Vai al contenuto
kirima

Uso esclusivo del sottotetto? ...

Buongiorno a tutti,

ho un problema.....ho ereditato un terzo di un appartamento in bifamiliare. Premetto che mia madre abita nell'appartamento sotto e quando è stato stipulato l'atto di divisione e assegnazione delle 2 unità abitative all'appartamento sotto è stato dato l'uso esclusivo di un sottoscala e all'appartamento sopra l'uso esclusivo del sottotetto. Sottotetto dal quale si accede tramite botola all'interno dell'unità abitativa in questione, ma di fatto nel quale ci sono gli sfiati di entrambi i circuiti di riscaldamento di tutti e due gli appartamenti....; casa costruita negli anni 65....

Ora siccome l'appartamento verrà messo in vendita c'è il dubbio....uso esclusivo non è proprietà vero? Il piano casa non sarà possibile per l'appartamento all'ultimo piano, vero? Secondo me di fatto siccome gli intestatari di questi usi esclusivi non accatastati oltretutto, sono defunti, si tratterà di parti comuni?.....

Grazie delle risposte.

 

kirima

p.s. all'epoca di costruzione parecchie case si usava la botola solo dall'ultimo piano ...non è di fatto un condominio, secondo il buon senso.

ciao

 

se nella divisione è stato concesso l'uso esclusivo, non vedo problemi, visto che questo risulta da documento scritto e registrato. Dovrai comunque garantire le funzioni di sfiato del riscaldamento, ma a tue spese, le potresti anche spostare se ciò non danneggia l'utente.

Ciao, grazie, però forse non mi sono spiegata bene....io sono la proprietaria dell'appartamento a piano terra...ho ereditato 1/3 dell'appartamento al piano di sopra dove c'è appunto l'uso esclusivo della soffitta. 2 eredi vogliono vendere a maggior prezzo visto l'uso esclusivo, io vorrei acquistare anche il secondo appartamento, ma non sono disposta a pagare come piena proprietà ciò che non lo è.

Chiedo, questo uso esclusivo avrà un valore minore della piena proprietà presumo. E con l'uso esclusivo presumo non si possa accedere al piano casa....Vero? E siccome gli intestatari di questi usi esclusivi sono deceduti non è che rientra tutto in parti comuni? Anche perchè negli anni 60 dalle mie parti si usava fare le botole di accesso dall'ultimo appartamento ....così mi è stato detto da tecnici. E direi di non essere

disposta a lasciare che si ampli un sottotetto dove ci sono anche i miei sfiati. In parole povere posso oppormi ad un eventuale piano casa di chi acquisterà l'ultimo piano di questa casa di 2 unità abitative?

Grazie

ciao

 

se gli altri vogliono vendere, devono sperare che tu acquisti, visto che altri potenziali acquirenti in tale condizione sarebbero quasi introvabili per cui il prezzo effettivo non coincide con il valore di mercato, regolato da domanda e offerta.

Se non ti fanno il prezzo che ti va bene, rifiuta, saranno loro a tornare.

Quindi da quello che ho capito questo uso esclusivo non è piena proprietà senno si chiamerebbe appunto "piena prop", io sono disposta a pagare un prezzo giusto, regolare come il mercato....insomma il giusto.

Grazie molte

kirima

ciao

 

forse fai un po di confusione. Se acquisti tu, essendo unica proprietaria dell'intera palazzina, la servitù viene di fatto assorbita. Il mio discorso era invece relativo a terzi, dove, in quelle condizioni, pochi sono a disposizione per l'acquisto e quindi, con scarsa domanda ( tra l'altro di questo periodo nero) scarsa anche l'offerta. Probabilmente tu sei l'unica che può acquistare e quindi anche a determinarne il prezzo.

×