Vai al contenuto
Miki 87

Verbale assembleare fantasma

Buona giornata

Sentite l'ultima trovata per rendere nulla un'assemblea:

dopo un'assemblea per deliberare dei lavori straordinari come al solito ho spedito ai 2 assenti il verbale spillandolo alla lettera di accompagnamento.

Quando sono cominciati i lavori ho ricevuto una raccomandata dal legale di uno dei due contestandomi la validità della delibera perchè il suo assistito non aveva mai ricevuto il verbale ma solo una busta raccomandata vuota.

Secondo voi è tollerabile tale comportamento?

Buona giornata

Sentite l'ultima trovata per rendere nulla un'assemblea:

dopo un'assemblea per deliberare dei lavori straordinari come al solito ho spedito ai 2 assenti il verbale spillandolo alla lettera di accompagnamento.

Quando sono cominciati i lavori ho ricevuto una raccomandata dal legale di uno dei due contestandomi la validità della delibera perchè il suo assistito non aveva mai ricevuto il verbale ma solo una busta raccomandata vuota.

Secondo voi è tollerabile tale comportamento?

Tutto può succedere e non mi meraviglio più di nulla, ma questo condomino ha impugnato il deliberato nei termini previsti dall'art. 1137 cc oppure no?

No non è tollerabile,

purtroppo perfettamente legale, anzi leguleio (in senso dispregiativo).

Va tuttavia precisato che il mancato invio del verbale all'assente non inficia la validità dell'assemblea, ma la rende aggredibile sine die, ovvero sinchè non si provi che è stato notificato il verbale medesimo. Da quel momento decorreranno i 30gg per eventuale impugnazione (ove vi siano elementi). ergo:

Rinotifichi il verbale con raccomandata - plico (unico foglio con indirizzo da un lato e verbale dall'altro senza busta); contestasse anche ciò, ma lo considererei azzardato e temerario, effettui la notifica a mezzo di ufficiale giudiziario.

Concordo con Olli, però c'è da dire che la contestazione non c'è stata per il mancato invio del verbale (infatti la busta a dire dell'interessato è giunta, ma vuota), ma perchè entro la busta non c'era nulla.

Per cui l'interessato ricevente del nulla, avrebbe dovuto impugnare, dal Giudice e non all'amministratore, il mancato scritto e non il mancato invio

Concordo con Olli, però c'è da dire che la contestazione non c'è stata per il mancato invio del verbale (infatti la busta a dire dell'interessato è giunta, ma vuota), ma perchè entro la busta non c'era nulla.

Per cui l'interessato ricevente del nulla, avrebbe dovuto impugnare, dal Giudice e non all'amministratore, il mancato scritto e non il mancato invio

 

Questa è bella...impugnare un mancato scritto??!!!

 

Supponiamo per un attimo che effettivamente nelle busta spedita con Raccomandata non vi fosse stato niente all' interno...cosa doveva impugnare il condomino?

 

Se all' interno non c'è nulla...come si può sapere la natura della spedizione?

 

Quando si vuole dire una cosa in cui non si ha cmpetenza a tuti i costi...si corre il rischio di fare figuracce.

 

FAi come sugerito da Olli...raccomandata alal FRancese e attendi ulteriori 30 gg.

FAi come sugerito da Olli...raccomandata alal FRancese e attendi ulteriori 30 gg.
Io da condomino le raccomandate le devo ricevere (anche alla francese, ma non è mio compito inviarla), e se sono vuote posso impugnarle appunto perchè inconcludenti.

Ora starà all'amministratore a nome del condominio, se l'interessato impugna, dimostrare l'invio e ricezione con lo scritto all'interno.

La ricezione si sa che è avvenuta, ma è stata vuota a dire del ricevente, chi può dimostrare il contrario, se la lettera non era alla francese?

Buona giornata

Quando sono cominciati i lavori ho ricevuto una raccomandata dal legale di uno dei due contestandomi la validità della delibera perchè il suo assistito non aveva mai ricevuto il verbale ma solo una busta raccomandata vuota.

Secondo voi è tollerabile tale comportamento?

Premesso che concordo sul reinvio "alla francese"e in ultima istanza notifica del verbale supposto non ricevuto...

 

... qualcuno sa spiegarmi chi e come tra condòmino e suo legale rappresentante conoscano i termini dei lavori straordinari ?

La raccomandata del legale è un falso autografato: attenendosi alla sua tesi, in nessuna forma ufficiale è noto a cliente e professionista ll'esistenza di quel verbale, men che mai dell'approvazione di una delibera per lavori straordinari e dei relativi dettagli.

Mi sembra una contestazione priva di oggetto, decisamente fuori luogo e senza futuro. Se volessero agire seriamente impugnerebbero di fronte all'unica sede ammessa: il Gudice.

Saluti 🙂

Io agirei diversamente..............consegnerei personalmente il verbale e mi farei mettere una firma su una apposita ricevuta che preparerei.

Premesso che concordo sul reinvio "alla francese"e in ultima istanza notifica del verbale supposto non ricevuto...

 

... qualcuno sa spiegarmi chi e come tra condòmino e suo legale rappresentante conoscano i termini dei lavori straordinari ?

La raccomandata del legale è un falso autografato: attenendosi alla sua tesi, in nessuna forma ufficiale è noto a cliente e professionista ll'esistenza di quel verbale, men che mai dell'approvazione di una delibera per lavori straordinari e dei relativi dettagli.

Mi sembra una contestazione priva di oggetto, decisamente fuori luogo e senza futuro. Se volessero agire seriamente impugnerebbero di fronte all'unica sede ammessa: il Gudice.

Saluti 🙂Infatti nessuno dei due può dimostrare nulla ne il mittente ne il ricevente, oltre all'avvenuto invio e l'avvenuta ricezione, anzi il ricevente forte del fatto che la lettera, a suo dire, era vuota sta avendo una supremazia, però deve (se vuole) impugnare nei termini dell'art. 1137 cc. in quanto qualcosa ha ricevuto, altrimenti trascorsi i termini il deliberato sarà valido

Io da condomino le raccomandate le devo ricevere (anche alla francese, ma non è mio compito inviarla), e se sono vuote posso impugnarle appunto perchè inconcludenti.

Ora starà all'amministratore a nome del condominio, se l'interessato impugna, dimostrare l'invio e ricezione con lo scritto all'interno.

La ricezione si sa che è avvenuta, ma è stata vuota a dire del ricevente, chi può dimostrare il contrario, se la lettera non era alla francese?

SE tu fossi un avvocato impugni (su mandato del tuo cliente) la delibera perchè era assente e non gli è stata notificata.

 

Se tu sei un condomino e vai da un avvocato per fargli impugnare una busta vuota ...se ti và bene sorride è ti spiega...se và male chiama il 118...salvo tu non becca il professionista che necessità di cure e/o si rallegri di spillarti soldi.

 

Non ti salvi nemmeno in extremis perchè sola la ricezione fà testo e non il presunto invio. La Posta (o chi per esso) testimonierà la consegna di una busta/plico e non il suo contenuto.

 

Se fosse stata alla francese...non vi sarebbe stato motivo di contendere.

Premesso che concordo sul reinvio "alla francese"e in ultima istanza notifica del verbale supposto non ricevuto...

 

... qualcuno sa spiegarmi chi e come tra condòmino e suo legale rappresentante conoscano i termini dei lavori straordinari ?

La raccomandata del legale è un falso autografato: attenendosi alla sua tesi, in nessuna forma ufficiale è noto a cliente e professionista ll'esistenza di quel verbale, men che mai dell'approvazione di una delibera per lavori straordinari e dei relativi dettagli.

Mi sembra una contestazione priva di oggetto, decisamente fuori luogo e senza futuro. Se volessero agire seriamente impugnerebbero di fronte all'unica sede ammessa: il Giudice.

Saluti 🙂

SE tu fossi un avvocato impugni (su mandato del tuo cliente) la delibera perchè era assente e non gli è stata notificata.

 

Se tu sei un condomino e vai da un avvocato per fargli impugnare una busta vuota ...se ti và bene sorride è ti spiega...se và male chiama il 118...salvo tu non becca il professionista che necessità di cure e/o si rallegri di spillarti soldi.

 

Non ti salvi nemmeno in extremis perchè sola la ricezione fà testo e non il presunto invio. La Posta (o chi per esso) testimonierà la consegna di una busta/plico e non il suo contenuto.

 

Se fosse stata alla francese...non vi sarebbe stato motivo di contendere.

- La busta vuota non fa prova di delibera, per cui può essere impugnata (sarà il giudice, se interpellato, a decidere ne io ne te)

- La sola ricezione di una busta non alla francese non conferma che all'interno ci sia un contenuto, per cui ripeto sarà il giudice a decidere se interpellato se questa è valida o no, un forum come questo di CDW non è un'aula di tribunale, ma è solamente uno scambio d'opinioni, per cui rispettiamo le opinioni degli altri senza voler emergere.

Eventualmente chi chiede sceglierà l'opinione o la strada che a lui sembra migliore.

La Raccomandata del Legale è arrivata DOPO che sono iniziati i lavori. Quindi il Legale può ben supporre che tali lavori inizino a seguito di delibera magari anche coadiuvato dal fatto che il suo cliente aveva ricevuto la convocazione con all' OdG i Lavori Straordinari.

Rispetto la tua interpretazione, ma per me il legale non può permettersi di supporre 🙂

Salve a tutti.

Ritorno un po' indietro:

1) il fatto che si conosca "dei lavori" straordinari o se ne sia venuti in qualche modo a conoscenza è irrilevante e non esime dall'obbligo di notifica del verbale ai sensi dell'art.1137: in tal caso l'onere della prova è tutto a carico del Condominio che, ai fini dell'efficacia della delibera, dovrà dimostrare che il verbale sia stato consegnato all'assente.

2) il legale ci sta giocando.... ma di fronte al giudice sosterrà che la busta era vuota: per il condominio sarà una battaglia persa; meglio quindi non prestare il fianco.

3) nuova notifica alla "francese" o con consegna brevi manu e firma per accettazione (se possibile....)

 

Cassazione civile , sez. III, sentenza 12.05.2005 n° 10021

La sola ricezione della busta raccomandata da parte del destinatario non costituisce prova del contenuto di essa.

 

Nel caso di specie, vertente la cessione di credito fra società, i giudici hanno ritenuto che la sola dimostrazione della consegna della lettera raccomandata non vale ad invertire l’onere della prova circa l’avvenuta comunicazione della cessione del credito

La Cassazione con la sentenza su indicata ha quindi mutato avviso nel senso che ribalta tutta la sua precedente giurisprudenza sull’onere di provare il contenuto delle buste spedite con raccomandata (presupponente l’identità fra il contenuto affermato dal mittente e quello giunto al destinatario si presumeva, a meno che il destinatario non fornisse la prova di aver ricevuto altro Cass. civ., sez. lav., 18/8/2003 n. 12078 Cass. Civ., sez. III^, 9/9/1996 n.8180)

La Cassazione con la sentenza su indicata ha quindi mutato avviso nel senso che ribalta tutta la sua precedente giurisprudenza sull’onere di provare il contenuto delle buste spedite con raccomandata (presupponente l’identità fra il contenuto affermato dal mittente e quello giunto al destinatario si presumeva, a meno che il destinatario non fornisse la prova di aver ricevuto altro Cass. civ., sez. lav., 18/8/2003 n. 12078 Cass. Civ., sez. III^, 9/9/1996 n.8180)
Infatti sono d'accordo, in questo caso il legale sta fornendo la prova (con la busta vuota) di non aver ricevuto altro.

Per cui direi che il caso non è così semplice come si creda.

starà all'amministratore a nome del condominio, se l'interessato impugna, dimostrare l'invio e ricezione con lo scritto all'interno....

Giusto 🙂

Grazie mille per gli interventi adesso spiegherò meglio la faccenda.

Allora convocazione dell'assemblea straordinaria per l'approvazione dei lavori alla fogna condominiale con una variante apportata dl direttore dei lavori, spedita con 15 giorni di anticipo regolarmente ricevuta dal condomino in questione. Assemblea normalmente costituita con l'assenza di 2 su 12 condomini. Spedizione dei verbali ai 2 assenti, uno lo riceve normalmente e l'altro riceve solo la busta. Ecco quello che mi è successo.

Mi spiegate cosè la spedizione alla francese?

Mi spiegate cosè la spedizione alla francese?
Alla francese è quella lettera che viene scritta sulle due facciate di un foglio unico, su una si scrive il testo e sull'altro lato l'indirizzo, poi viene ripiegata per far vedere solo l'indirizzo affrancata e chiusa e spedita a mezzo raccomandata (meglio).

Il ricevente così non potrà mai dire che la busta era vuota!! 😜

Grazie Olli...serviva una voce autorevole a supporto per dipanare certe "nebbie".

 

Tenete bene a mente: Raccomandata con Ricevuta di Ritorno quando si ha a che fare con certi elementi.

Grazie Olli...serviva una voce autorevole a supporto per dipanare certe "nebbie".

 

Tenete bene a mente: Raccomandata con Ricevuta di Ritorno quando si ha a che fare con certi elementi.

Non con "certi", non è necessario nessun favoritismo o particolare "cura" per "certi", nel condominio tutti i condomini sono uguali e devono essere trattati allo stesso piano, anche per essere sicuri di operare come prescritto dal cc all'art. 1136 cc;

- L'assemblea non può deliberare, se non consta che tutti gli aventi diritto sono stati regolarmente convocati.

Avendo una bella distinta dell'Uffficio Postale da mostrare l'avvenuto invio e ricezione

Tuxx guarda che la ricevuta mi è arrivata anche firmata.

Forse ti sei perso qualche passaggio. Ho fatto tutto come al solito sia convocazione che spadizione del verbale Rac. con ricevuta il tizio ribadisce che la busta era vuota!!!!!!! ( sai ultimamente ho preso l'abitudine di spedire le buste vuote).

×