Vai al contenuto
sanso

Violazione deliberazione assembleare

Buonasera,

secondo voi quali sono le responsabilità di un amministratore di condominio che non provvede a dare esecuzione ad una deliberazione dell'assemblea condominiale - la quale aveva deliberato la realizzazione di alcuni lavori sull'impianto elettrico del palazzo dopo avere visionato un preventivo spese ed aver conferito l'incarico ad una ditta determinata - anzi, la viola, in quanto dà il permesso di svolgere i lavori ad vecchio costruttore che è anche proprietario di alcuni locali, utilizzando, per pagare questi lavori, le quote che ogni condomino aveva versato per pagare la precedente ditta (quella della quale era stato accettato in preventivo spese).

Lui sostiene che ha dovuto cedere alle "pressioni" del costruttore/inquilino, il quale non avrebbe pagato le sue quote se i lavori fossero stati svolti da altro professionista.

Lui sostiene che ha dovuto cedere alle "pressioni" del costruttore/inquilino, il quale non avrebbe pagato le sue quote se i lavori fossero stati svolti da altro professionista.

Compito dell'amministratore è rispettare le delibere condominiali.

Tu stai dicendo che egli ha subito pressioni e per questo non ha rispettato quanto deliberato dall'assemblea.

Questo signore - amministratore - non conosce quali sono i suoi compiti.

Cambiate amministratore poiché un'azione legale nei suoi confronti approderebbe a niente se non che a uno dispendio di soldi e basta.

Ciao

Nicola.L

Certo, nessuno dei condomini ha intenzione di intraprendere un'azione legale nei suoi confronti. Ma d'altro canto, un comportamento del genere legittima ogni obiezione in merito alla opportunità di cambiare professionista.

Grazie del tuo contributo.

Ciao!

×