Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
_Sofocle_

Uso (e abuso) del parcheggio condominiale

Nonostante il Regolamento Condominiale lo vieti (e la cosa mi sia stata ribadita da numerosi inquilini che se ne intendono e lo stesso Amministratore in assemblea abbia descritto la cosa come "un problema da disciplinare") alcuni si ostinano ad avere la doppia auto in uno dei parcheggi interni, quando da sempre mi è stato ripetuto fino allo sfinimento che è concessa una sola auto per appartamento, al fine di garantire la turnazione dei posti auto, così come stabilito da alcune sentenze della Cassazione.

Per la cronaca, rendo noto che i posti non sono assegnati, che il 95% dei condòmini coinvolti non si fa mai vedere alle assemblee e che dalla fine dell'estate il fenomeno è diventato fuori controllo, in quanto su dieci posti, tre o quattro auto non dovrebbero/potrebbero esserci, con conseguenti disagi per chi avrebbe diritto a parcheggiare la propria auto.

Una delle interessate ha sostenuto che le sia stato detto che avendo un'attività in casa, questo le consente di avere due auto nel parcheggio (oltre a quella del marito, anche la sua, apparsa però solo in un secondo tempo.) A me però non risulta che il Regolamento preveda tale deroga, e nessuno me ne ha mai accennato. E' davvero così?

Inoltre: è consentito l'accesso al parcheggio condominiale da parte di visitatori esterni (estranei quindi allo stabile) che occupano con le loro auto per qualche ora posti che non gli spettano, anche in assenza di una normativa in tal senso nel Regolamento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sgombriamo il campo da qualsiasi leggenda metropolitana. Soltanto una norma del regolamento di condominio di origine contrattuale può imporre limitazioni all’uso o maggior uso di parti comuni. In assenza di qualsiasi disposizione in merito, le parti comuni devono poter essere utilizzate da tutti in maniera paritetica. Ciò significa che se il numero di posti auto è pari a quello delle unità immobiliari sarà possibile averne a disposizione UNO eventualmente assegnandolo ad ogni unità abitativa (solo con una delibera all’unanimità dei partecipanti al condominio). Nel caso in cui il loro numero sia insufficiente non rimane che regolamentarne l’uso turnariamente. Ogni abuso non ha alcuna giustificazione e l’amministratore deve intervenire in quanto custode delle parti comuni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sgombriamo il campo da qualsiasi leggenda metropolitana. Soltanto una norma del regolamento di condominio di origine contrattuale può imporre limitazioni all’uso o maggior uso di parti comuni. In assenza di qualsiasi disposizione in merito, le parti comuni devono poter essere utilizzate da tutti in maniera paritetica. Ciò significa che se il numero di posti auto è pari a quello delle unità immobiliari sarà possibile averne a disposizione UNO eventualmente assegnandolo ad ogni unità abitativa (solo con una delibera all’unanimità dei partecipanti al condominio). Nel caso in cui il loro numero sia insufficiente non rimane che regolamentarne l’uso turnariamente. Ogni abuso non ha alcuna giustificazione e l’amministratore deve intervenire in quanto custode delle parti comuni.

Purtroppo lo stabile risale agli anni '60, e i posti auto (dei parcheggi interni) sono nettamente inferiori al numero di unità abitative. La turnazione funzionava fino a qualche anno fa, ma - ripeto - il fenomeno ha subìto un'escalation dalla fine dell'estate (la signora che vanta di godere di maggior uso delle parti comuni invece ha la doppia auto da alcuni anni.) L'installazione di un sistema di controllo degli accessi (es. sbarra che consenta l'entrata tramite tessera o altro dispositivo) può essere la soluzione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

per quanto riguarda la parte del parcheggio di terzi non del condominio....Io ho lo stesso problema in un area condominiale, tra l'altro non delimitata, dove parcheggia chiunque, esterni non del condominio e che abitano diverse case più avanti...soluzioni non ne abbiamo trovate...Chi ha delimitato i posti e, non potendo chiudere, messo i cartelli "proprietà privata" mi diceva che di fatto nulla e è cambiato perché la gente parcheggia lo stesso in continuazione...forse l'unica soluzione è montare quei blocchi con lucchetto a terra per impedire il parcheggio, tutti xon stessa chiave e darla a tutti i condomini..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

lo ripetero' sempre: se vige il buon senso si fa tutto, ma se non vige il regolamento vale come l'acqua sotto i ponti

 

non invocate il regolamento contro i condomini imbec***i perchè se ne fregano e non esistono strumenti per farlo valere

 

al massimo dovete aggirare il problema numerando i parcheggi o altri sistemi, ma invocando "il regomento bla bla bla" aimè non porta mai ad alcuna soluzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×