Vai al contenuto
valemarce

Valore minimo canone locazione commerciale

Buongiorno a tutti.

Ho letto recentemente che esiste un canone di locazione minimo pari al 10% del valore catastale dell'immobile (calcolato secondo i nuovi coefficienti e moltiplicatori). Ora vi chiedo: tale norma è valida anche per le locazioni non abitative?

Inoltre, se il canone attualmente in vigore risultasse inferiore del 10%, a norma di legge, posso chiedere l'aumento senza andare incontro al pagamento dell'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale?

Grazie a tutti

Non credo che tu possa richiedere l' aumento .

Il discorso del minimo canone riguarda se non erro l' aspetto fiscale non l' aspetto civilistico della locazione .

Perdonami ma non ho ben capito la tua risposta.

 

Se il legislatore fiscale definisce un valore del canone di affitto minimo, ed io non lo rispetto, posso essere sottoposto ad accertamento da parte dell'AdE.

Quindi, se volessi mettermi in regola con il fisco, dovrei rispettare tale legge, o sbaglio?

Se non erro basta dimostrare che effettivamente percepisci cio' che prevede il contratto .

Sicuramente non puoi chiedere l' aumento ( salvo clausole contrattuali che prevedano cio' )

Ok, ora è più chiaro grazie.

 

Ad ogni modo, il dubbio mi resta sempre, poichè allora basta scrivere sul contratto anche 1 euro come contratto di locazione e versare con bonifico bancario 1 euro ed è tutto in regola. Quando vale, allora, la norma che riportavo sopra?

Quella norma regola l' aspetto fiscale non l' aspetto civile .

Tu sei liberissima di fare un contratto di 1 euro ovviamente poi l' ADE visto che si tratta di locazione al di sotto del minimo procede con accertamento fiscale .

Grazie ancora, e scusami se ti faccio quest'ultima domanda:

se un domani dovesse scattare l'accertamento, cosa comporterebbe? Pagare una tantum la sanzione oppure di anno in anno sarei sempre sottoposto ad accertamento visto che non posso mettermi in regola dal punto di vista fiscale? Come dici giustamente tu, gli articoli del codice civile mi vietano di fare l'aumento, benchè minimo.

Di anno in anno potrai esser destinataria e sempre sottoposta ad accertamento fino a che sussiste la locazione e fino a che il canone di detta locazione non risulterà in linea con l'OMI (Osservatorio del mercato immobiliare) di AdE.

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/omi/Banche+dati/quotazioni+immobiliari

E' una eventualità... non una certezza automatica.

 

Gli aumenti possibili del canone di locazione sono solo quelli predeterminati dal contratto stesso.

Qualunque disdetta unilaterale del locatore in una locazione commerciale comporta il pagamento dell'indennità di avviamento, salvo patto contrario.

Il patto contrario può anche esser la scrittura privata condivisa e sottoscritta da entrambe le Parti, che di comune accordo decidono di sostituire il contratto vigente o in scadenza contrattuale con un altro di nuova stesura, pure con contemplate nuove condizioni.

×