Vai al contenuto
Emily87

Utenti Fisconline ed Entratel: verifica versione browser e dismissione Entratel

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/comunicati+stampa/tutti+i+comunicati+del+2016/cs+novembre+2016/cs+16112016+aggiornamento+browser/216_Com.+st.+browser+servizi+telematici+16.11.2016.pdf

 

http://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/Avviso?id=20161116143131

 

Entratel tra una settimana verrà rottamato. Al suo posto, Desktop Telematico. Tremo al solo pensiero...Utilizzo Windows 10 e browser Mozilla. Per me sarà la solita lotta con gli applicativi dell'Agenzia delle Entrate.Qualcuno ha già scaricato Desktop Telematico? Come gira? Problemi? Qualsiasi suggerimento è ben accetto. Grazie.

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/comunicati+stampa/tutti+i+comunicati+del+2016/cs+novembre+2016/cs+16112016+aggiornamento+browser/216_Com.+st.+browser+servizi+telematici+16.11.2016.pdf

 

http://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/Avviso?id=20161116143131

 

Entratel tra una settimana verrà rottamato. Al suo posto, Desktop Telematico. Tremo al solo pensiero...Utilizzo Windows 10 e browser Mozilla. Per me sarà la solita lotta con gli applicativi dell'Agenzia delle Entrate.Qualcuno ha già scaricato Desktop Telematico? Come gira? Problemi? Qualsiasi suggerimento è ben accetto. Grazie.

windows xp e chrome.

nessun problema di installazione (già dal febbraio di quest'anno).

bisogna resettare un po' la logica precedente e seguire o intuire cosa serve fare.

c'è però una guida dell'ade.

https://telematici.agenziaentrate.gov.it/pdf/Manuale_di_installazione_Desktop_Telematico.pdf

Come gira?

 

Il mio Desktop Telematico (DT), diciamo, che giracchia, ma in questi giorni è di un lentooooo…se devo inviare un file con un allegato, ci mette una vita, capisco che esistano dei tempi tecnici da rispettare, però, dai…

 

---> Il PC trasmette il file …. Attende il server …. Chi sei, di grazia? …. Sono il PC Ulisse. Vogliamo darci una mossa! Il file che ti ho inviato dieci minuti fa l’hai ricevuto tutto? ….. Il file? Quale file? Ah, già. Mmm, fammi controllare. Ehm, no, solo metà. Mi sa che devi aspettare. Riprova più tardi, Ulisse …. Ehi, toglimi le mani di dosso

 

Oè, caro il mio Desktop, non mi puoi mettere in stand-by per un quarto d’ora, Entratel è molto più scaltro e veloce di te!

 

La ragione è che il server, che è unico, dà la priorità ad Entratel, forse perchè viene utilizzato da una più ampia platea di professionisti, tributaristi, intermediari, CAF, mentre DT, al momento, è uno strumento più di nicchia, da radical chic. Cento invii Entratel. Cento invii DT. Il server dà la priorità agli utenti Entratel. Ecco perché è possibile che il file inviato da “Er pancera” arrivi prima del mio! Arghhh!!!

 

Ma questa ingiustizia ha i suoi giorni contati perché dal 1° dicembre Entratel, che dicono sia obsoleto (data 1998, il motore è dell’epoca), verrà dismesso nella versione attuale, e quando Entratel andrà a zero, le tempistiche, vedrai, si abbasseranno. Le ultime parole famose…

 

E’ improprio dire che Entratel verrà rottamato perchè la piattaforma Entratel la ritroverai comunque come applicativo interno di DT (sei tu che decidi quale applicazione che ti viene proposta attivare, ossia cosa mettere dentro il tuo contenitore DT: potresti metterci dentro anche solo Fisconline). All’esterno, verrà lasciata in piedi la sua versione mummificata, a sé stante ed autonoma, nella sua ultima versione 5.6.1, da utilizzare per scopi residuali, archeologici, tipo i manoscritti del Mar Morto: “visualizzazione, controllo ed autenticazione dei file contenenti i documenti sino ad oggi gestiti; elaborazione e visualizzazione delle ricevute relative ai documenti sino ad oggi gestiti”.

 

Le vecchie cartelle rimangono archiviate su Entratel. Quando creerai il tuo nuovo ambiente di lavoro su DT, ti verranno create in automatico le nuove cartelle (Documenti – Ricevute ecc.). Conseguenze? Molteplici. Per dirne una, non sarà più possibile inviare un’integrativa di un vecchio modello UNICO con Entratel.

 

Per come la vedo io, sarebbe meglio installare DT, che si trova dal 2015 all’interno della sezione “Software” della propria area autenticata, in questi giorni perché la procedura di installazione e configurazione, ti assicuro, è un po’ rognosetta, per non trovarsi poi impreparati il 1° dicembre. No, dai, Emily, dove vai? Un po’ di pazienza, non bisogna spaventarsi.

 

Accertati preventivamente che il tuo browser supporti il protocollo di cifratura richiesto. Solo in questo modo potrai accedere ai canali telematici dell’Agenzia. Ora, fai il download di DT. Ecco, qui potresti avere problemi con la piattaforma java. Possibilmente, non utilizzare Chrome. E’ la stessa software house Oracle a dire che Google Chrome non è idoneo a scaricare le versioni della macchina java.

 

Fai girare windows 10? Usa Edge, Explorer o Mozilla, ma sappi che il settaggio è su Explorer. Puoi scaricare java virtual machine dalla versione 1.7.79 in avanti fino alla 1.8.112 update a 32 bit (quest’ultima la puoi recuperate anche su Google). Se in sede di installazione di quest’ultima versione, si pianta e ti segnala errore windows2, no panic!

 

Modifica il nome di una cartella nascosta. Vai su Opzioni. Visualizza file e cartelle nascoste. DiscolocaleC.cartellaprogramdata. Sottocartella Oracle. Ultima sottocartella. Ti dà un elenco di 3, 4 versioni di java. Trova javapath. Rinominala javapath2. In questo modo, la “bestia” dovrebbe funzionare senza che sia necessario scaricare il file di installazione con estensione “bat” presente nell’utility di DT.

 

Up & down

 

Up: DT provvede a gestire automaticamente gli aggiornamenti, con internet attivo.

 

Down: l’interfaccia. Dicevano che DT presentava un’interfaccia grafica molto più intuitiva e accattivante. Ni, dipende dal browser. Vero per chi utilizza Explorer. Falso per chi utilizza Mozilla. In prima battuta i tasti invia, controlla, autentica sono facilmente individuabili, poi, appena fai il primo controllo, scompaiono sul più bello quando dovrebbero essere lì sempre aperti, e, invece no, me li devo andare a ripescare nella cartella “controllati” dell’albero di navigazione, aprire la schermata di applicazione, recuperare i pulsanti, le credenziali, e solo, a questo punto, sono in fase di lancio, three, two, one…ignition! Il file parte da desktop, senza passare dall’area riservata, destinazione pianeta Fisco.

 

In bocca al lupo a tutti noi.

Up & down

 

Up: DT provvede a gestire automaticamente gli aggiornamenti, con internet attivo.

 

Down: l’interfaccia. Dicevano che DT presentava un’interfaccia grafica molto più intuitiva e accattivante. Ni, dipende dal browser. Vero per chi utilizza Explorer. Falso per chi utilizza Mozilla. In prima battuta i tasti invia, controlla, autentica sono facilmente individuabili, poi, appena fai il primo controllo, scompaiono sul più bello quando dovrebbero essere lì sempre aperti, e, invece no, me li devo andare a ripescare nella cartella “controllati” dell’albero di navigazione, aprire la schermata di applicazione, recuperare i pulsanti, le credenziali, e solo, a questo punto, sono in fase di lancio, three, two, one…ignition! Il file parte da desktop, senza passare dall’area riservata, destinazione pianeta Fisco.

 

In bocca al lupo a tutti noi.

Condivido in toto, ma l'invio dei documenti io lo faccio, dopo averli preparati con DT, sempre tramite la sezione fisconline del sito dell'AdE.

Gli unici problemi per chi ha win10 (a volte anche 7) è l'installazione. Si possono avere errori di vario tipo ma la soluzione si trova facilmente online.

Condivido in toto, ma l'invio dei documenti io lo faccio, dopo averli preparati con DT, sempre tramite la sezione fisconline del sito dell'AdE.

In alternativa all’invio standard (Entratel crea il file e poi lo invia), è possibile effettuare l’invio del file all’interno dello stesso DT. Una volta configurata l’utenza, l’ambiente di sicurezza per l’autentica dei file, i vari supporti, le cartelle di appoggio, DT sostituisce in tutto e per tutto Entratel, le operazioni sono simili, l’ambiente di sicurezza, il soggetto gestore, le funzioni controlla, autentica, visualizza ecc.

 

Vi lascio con un’altra nota dolente: le ricevute. L’utente Fisconline (che ha già dovuto migrare da tempo su DT, ora tocca agli utenti Entratel), la ricevuta la visualizzava subito, per aprire una ricevuta bastava che cliccasse sopra la cartellina gialla che automaticamente si apriva, l’utente Entratel per aprire la ricevuta deve prima decriptarla, passando dal software Entratel. Menu Ricevute. Apri. Entratel ti chiede: “Dove vuoi che vada a ripescare questa ricevuta?” e seguire le informazioni e i vari passaggi che la macchina ti dice di fare fino all’approdo finale: la stampa.

 

Primo passaggio: estensione “rcc” (formato compresso e cifrato). Secondo passaggio: il file con estensione “rcc” viene trasformato in un file identico a quello di partenza, ma con estensione “rel” (file in elaborazione in chiaro, non più compresso e cifrato). Terzo passaggio: conversione file “rel” in file “PDF” o in formato notepad per Entratel.

 

Se notate anomalie, instabilità, disfunzionamenti, difetti, potete segnalarlo a: dc.sac.servizitelematici@agenziaentrate.it

×