Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
vale6446

Utilizzo Spazi condominiali

Buonasera a tutti ragazzi,

volevo porvi una domanda concernente l'utilizzo degli spazi comuni condominiali.

Nel nostro palazzo abbiamo una stanzetta vicino al portone d'ingresso ove teniamo alcuni attrezzi e materiali di utilità condominiale (es. sale addolcitore, pale e rastrelli per la pulizia del giardino, etc) e come consuetudine abbiamo sempre riposto lì passeggini, biciclette, monopattini, etc.

Ultimamente un condomino che fa il furbo perchè parcheggia come gli pare ha fatto notare per ripicca ad una lettera di diffida dell'amministratore che tali passeggini, biciclette, monopattini vanno rimossi perchè in contrasto con il regolamento che recita "è vietato occupare, anche temporaneamente, i locali o gli spazi di proprietà comune, ovvero depositarvi materiali, biciclette o animali che possano comunque arrecare disturbo e/o intralcio". Ora che sarà indetta la riunione del bilancio consuntivo stavamo pensando di far approvare dall'assemblea una delibera che dà facoltà a tutti i condomini di lasciare lì le proprie biciclette e/o passeggini. Secondo voi occorre una modifica al regolamento? O basta semplicemente approvare la delibera in assemblea? che maggioranza serve se deve essere modificato il regolamento? Il nostro è di natura contrattuale.

Ciao e grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...possibile che nessuno abbia saputo darmi una risposta? Sarebbe la prima volta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Purtroppo, le regole andrebbero applicate in maniera equa ed uniforme e quindi a me sembra che anche se antipatico, il condomino abbia ragione.

Possiamo discutere sul fatto che il sale sia usato per tutti, ma carrozzine e bici non lo sono. esattamente come la sua auto parcheggiata male.

 

Volendo, si può valutare di seguire la procedura ex art.1117 ter cc per la modifica di destinazione d'uso, salvo compatibilità con altre norme di ogni tipo.

Non mi sembra derogabile e dovrebbe essere di rango superiore al regolamento.

 

Mi sembra più facile un omogeneo rispetto delle regole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@ vale6446

 

cc art 1138. Regolamento di condominio Quando in un edificio il numero dei condomini è superiore a dieci, deve essere formato un regolamento, il

quale contenga le norme circa l’uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, secondo i diritti e gli

obblighi spettanti a ciascun condomino, nonché le norme per la tutela del decoro dell’edificio e quelle relative

all’amministrazione.

Ciascun condomino può prendere l’iniziativa per la formazione del regolamento di condominio o per la

revisione di quello esistente.

Il regolamento deve essere approvato dall’assemblea con la maggioranza stabilita dal secondo

comma dell’articolo 1136 ed allegato al registro indicato dal numero 7) dell’articolo 1130. Esso può

essere impugnato a norma dell’articolo

Da cui una semplice modifica al regolamento sull'uso di questa parte comune, proposta possibilmente all'amministratore a ciò che la inserisca all'OdG della prossima assemblea, ed approvata dai condomini, potrebbe risolvere io problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...grazie!

In questo caso, però, servirebbe l'unanimità o basterebbero i 501 mill.?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La maggioranza è quella del 2° comma art 1136 cc, > teste presenti in assemblea e => la metà del valore dell'edificio (=> 500 mlm)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sempre in nome dell'equità, c'è però da dire che in entrambe le soluzioni va garantito un pari uso a seconda delle proprie quote, e non puoi limitare il deposito a ciò che magari lui non ha (passeggini/bici), quindi dividere lo spazio per millesimi o adottare l'uso turnario.

 

C'è anche da dire che se in base alle norme urbanistiche e di sicurezza quella stanza non si possa adibire a ripostiglio/magazzino, l'oggetto della delibera potrebbe essere illecito e inficiare la validità della delibera. E se il tizio ha già inviato una diffida, potrebbe andare oltre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×