Vai al contenuto
piccoraffa

Verbale di Assemblea - esiste un articolo di legge o qualche sentenza dove è scritto chiaramente che il verbale

Il mio amministratore, a fine assemblea non legge mai il processo verbale (quello scritto a mano dal segretario) nè, ovviamente, chiede l'approvazione del verbale stesso. Dopo alcuni mesi, invia il verbale stampato.

Chiedo: esiste un articolo di legge o qualche sentenza dove è scritto chiaramente che il verbale deve essere letto e approvato dall'assemblea?

Il mio amministratore, a fine assemblea non legge mai il processo verbale (quello scritto a mano dal segretario) nè, ovviamente, chiede l'approvazione del verbale stesso. Dopo alcuni mesi, invia il verbale stampato.

Chiedo: esiste un articolo di legge o qualche sentenza dove è scritto chiaramente che il verbale deve essere letto e approvato dall'assemblea?

Non è scritto da nessuna parte che il verbale deve essere letto e approvato, si approvano le delibere per voto palese.

Il verbale viene normalmente letto per trasparenza nei confronti dei presenti, e potrebbe farlo il Segretario ovvero colui che lo ha scritto, oppure il Presidente d'assemblea.

Ma se poi quei verbali vengono inoltrati via mail a tutti i condomini, senza la firma del presidente o segretario che verrà poi apposta nella successiva assemblea a volte anche a distanza di un anno cosa vuol dire che wuella delibera è nulla finché non viene firmata da entrambi?

Ma se poi quei verbali vengono inoltrati via mail a tutti i condomini, senza la firma del presidente o segretario che verrà poi apposta nella successiva assemblea a volte anche a distanza di un anno cosa vuol dire che wuella delibera è nulla finché non viene firmata da entrambi?
Non comprendo la domanda, puoi spiegarti meglio?

Si potrebbe proporre al l'amm.re di effettuare le riunioni in orari pomeridiani, almeno che qualche condomino di sua iniziativa porta il computer è una stampante in quella stessa sede e alla fine si stampano i verbali in diretta e si firmano. Si perderà qualche minuto in più ma si ha la certezza della copia consegnata.

Mi spiego meglio, dopo le assemblee l'am.re si prende un po' di tempo per redigere il verbale, e si limita ad inoltrarcela via mail dopo circa un mese, ma a volte anche dopo un anno (ossia nella successiva assemblea) fa firmare le stesse delibere da presidente e segretario, proprio perché fino ad ora c'era più un rapporto d'amicizia ( essendo l'am.re un condomino). Adesso Però il rapporto è cambiato, ed invece di essere super partes parteggia di continuo per un condomino cui non sono gradita. Tornando a noi nel frattempo le delibere non controfirmate da presidente e segretario sono valide o nulle?

Il mio amministratore, a fine assemblea non legge mai il processo verbale (quello scritto a mano dal segretario) ...

Puoi fotografare il manoscritto a fine assemblea.

Deliberate in assemblea su proposta quanto già detto sopra. Se l'amm.re dovesse intervenire fatelo azzittire in quanto lo stesso deve ricordarsi che è solo un mandatario,un vero esecutore dove si prende tutte le responsabilità. Non fategli prendere iniziative di questo genere.O in alternativa deliberate che da quel momento in poi i verbali devono essere consegnati e dietro ricevuta di ricezione non oltre 10 gg dalla data dell'assemblea.tassativi. Potete anche registrare.

Mi spiego meglio, dopo le assemblee l'am.re si prende un po' di tempo per redigere il verbale, e si limita ad inoltrarcela via mail dopo circa un mese, ma a volte anche dopo un anno (ossia nella successiva assemblea) fa firmare le stesse delibere da presidente e segretario, proprio perché fino ad ora c'era più un rapporto d'amicizia ( essendo l'am.re un condomino). Adesso Però il rapporto è cambiato, ed invece di essere super partes parteggia di continuo per un condomino cui non sono gradita. Tornando a noi nel frattempo le delibere non controfirmate da presidente e segretario sono valide o nulle?
Ai presenti in assemblea non c'è l'obbligo dell'invio del deliberato, ed in assemblea ciascun condomino può chiedere al Presidente di rileggere ad alta voce il manoscritto prima delle firme, inoltre ogni condomino ha il diritto di porre la firma sul verbale anche aggiungendo qualche frase inerente le delibere di suo pugno, ed in questa occasione, come è stato già detto, ha la facoltà di fotografare il verbale.
Ai presenti in assemblea non c'è l'obbligo dell'invio del deliberato, ed in assemblea ciascun condomino può chiedere al Presidente di rileggere ad alta voce il manoscritto prima delle firme, inoltre ogni condomino ha il diritto di porre la firma sul verbale anche aggiungendo qualche frase inerente le delibere di suo pugno, ed in questa occasione, come è stato già detto, ha la facoltà di fotografare il verbale.

Non c'è obbligo ma nulla vieta. Se l'amm.re e sana di principi questi " giochetti" potrà evitarli. Non mi sembra che ci sia una norma o sentenze che ai presenti nulla spetta.

Scusa Tullio ma le delibere non controfirmate da presidente e/o segretario sono valide o nulle?
La delibera è nulla se manca la firma del presidente e del segretario

Fonte /delibera-nulla-se-manca-la-firma-del-presidente-e-del.11381#ixzz45JjXeiAZhttps://www.condominioweb.com/delibera-nulla-se-manca-la-firma-del-presidente-e-del.11381#ixzz45JjXeiAZ

https://www.condominioweb.com

Non c'è obbligo ma nulla vieta. Se l'amm.re e sana di principi questi " giochetti" potrà evitarli. Non mi sembra che ci sia una norma o sentenze che ai presenti nulla spetta.
Esatto, nulla vieta l'invio, ma visto che è l'amministratore ad inviare il verbale agli assenti, può tralasciare di inviarlo ai presenti, cioè non commette nessun illecito.

Molti amministratori invece inviano il verbale sia ai presenti per memoria ed agli assenti per conoscenza, tanto all'amministratore non costa nulla in più, solo la fatica di imbustare qualche lettera in più, le spese come si sa, vanno ai condomini.

L' amm.re e da prendere per esempio se agisce in questa maniera. Però se fa aspettare del tempo o insomma non appare trasparente....

×