Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
paoloFC

Validità Decreto di Trasferimento

Salve... provo in poche parole a spiegare il mio quesito:

 

il Giudice firma il Decreto di Trasferimento alla data (1), il delegato del Tribunale si reca per la trascrizione dello stesso all'Ufficio del Registro e questa viene negata (causa dati catastatali errati che fanno riferimento ad immobile inesistente) ...il decreto viene quindi rispedito al mittente.

 

...nel frattempo trascorrono mesi...

 

il Giudice provvede a riprendere il decreto non validato, inserisce i dati corretti specificando l'erroneità di quelli precedenti, controfirma il decreto alla data (2) e lo ripresenta all'Ufficio del Registro per la trascrzione che questa volta viene accettata cosicchè anche il Catasto può provvedere alla voltura della proprietà dell'immobile.

 

Ora, sperandomi di essermi spiegato, la mia domanda è: qual'è la data da considerare ai fini della piena proprietà dell'immobile?

 

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La Prima.

 

Saluti

Akim

Con la teoria si sa tutto e niente funziona.

Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da akim il 18 Dic 2009 - 08:18:54:

La Prima.

 

Saluti

Akim

Con la teoria si sa tutto e niente funziona.

Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

Potrebbe cortesemente motivare la risposta? ...in quale maniera il 'proprietario' avrebbe potuto dimostrare alla data (1) la piena proprietà dell'immobile per eventualmente cederlo?

 

E' legittimato il condominio contestualmente alla data (1) ad inviare Ingiunzione di Pagamento per le spese non 'ancora' onorate?

 

Facesse fede la data (1) per la conclusione dell'iter per quale motivo il Tribunale non ha notificato al diretto interessato l'avvenuta firma del Decreto?

 

Grazie.

Modificato Da - paoloFC il 18 Dic 2009 11:35:10

 

Modificato Da - paoloFC il 18 Dic 2009 11:36:02

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il Decreto del Giudice porta una data che è e resta quella del Trasferimento.

La correzione è un fatto solo formale e non sostanziale.

Molti atti, della Amministrazione Pubblica, possono essere aggiornati o corretti, ora per allora, conservando la data di presentazione originaria.

 

Potrei portare moltissimi esempi. anche della Amministrazione Finanziaria per la rettifica degli errori solo formali come ad esempio non aver allegato un documento; resta sempre la validità dell'atto con la data originaria.

 

Saluti

Akim

Con la teoria si sa tutto e niente funziona.

Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Rimango un po' perplesso quando mi scrive che una totale modifica dei dati catastali è solamante un atto formale e non sostanziale ma mi adeguo alla risposta :-)

 

Tornando alle altre domande... potrebbe darmi un chiarimento?

 

Com'è possibile che il Condominio faccia Ingiunzione di Pagamento nei confronti di chi ancora non sa' (e non certo per propria negligenza) di essere divenuto proprietario? ...e cmq sia per quale motivo lo fa' praticamente pochi giorni dopo la prima firma come se lo considerasse moroso da chissà quanto tempo? Non c'è qualcosa di sbagliato nella tempistica?

 

Grazie.

Modificato Da - paoloFC il 18 Dic 2009 12:29:56

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×