Vai al contenuto
DeliaG

Validità della assemblea on-line

Se in una assemblea on-line il presidente non firma il verbale, sono valide le delibere?

ciao

perchè una delibera sia valida o meno non è indispensabile la firma del Presidente dell'assemblea.

Grazie della risposta. Conosco le sentenze della cassazione che stabiliscono che non è indispensabile la firma del Presidente, ma queste sentenze  sono precedenti alle modifiche apportate alla legge che consente di svolgere le assemblee condominiali in videoconferenza.

Chiedo conferma se anche dopo queste modifiche la firma del Presidente non è indispensabile.

Beh, non sono così d’accordo. Il novellato art. 66 dacc ha un nuovo comma, il sesto, che introduce per la prima volta ufficialmente la figura del segretario e presidente. Più precisamente “il segretario redige il verbale e il presidente lo sottoscrive”. Per quanto mi riguarda il verbale di un’assemblea in videoconferenza senza la sottoscrizione del presidente è invalido, ma a deciderlo saranno le prime cause che certamente ci saranno.

Domani ci guardo in quanto non ricordo la disposizione che indichi per presidente  e segretario.

bilbetto dice:

Beh, non sono così d’accordo. Il novellato art. 66 dacc ha un nuovo comma, il sesto, che introduce per la prima volta ufficialmente la figura del segretario e presidente. Più precisamente “il segretario redige il verbale e il presidente lo sottoscrive”. Per quanto mi riguarda il verbale di un’assemblea in videoconferenza senza la sottoscrizione del presidente è invalido, ma a deciderlo saranno le prime cause che certamente ci saranno.

Le assemblee cui partecipavo si concludevano con un fuggi fuggi generale ed il verbale veniva scritto in bozza durante l'assemblea e nei giorni seguenti reso leggibile (talvolta omettendo e modificando) poi stampato, firmato ed inviato.    Che non fosse regolare era chiaro ma era pure una consuetudine. Raramente e' stato letto corretto e firmato alla chiusura dei lavori.

Con l'assemblea in videoconferenza vi e' piu' ordine e meno confusione.

Il testo dei vari interventi possono essere registrati da qualsiasi partecipante e magari dare origine in automatico ad un verbale digitale soggetto a modeste correzioni formali.

Certamente i voti dei partecipanti si possono gestire in automatico. 

Per le cause .... Ho provato a far causa al condominio nella figura dell'amministratore presso il giudice di pace (una prima chiacchierata per stabilire se di competenza del GdP ... "si", poi per evitare .... omissis .... una decisione salomonica "non e' di competenza GdP" ... ricominciare da capo). Per contestare spese relativamente piccole buttare via tempo non e' il caso e le irregolarita' vanno avanti di continuo. Al posto dei giudici ci vorrebbe un computer per molti problemi. Anche questo sito contribuisce a far conoscere le leggi e prima di procedere si chiede consiglio.

Modificato da mazzol
  • Mi piace 1
mazzol dice:

Le assemblee cui partecipavo si concludevano con un fuggi fuggi generale ed il verbale veniva scritto in bozza durante l'assemblea e nei giorni seguenti reso leggibile (talvolta omettendo e modificando) poi stampato, firmato ed inviato.    Che non fosse regolare era chiaro ma era pure una consuetudine. Raramente e' stato letto corretto e firmato alla chiusura dei lavori.

Con l'assemblea in videoconferenza vi e' piu' ordine e meno confusione.

Il testo dei vari interventi possono essere registrati da qualsiasi partecipante e magari dare origine in automatico ad un verbale digitale soggetto a modeste correzioni formali.

Certamente i voti dei partecipanti si possono gestire in automatico. 

Per le cause .... Ho provato a far causa al condominio nella figura dell'amministratore presso il giudice di pace (una prima chiacchierata per stabilire se di competenza del GdP ... "si", poi per evitare .... omissis .... una decisione salomonica "non e' di competenza GdP" ... ricominciare da capo). Per contestare spese relativamente piccole buttare via tempo non e' il caso e le irregolarita' vanno avanti di continuo. Al posto dei giudici ci vorrebbe un computer per molti problemi. Anche questo sito contribuisce a far conoscere le leggi e prima di procedere si chiede consiglio.

Buongiorno Mazzol , quanto da te scritto, in merito alla stesura del verbale, da noi  accade sempre, il nostro amministratore per mesi non ha risposto alle mail, aveva promesso che avrebbe fatto l'assemblea entro febbraio, ma e evidente che siamo ancora in attesa, abbiamo due gestioni in sospeso, ma soprattutto argomenti importanti da definire, circa due mesi fa ha trasmesso il modulo per l'adesione per la partecipazione all'assemblea on line, poi il silenzio fino a qualche giorno fa quando, a seguito di varie richieste rimaste senza risposta, gli è stata inviata una mail mettendo per conoscenza la sua associazione, dopo neanche dieci minuti ha risposto rispondendo che non è stata raggiunta la maggioranza per svolgere l'assemblea on line e che si sarebbe attivato per farla in presenza. 

Mi vengono già i brividi solo all'idea di dover nuovamente discutere affinché nel verbale venga scritto ciò che realmente viene detto e deciso, mentre con l'assemblea on line avrei sicuramente chiesto che venisse registrata.

Buona giornata.

Ale97 dice:

Buongiorno Mazzol , quanto da te scritto, in merito alla stesura del verbale, da noi  accade sempre, il nostro amministratore per mesi non ha risposto alle mail, aveva promesso che avrebbe fatto l'assemblea entro febbraio, ma e evidente che siamo ancora in attesa, abbiamo due gestioni in sospeso, ma soprattutto argomenti importanti da definire, circa due mesi fa ha trasmesso il modulo per l'adesione per la partecipazione all'assemblea on line, poi il silenzio fino a qualche giorno fa quando, a seguito di varie richieste rimaste senza risposta, gli è stata inviata una mail mettendo per conoscenza la sua associazione, dopo neanche dieci minuti ha risposto rispondendo che non è stata raggiunta la maggioranza per svolgere l'assemblea on line e che si sarebbe attivato per farla in presenza. 

Mi vengono già i brividi solo all'idea di dover nuovamente discutere affinché nel verbale venga scritto ciò che realmente viene detto e deciso, mentre con l'assemblea on line avrei sicuramente chiesto che venisse registrata.

Buona giornata.

Ciao, riguardo al problema assemblee on line, mancanza quorum, sostituzione amministratore, contestazioni,  ...... vado a memoria quindi qualcosa puo non essere preciso ma la sequenza degli avvenimenti e' giusta .... ho letto l'anno scorso circa meta' 2020 di una richiesta di convocazione assemblea straordinaria con all'ordine del giorno "nomina amministratore". 

La risposta ... " la faremo appena possibile" e' stata seguita da una autoconvocazione in videoconferenza cui ha aderito un gruppo consistente ma non qualificato. 

L'assemblea si svolse ugualmente venne nominato il nuovo amministratore ed il verbale inviato a tutti i condomini.  

Passato un mese dall'invio del verbale senza alcuna lamentela o opposizione alla delibera il nuovo amministratore richiede al vecchio le consegne. 

Lamentele e contestazione da parte del vecchio amministratore .... non so' se hanno avuto seguito 

ma la conclusione nell'articolo era chiara ... non e' l'amministratore a poter contestare una delibera assembleare ma solo i condomini, in assenza di contestazione da parte degli aventi diritto nei tempi regolamentari diventa operativa.

 

Una conferma viene da una assemblea straordinaria che doveva trattare l'avvio delle pratiche preliminari al superbonus 110% cui e' stata aggiunta la nomina nuovo rappresentante di fabbricato. 

Vista la scarsa partecipazione ho fatto presente che mancavano i numeri per l'elezione ma mi venne fatto osservare che potevamo eleggerlo ugualmente .... (senza chiarire che in assenza di contestazioni l'elezione sarebbe stata ugualmente efficace).

 

Ora le regole ci sono e vanno sempre rispettate ... ma se non vengono rispettate e nessuno obietta le delibere annullabili o nulle o palesemente non regolari .... diventano operative dopo un periodo di attesa.

 

Per quanto riguarda la registrazione audio delle assemblee condominiali una sentenza le ha paragonate alle note prese con carta e matita da chi partecipa alla riunione tale registrazione "audio" risulta lecita senza alcuna necessita' di chiedere il permesso. L'audio non puo' essere divulgato come registrazione ma puo' essere utilizzato in tribunale ... da chi ha registrato la discussione cui partecipava, se trascritto diventa la  memoria di un partecipante alla assemblea.  

 

Controlla comunque quanto scritto se ritieni ti possa servire sono situazioni lette in internet (che con il passare del tempo diventa sempre piu' una gabbia di matti, meglio sempre cercare gli articoli e controllare personalmente).

×