoltà di fare decreto ingiuntivo se la sanzione non è pagata entro i tempi deliberati.

Va be......sottointeso, l'amministratore, si sa è un semplice esecutore della volontà assembleare, per quasi tutto, non solo per le sanzioni.

Va be......sottointeso, l'amministratore, si sa è un semplice esecutore della volontà assembleare, per quasi tutto, non solo per le sanzioni.

L'ho voluto specificare a beneficio di chi ci legge perchè la SINGOLA delibera per la SINGOLA irrogazione dei sanzione è importante e se qualche amministratore salta questo passaggio sostituendosi all'assemblea, gli può essere contestato l'abuso anche in giudizio con il rischio di dover rimborsare anche le spese legali della controparte.

L'art. 70 novellato dalla Legge 2012 è stato ulteriormente modificato a dicembre 2013 ed all'art. 70 è stato aggiunto:

L'irrogazione della sanzione e' deliberata dall'assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell'articolo 1136 del Codice

Pertanto è sempre l'assemblea che commina la sanzione con delibera ad hoc.

Chiunque sia ad eccertarla, infine deve portare le prove in assemblea per cui, a mio avviso, pur se non specificato espressamente, anche l'accertamento dell'infrazione è demandato all'assemblea.

Due domane:

Se il regolamento di condominio già prevede sanzioni per il non rispetto delle regole, continuano a valere quelle oppure si applicano le nuove che sono più severe? da tener presente che il regolamento di condominio è contrattuale.

Se a non rispettare il regolamento è l'amministratore, si possono applicare le sanzione?

Gracie

Due domane:

Se il regolamento di condominio già prevede sanzioni per il non rispetto delle regole, continuano a valere quelle oppure si applicano le nuove che sono più severe? da tener presente che il regolamento di condominio è contrattuale.

Se a non rispettare il regolamento è l'amministratore, si possono applicare le sanzione?

Gracie

Se il RdC Contrattuale prevede delle sanzioni per violazioni del Regolamento, non cambia nulla e rimangono valide quelle del RdC Contrattuale, per cui in caso di violazione l'assemblea comminerà la sanzione.
Due domane:

Se il regolamento di condominio già prevede sanzioni per il non rispetto delle regole, continuano a valere quelle oppure si applicano le nuove che sono più severe? da tener presente che il regolamento di condominio è contrattuale.

Se a non rispettare il regolamento è l'amministratore, si possono applicare le sanzione?

Gracie

Valgono le regole del regolamento.

La nuova Norma ha innalzato le cifre delle sanzioni ma devono essere stabilite dall'assemblea ed inserite in regolamento altrimenti resta un regolamento senza sanzioni.

Il regolamento si applica ai condòmini e non agli estranei.

Trovo difficile pensare che ci siano sanzioni per l'amministratore ma se ci fossero queste dovrebbero essere inserite in un contratto come penali.

Contro le infrazioni commesse dall'amministratore, la Norma ha già previsto che ci si può difendere revocandogli il mandato mentre i condòmini non possono essere revocati, ecco lo scopo delle sanzioni ai condòmini. 🙂

×