Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
slc

Verbale di assemblea - l'amministratore dice che non è obbligato

l'amministratore dice che non è obbligato ad inviare copia dell'assemblea ai condomini presenti

anche con dellega

Si rifiuta di far fare una foto al verbale

dicendo al condomino presente che se vuole impugnare l'assembllea può farlo

e che nel caso presenterà il verbale richiesto al giudice

Si possono fotografare i vebali in questi casi o l'ammnistratore si può opporre

ci sono delle leggi a tal proposito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se possibile alla fine dell'assemblea si può ottenere la fotocopia del verbale a pagamento di chi la richiede, e perchè no la foto, non esiste nessuna norma che lo vieti.

Nel caso di rifiuto o di impossibilità nella sede assembleare, si può chiedere all'amministratore il giorno dopo nel suo ufficio la copia del verbale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il tuo amministratore non è sufficientemente professionale.

--------------------------------------------------------------------------

...Ricordiamo che il verbale d'assemblea è un documento condominiale;

ciò vuol dire che ogni comproprietario ha diritto di prenderne visione ed averne copia in qualunque momento.

Comunicazione del verbale a mezzo postaE' buona norma per ogni presente, chiedere all'amministratore copia dei verbali ogni qualvolta sia finita un'assemblea o, meglio ancora, prevedere una clausola regolamentare che imponga la comunicazione del verbale a tutti i condomini...

 

- - - Aggiornato - - -

 

http://********************/la-comunicazione-del-verbale-dassemblea-condominiale/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

per la prima parte ha ragione (condomini presenti).

non so se può rifiutarsi di far fotografare il verbale: è qualcosa dei condomini e volendo con pochi centesimi se ne chede una copia.

per l'impugnazione dice una stupidata perchè non ha senso (vedi sopra: vado da lui, gli pago 40 centesimi per 4 pagine fotocopiate e me ne torno col mio bravo verbale e tutto ciò è un mio diritto e un suo dovere)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale

News di Condominio

 

La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale è obbligatoria solo verso i condomini assenti alla riunione. Come devono comportarsi i dissenzienti?

La comunicazione del verbale d'assemblea condominiale

Avv. Alessandro Gallucci

Avv. Alessandro Gallucci

verbale di assemblea , assemblea condominiale , condomini assenti

Verbale d'assemblea condominialeAi sensi dell'ultimo comma dell'art. 1136 c.c. Delle deliberazioni dell'assemblea si redige processo verbale da trascriversi in un registro tenuto dall'amministratore.

La giurisprudenza ha chiarito che il verbale dell'assemblea condominiale offre una prova presuntiva dei fatti che afferma in essa essersi verificati ... (Cass. 11 novembre 1992, n. 12119).

 

Insomma in verbale è un documento contenente una rappresentazione dei fatti svoltisi e delle decisioni assunte in un determinato contesto, vale a dire l'assemblea.

Esso, com'è giusto che sia, dev'essere portato a conoscenza di quei condomini che risultavano assenti nel corso della riunione com'anche a quelli che, si sono allontanati dal luogo dell'assemblea durante il suo svolgimento.

Nessuna norma specifica chiaramente in che tempi debba essere eseguito l'adempimento della comunicazione.

L'art. 1137 c.c., ai fini del calcolo dei termini decadenziali per proporre impugnazione, si limita a specificare che se i condomini assenti vogliono proporla devono farlo entro trenta giorni dalla data di comunicazione (leggasi ricezione) del verbale.

I dissenzienti (cui vanno equiparati gli astenuti), invece, possono impugnare entro trenta giorni che decorrono dalla data di assunzione della deliberazione.

Questo stato di cose ha fatto si che prendesse piede una consuetudine; la comunicazione del verbale, salvo diversa indicazione del regolamento condominiale, viene effettuata solamente ai condomini assenti.

Da questa definizione, è bene ricordarlo, si devono considerare esclusi i presenti in assemblea per delega; essi, infatti, sia pur per interposta persona, hanno partecipato alla riunione condominiale.

In questo contesto, di tanto in tanto, mi viene domandato:

se sono presente dissenziente e voglio impugnare la deliberazione, che cosa devo fare?

Ricordiamo che il verbale d'assemblea è un documento condominiale;

ciò vuol dire che ogni comproprietario ha diritto di prenderne visione ed averne copia in qualunque momento.

Comunicazione del verbale a mezzo postaE' buona norma per ogni presente, chiedere all'amministratore copia dei verbali ogni qualvolta sia finita un'assemblea o, meglio ancora, prevedere una clausola regolamentare che imponga la comunicazione del verbale a tutti i condomini.

In tal modo si evita ogni possibile perdita di tempo intercorrente tra richiesta e consegna del verbale.

Che cosa accade nel caso di ostruzionismo dell'amministratore?

Ad avviso di chi scrive le soluzioni sono due:

a) agire con un ricorso d'urgenza ex art. 700 c.p.c. per ottenere copia del verbale e poi dimostrare la mancanza di colpa se s'è incorsi nella decadenza di cui all'art. 1137 c.c. (ossia perché s'è impugnato dopo trenta giorni) chiedendo eventualmente la remissione in termini (art. 153 c.p.c.);

b) impugnare il verbale senza produrlo in giudizio specificandone il motivo e chiedendo al giudice di ordinare al condominio l'esibizione del documento (art. 210 c.p.c.).

 

Quest'ultima è una procedura più pericolosa in quanto si espone a diverse eccezioni da parte del condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

l'amministratore ha detto che le regole le detta lui

non vuole dare la pec e non risponde alle mail se non ha quelle particolarmenti urgenti

risponde solo al telefono e verbalmente non mette nulla per iscritto

è nuovo si è appena insiediato

ha presentato dopo tanti solleciti i conti dei debiti e crediti risultanti dalla consegna

del vecchio amministratore siamo tutti debitoi anche io anche se ho pagato con bonifici

ha detto che per lui fanno fede i conti della consegna dei documenti nel caso dobbiamo noi

dare prova certa dei pagamenti e che non può perdere tempo a controllare i bonifci ricevuti

sul conto condominiale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
l'amministratore ha detto che le regole le detta lui

non vuole dare la pec e non risponde alle mail se non ha quelle particolarmenti urgenti

risponde solo al telefono e verbalmente non mette nulla per iscritto

è nuovo si è appena insiediato

ha presentato dopo tanti solleciti i conti dei debiti e crediti risultanti dalla consegna

del vecchio amministratore siamo tutti debitoi anche io anche se ho pagato con bonifici

ha detto che per lui fanno fede i conti della consegna dei documenti nel caso dobbiamo noi

dare prova certa dei pagamenti e che non può perdere tempo a controllare i bonifci ricevuti

sul conto condominiale

!?!?!? 🤔

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×