Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
gianni1946

Villini a schiera sono un condominio?

Buongiorno

Sono proprietario di una porzione di un villino trifamiliare le cui unità immobiliari indipendenti posseggono ciascuna una porzione di giardino di poche dcine di mq sul davanti e sul retro della costruzione.

Dei vicini maleducati e rumorosi ad ogni ora del giorno e della notte eseguono su queste aree aperte quasi tutte le sere dei concerti di musica con relativi schiamazzi.

Gradirei sapere, se ben conoscendo di non essere in presenza di un condominio in quanto non esiste ne uno spazio comune ne un servizio comune, se delle leggi sul condominio possono essere applicate .

Grazie

Gianni1946

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non possono essere applicate delle leggi che riguardano il condominio perché non lo siete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno

Sono proprietario di una porzione di un villino trifamiliare le cui unità immobiliari indipendenti posseggono ciascuna una porzione di giardino di poche dcine di mq sul davanti e sul retro della costruzione.

Dei vicini maleducati e rumorosi ad ogni ora del giorno e della notte eseguono su queste aree aperte quasi tutte le sere dei concerti di musica con relativi schiamazzi.

Gradirei sapere, se ben conoscendo di non essere in presenza di un condominio in quanto non esiste ne uno spazio comune ne un servizio comune, se delle leggi sul condominio possono essere applicate .

Grazie

Gianni1946

Si tratta di condominio orizzontale

 

Il caso delle ville a schiera.

....

A tale soluzione abitativa ha fatto espresso riferimento la Suprema Corte, chiarendo che la varietà delle tipologie costruttive sia tale da non consentire di affermare aprioristicamente la configurabilità come condominio in senso proprio soltanto negli edifici che si estendono in verticale, in quanto anche corpi di fabbrica adiacenti orizzontalmente possono essere dotati di strutture portanti e di impianti essenziali comuni come quelli elencati nell’art. 1117 c.c.: (Cass. civ., 18 aprile 2005, n. 8066). Si parla quindi di condominio orizzontale in presenza di un complesso edilizio che, a differenza del classico condominio che si sviluppa in verticale, si estende, per l’appunto, in senso orizzontale.

http://www.dirittoegiustizia.it/news/10/0000059577/Supercondominio_e_condominio_orizzontale_La_riforma_cambia_il_volto_dei_centri_urbani.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

Dovresti precisare. Il lotto su cui sorge l'edificio è unico o ci sono tre lotti dove è stato costruito in aderenza o appoggio ? Se è su lotto unico ha rafgione Tuxx, se è su 3 lotti ha ragione ammferrante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

Dovresti precisare. Il lotto su cui sorge l'edificio è unico o ci sono tre lotti dove è stato costruito in aderenza o appoggio ? Se è su lotto unico ha rafgione Tuxx, se è su 3 lotti ha ragione ammferrante

gianni1946 dice - un villino trifamiliare

da cui, sono tre u.i. nel villino trifamiliare e loro sono già un condominio 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

non ho detto che hai torto, e la foto non risponde alla domanda.

La base fondamentale è che per essere condominio deve essere su lotto unico. Esistono una marea di villini (o meglio, case a schiera) dove il lotto è diviso al catasto terreni, e quindi le costruzioni sovrastanti sono in proprietà esclusiva, e quindi anche i giardini ( e non uso esclusivo) che in questo caso non sono un condominio. E' solo per risparmiare i soldi del frazionamento al Catasto terreni che da una ventina d'anni si fraziona quasi esclusivamente solo all'urbano, prima lo si faceva anche al terreni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti e rispondo a Camillo che ha fornito la foto che rappresenta la situazione simile alla mia. L'area dove è situata la mia casa consiste in una lottizzazione proposta dal comune con aree tutt uguali di circa 1000 mq ciascuna sulle quali hanno costruito varie tipologie di edifici da mono a quadrifmiliari.

Gianni1946

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie a tutti e rispondo a Camillo che ha fornito la foto che rappresenta la situazione simile alla mia. L'area dove è situata la mia casa consiste in una lottizzazione proposta dal comune con aree tutt uguali di circa 1000 mq ciascuna sulle quali hanno costruito varie tipologie di edifici da mono a quadrifmiliari.

Gianni1946

La foto l'ho postata io, comunque a quanto pare se il lotto è unico (questo sarebbe utile conoscere), si tratta di supercondominio, con diversi condominii eccetto quelli mono, i quali sono autonomi nella gestione del loro piccolo stabile, ma dipendenti come supercondominio con gli altri simili.

Il supercondominio può avere l'amministratore e se in condomini sono più di otto l'assemblea lo nomina, ed avere impianti in comune, ad esempio il riscaldamento, la fogna, l'impianto del gas, elettrico, il parcheggio, la piscina, il giardino, i vialetti ecc ecc, e nulla vieta che questo supercondominio abbia anche un regolamento, che specifichi l'orario del silenzio, il comportamento dei condomini ecc ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Su 1.000 mq dubito si possa parlare di Supercondominio. Se il Comune ha urbanizzato lottizzando ogni 1.000 mq significa che quello è 1 lotto.

Su ogni singolo otto possono essereci edifici costituiti da 3 o 4 unità abitative che in pur in sviluppo orrizzontale costituiscono condominio.

 

La questione condominio o meno è ininfluente ai fini della possibilità di fare rumori.

 

Anche se il condomino fosse "regolarizzato" non vi sarebbe nessun obbligo di Regolamento Condominiale ma resta senz' altro valido il regolamento comunale che prevede semrpe gli orari dove i rumori sono "proibiti" oltre certe soglie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ecco la dimostrazione che pure in una villetta non sei al riparo dal casino altrui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Esatto Incubus! Ma come dobbiamo fare??????!!!!!?????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se questi rumori sono insopportabili potete avvisare le forze dell'ordine oppure con causa normale avendo delle prove del superamento del livello di tollerabilità, non è facile alle volte è necessaria una perizia che non costa poco, ma se poi vincerai, come spero, chiederai i danni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Camillo quindi in presenza di una lottizzazione e successiva vendita dei vari lotti, dove ogni proprietario ha costruito la propria abitazione ,senza nessun onere architettonico e solo successivamente si è ritenuto utile costituirsi in condominio, come devono essere considerati i muri perimetrali...parti comuni o privati? s

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Da capire perchè si sia ritenuto "utile" costituirsi in "condominio".

Non vi è alcuna utilità in una simile "costituzione" che comunque è errata nei presupposti.

 

Non sono entrato molto sul merito della questione Condominio SI o NO perchè ininfluente rispetto al problema della domanda iniziale (rumori).

 

I muri perimetrali sono di proprietà comune...ma solo per soluzioni verticali.

Nelle villette a schiera o in edifici adiacenti che per qualche oscuro e irragionevole motivo siano stati uniti in (Super)Condominio varrrbbe comunque la distinzione di Condominio Parziale.

Ogni muro esterno appartine al singolo proprietario che "ne trae uso" mentre esisteranno delle comunioni per i muri divisori fra le varie unità.

Occhio alla distinzione fra edifici in appoggio ed edifici a schiera (villette). I primi sono cosa ben diversa dai secondi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@ AMELIND2 leggi questo articolo e molto esaustivo che termina così;

 

La lista

Rientrano in comunione: suolo su cui sorge l'edificio, fondazioni, muri maestri, tetti e lastrici solari, scale, portoni d'ingresso, vestiboli, anditi, portici, cortili e in genere tutte le parti dell'edificio necessarie all'uso comune

Secondo il codice civile sono oggetto di proprietà comune anche i locali per la portineria e per l'alloggio del portiere, per la lavanderia, per il riscaldamento centrale, per gli stenditoi e per altri simili servizi in comune

Opere, installazioni, manufatti che servono all'uso e al godimento comune (ascensori, pozzi, cisterne, acquedotti, fognature, canali di scarico, impianti per l'acqua, il gas, l'energia elettrica, il riscaldamento e simili)

http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2010-12-13/nelle-villette-schiera-copertura-064404.shtml

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao Camillo quindi in presenza di una lottizzazione e successiva vendita dei vari lotti, dove ogni proprietario ha costruito la propria abitazione ,senza nessun onere architettonico e solo successivamente si è ritenuto utile costituirsi in condominio, come devono essere considerati i muri perimetrali...parti comuni o privati? s

ciao

se proprietari diversi hanno costruito individualmente la propria abitazione, probabilmente hanno edificato o in appoggio o aderenza. Quindi, quando hanno costruito, senz'altro c'è stato un qualche accordo che dovresti verificare. Infatti se edificato in aderenza i muri perimetrali sono di proprietà esclusiva, se in appoggio sono comuni.

Tale situazione non centra nulla con la successiva decisione di costituirsi in condominio, anche se dubito dell'uso improprio della parola. Se condo me, vi siete accordati solo per una certa uniformità estetica o organizzazione della lottizzazione, non certo in condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io sto fuggendo, dopo anni di villetta a schiera. La compri avendo l'impressione di fare un salto di qualità rispetto al condominio, hai un pezzettino verde, ma è una illusione.

Ha tutti i difetti del condominio senza avere regole (che poi nom servono nemmeno in condominio, ma almeno ci sono).

Sei schiacciato a sandwich tra uno e l'altro, senza neanche la distanza per allontanarti dal rumore. E delle volte, se capita un vicino rumoroso, magari il problema è solo tuo, perché confina solo con te. Scusate l'intromissione. Non credo si riescano a stabilir regole condominiali in un contesto così. Meglio un ultimo piano in piccola palazzina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Amarilis...scusa ma le tue sono dichiarazioni prive di fondamento.

Vatti a leggere qualche Topic di chi si lamenta della vita in Condomini verticali...e poi vediamo se non trovi ancor più utenti che si lamentano.

 

Purtroppo può capitare sempre il vicino (sia in orrizzontale che in veritale) che ha una "cultura" (eufemismo) ben diversa sul rispetto altrui.

Non esiste alcun Regolamento di Condominio che ti possa difendere.

 

Come ho detto e siete tanto "allergici" a situazioni simili allora "isolatevi" in una proprietà singola ben lontana dalle altre... e curando di non essere sul sentiero di discesa di qualche aeroporto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Amarilis...scusa ma le tue sono dichiarazioni prive di fondamento.

Vatti a leggere qualche Topic di chi si lamenta della vita in Condomini verticali...e poi vediamo se non trovi ancor più utenti che si lamentano.

 

Purtroppo può capitare sempre il vicino (sia in orrizzontale che in veritale) che ha una "cultura" (eufemismo) ben diversa sul rispetto altrui.

Non esiste alcun Regolamento di Condominio che ti possa difendere.

 

Come ho detto e siete tanto "allergici" a situazioni simili allora "isolatevi" in una proprietà singola ben lontana dalle altre... e curando di non essere sul sentiero di discesa di qualche aeroporto.

Verissimo, quanto dici dimaraz, questo ne è l'esempio.

Moltissimi credono che acquistando un cosiddetto "villino a schiera" credono di aver comprato una "villa".

Senza tener presente che, invece, hanno semplicemente acquistato un appartamento (senz'altro ben rifinito) che, anzichè svilupparsi in un palazzo verticale, si estende in un palazzo orizzontale.

Concordo quando Amarilis scrive:

"Meglio un ultimo piano in piccola palazzina"

 

Parole sante.....!

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Attenzione perche' non si e' isolati dai rumori nemmeno all'ultimo piano, dipende da chi si ha sotto!! Si sentono eccome i rumori!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve Dimaraz. Ho fatto 3o anni in condominio verticale, quindi so che vuol dire.

Infatti se leggi bene il mio post vedi che ho sottolineato che sì, le regole in condominio ci sono, ma ho ben ipotizzato che purtroppo non servono. Ma almeno ci sono.

Avendo provato entrambi i condomini - volendoli tipizzare così - per un mero fatto di fortuna stavo meglio in verticale che in orizzontale.

La mia osservazione volevo solo essere un monito a non credere che un villino a schiera sia qualitativamente molto diverso dal condominio. O che, comunque, non èuna villa singola.

Sincermente non credo di avere offeso nessuno.

Se poi passo per intollerante pazienza.

Dopo aver vissuto tanti anni serenamente in verticale,e degli anni di inferno in orizzontale, finalmente stiamo progettando di andare proprio in villa singola, a costo di sistemarcela pezzo per pezzo, perché una nuova non ce la possiam permettere.

Anche perché ho una malattia autoimmune che sta peggiorando non poco a causa del non poter sta tranquilla a casa mia.

Non si tratta di "isolarsi", di essere "allergici", ma di aver avuto la fortuna di trovare gente civile ed educata in un condominio enorme e la sfortuna di aver trovato gente maleducata in un contesto di tre gatti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Amarilis...gli "aggettivi" erano puramente figurativi, rivolti a quanti hanno lamentato in quesot post e senza alcun intendo offensivo.

 

Pure io posso dire di aver vissuto in condominio verticale (minimo sovrapposto) e orrizzontale (attuale "case a schiera" ...coordinate in Condominio orrizzontale per la comproprietà di un accesso ai garages privati interrati.

 

Ininfluente il regolamento ovviamente assente nel primo caso ma presente nel secondo.

 

Perdona l' appunto...ma 2 sole esperienze non fanno base statistica sufficente. Poteva benissimo capitarti la stessa situaizone...o il contrario.

 

A voler essere pignoli e intolleranti ci sarebbe sempre il motivo di lamentela si in un caso come nell' altro. La sedia trascinata, la lavatrice inopportuna, l' allarme che suona inutilmente, la siepe a confine non curata (simil foresta amazzonica) ed i cani che abbaiano e indirettamente sporcano (nuta del folto pelo)...ma darci tropo peso significa ammalarsi.

 

Se poi la malattia e conclamata come nel tuo caso (me ne dispiace e ti faccio i migliori auguri)...decisamente preferibile tagliare la testa al toro.

 

Ps.

Da "addetto al settore"...non vorrei essere malaugurante. Ma spesso gli interventi di recupero/restauro costano più che il risparmio presunto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Immagino che i lavori di restauro possano essere una sorta di suicidio economico.

Meglio del suicidio psicofisico indotto dal raddoppiare la dose di cortisone perché non vi è la possibilità di avere un briciolo di quiete - e non è una reazione psicologica, ma endocrinologica - questo per evidenziare il fatto che non è l'ipereccitabilità psicogena a rendere me e mio marito così "allergici" a questa nostra casa.

Che poi due casi non facciano statostica, ci mancherebbe.

E credo che molte persone qui non siano "pignole e intolleranti": scusa ma posta così pare che sia un problema insito in chi subisce e si trova male.

Che vi sia una componente soggettiva è fuori di dubbio, ma l'assenza di educazione causa facilmente gastrite anche in persone tutto sommato blande e tranquille (dalai lama a parte).

L'"intolleranza patologica" può scattare anche nella casa nella prateria.

Quando non ti si lascia dormire o fare quattro chiacchiere al telefono è altro.

 

Ti ringrazio per gli auguri per la mia salute.

Tra l'altro, ho sempre trovato negli aeroporti un che di affascinante - il senso del viaggio, dell'andarsene via.

 

In ogni caso, ribadisco, per quel che può valere il mio consiglio (io non sono un'esperta), se qualcuno qui dovesse leggere e avere l'idea che il villino a schiera possa essere una soluzione funzionante alcaos del condominio, non è così.

Il fatto di aver meno persone dovrebbe statisticamente aumentare la probabilità di non incappare in maleducati vari, ma son solo cnsiderazioni numeriche che non sempre trovan riscontro nella realtá.

Ecco, questo era l'input primo per cui avevo partecipato a questa conversazione.

Una minuscola pubblicità progresso basata solo sulla mia modesta esperienza - ma il singolo ha sempre un valore, no?

Adesso vado a isolarmi. Coi tappi, perché devo preparare un lavoro.

Dopo provvederò a scegliere il terminal 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×