Vai al contenuto
AnDi65

Videosorveglianza di area privata

Buongiorno,

Sto per accingermi all'installazione di un sistema di videosorveglianza nella mia proprietà.

Premetto che ho cercato nel forum ma ho trovato discussioni di natura diversa dalla mia richiesta.

Le telecamere inquadreranno solo il mio cortile e giardino (ad uso esclusivo) e altre aree di proprietà.

Credo di aver capito che non sono tenuto ad informare nessuno di tale installazione, nè che devo apporre apposita segnaletica.

Il dubbio che ho è, invece, se io sia obbligato a dimostrare a chicchessia che l'inquadratura riguardi solo i miei confini. In sostanza, se qualche condomino dovesse avere il sospetto o il dubbio che nell'inquadratura possa ricadere una porzione di proprietà comune o di altri condomini, potrebbe egli richiedere di visionare l'inquadratura e sarei io tenuto a soddisfare la sua richiesta?

Grazie in anticipo!

Non è richiesta una apposita delibera assembleare di autorizzazione alla installazione di una videocamera di sorveglianza, sia perché l’art. 1122-ter cod. civ. riguarda l’ipotesi di videosorveglianza sulle parti comuni e non sulle parti di proprietà esclusiva dei singoli condomini, sia perché, se il legislatore avesse voluto regolamentare l’ipotesi di installazione da parte del privato di impianti di videosorveglianza, l’avrebbe potuto prevedere appositamente.

 

Puoi installare la video camera, anche senza la preventiva autorizzazione da parte dell’assemblea, purché l’impianto che sarà realizzato riprenda esclusivamente le tue parti private e i dati relativi non siano comunicati sistematicamente a terzi ovvero non siano diffusi, adottando tutte le cautele a tutela di terzi.

 

Tuttavia, pur non essendo indispensabile, sarebbe auspicabile e, al contempo, doveroso mettere al corrente il condominio della volontà di installare la videocamera.

purché l’impianto che sarà realizzato riprenda esclusivamente le tue parti private e i dati relativi non siano comunicati sistematicamente a terzi ovvero non siano diffusi, adottando tutte le cautele a tutela di terzi.

Cioè mi vuoi dire che io non potrei diffondere le immagini riprese nella mia proprietà?

Non che sia mia intenzione farlo, ma non capisco il divieto di diffondere dati raccolti in casa mia. E' un po' come se non potessi pubblicare su internet le foto del mio gatto in cortile 🙂

Diciamo che cerchi di tutelarti, ma se qualcuno vuole romperti le scatole, stai pur certo che lo farà.

la legge è dalla tua parte.

la eventuale diffusione riguarda anch'essa solo te e il garante della privacy; non il condominio.

l'informativa verso gli altri condomini è un gesto che fa risaltare rapporti di chiarezza di comportamento.

... poi c'è la realtà di cui parla kurt

Diciamo che cerchi di tutelarti, ma se qualcuno vuole romperti le scatole, stai pur certo che lo farà.

Quindi in ogni caso mi devo preparare al fatto che qualcuno borbotterà.

Ma tornando al quesito di partenza, se questo qualcuno che brontola mi chiedesse di sincerarsi che io non stia inquadrando null'altro che la mia area, devo accontentarlo oppure posso ignorarlo?

 

- - - Aggiornato - - -

 

la legge è dalla tua parte.

la eventuale diffusione riguarda anch'essa solo te e il garante della privacy; non il condominio.

l'informativa verso gli altri condomini è un gesto che fa risaltare rapporti di chiarezza di comportamento.

... poi c'è la realtà di cui parla kurt

Non c'è un ottimo rapporto tra me e alcuni dei condomini, già fatichiamo a salutarci, figuriamoci a intavolare un discorso di questo genere... Mi vengono i sudori solo al pensiero!!!

×