Vai al contenuto
Sonico

URGENTE: spesa incredibile dispersione acqua

Gentili amici mi scuso se ho sbagliato sezione ma non sapevo dove scrivere.

Il mio condominio è composto da circa 100 appartamenti. Oggi l'amministratore ci ha fatto sapere che la differenza tra i metri cubi conteggiati dal condominio e quelli conteggiati dal comune che ci eroga l'acqua è di circa 2000 metri cubi. La dispersione è incredibile, tanto è che paghiamo una bolletta d'acqua spropositata solo per pagare questa dispersione.

Dobbiamo intervenire in qualche modo ma non sappiamo come.

Mi suggerite qualche tecnica per controllare dove e come avviene questa dispersione?

 

Per la cronaca disponiamo di una autoclave sotto la quale non c'è dispersione visto che sotto è asciutto.

 

Siamo in piena emergenza accettiamo qualunque suggerimento anche costoso per intervenire.

 

Grazie

Non è detto che la dispersione dipenda dall'autoclave.. l'impianto è composto anche da tubazione interrata o sotto traccia ed è di difficile verifica se una dispersione sia in questi tratti. La prima cosa da fare è controllare che tutti i contatori funzionino e solo dopo, per esclusione, cercare altrove..

Gentili amici mi scuso se ho sbagliato sezione ma non sapevo dove scrivere.

Il mio condominio è composto da circa 100 appartamenti. Oggi l'amministratore ci ha fatto sapere che la differenza tra i metri cubi conteggiati dal condominio e quelli conteggiati dal comune che ci eroga l'acqua è di circa 2000 metri cubi. La dispersione è incredibile, tanto è che paghiamo una bolletta d'acqua spropositata solo per pagare questa dispersione.

Dobbiamo intervenire in qualche modo ma non sappiamo come.

Mi suggerite qualche tecnica per controllare dove e come avviene questa dispersione?

 

Per la cronaca disponiamo di una autoclave sotto la quale non c'è dispersione visto che sotto è asciutto.

 

Siamo in piena emergenza accettiamo qualunque suggerimento anche costoso per intervenire.

 

Grazie

2.000 mc di eccedenza ogni quanto? ogni mese? ogni trimestre? ogni anno?

 

Se si tratta di consumo annuale 100 appartamenti potrebbero avere un consumo totale di 14000/15000 mc per cuio 2000 mc. potrebbero rappresentare un 14% la cui differenza potrebbe essere in parte dovuta ad eccedenza condominiale per le pulizie ed eventuali irrigazione di parti comuni, in parte alla differente data di lettura tra i contatori individuali ed il contatore del Comune.

Una volta controllato che tutti i contatori individuali funzionano bene, chiudere tutti i contatori individuali e controllare se il contatore generale resta fermo o ci sono perdite occulte nel sottosuolo.

Se siete in 100 la consulenza di un tecnico termoidraulico vi costerà qualche euro a testa ma farà un'ispezione dettagliata.

controllate la lettura del contatore se corrisponde a quella a voi fatturata. Se volete controllare se c'è perdita dovete far chiudere tutti i contatori individuali e se iil contatore generale continua a girare evidentemente c'è una perdita. In tal caso dovete chiamare l'ente erogatore dell'acqua e far accertare la perdita in quanto da quel momento l'ente riconoscerà la perdita in una certa misura. Successivamente un idraulico dovrà cercare da dove proviene la perdita partendo dal tubo che esce dal contatore e cercando di analizzare se ci sono ristagni d'acqua lungo la tubazione. Non è facile ricercare la perdita.

la dispersione di 2000mc è ogni bimestre non ogni anno

duemila mc a bimestre (2 milioni di litri) sono quasi quanto la media dei consumi a bimestre del totale dei 100 appartamenti per cui è da escludere la rottura di pochi contatori personali.

I casi sono 2:

 

1) Si è starato il contatore generale dell'Ente (del Comune) per cui richiedete urgentemente una verifica ed eventualmente sia riscontrato il guasto richiedete anche un risarcimento allineando i consumi alla media degli anni precedenti

 

2) C'è una enorme perdita e l'edificio sta "navigando" su un mare di acqua alimentato da oltre trentatremila litri di acqua al giorno.

Aggiungo che ci sono delle situazioni strane: a detta dell'amministratore ci sono degli appartamenti in cui i contatori sono bloccati o rotti. Non vogliono cambiare il contatore ed attualmente pagano una bolletta d'acqua fissa e a forfè.

Mi chiedoa chi spetta cambiare il contatore, all'inquilino in affitto al proprietario di casa o al condominio?

Se è una spesa privata e spetta all'inquilino o al proprietario come possiamo imporre di farlo cambiare visto che non lo vogliono cambiare?

 

Grazie

Il contatore è privato. Se non funziona, la sostituzione è di competenza del proprietario. Per quanto riguarda il pagamento dell'eccedenza, una soluzione consiste nell'addebitare a coloro che non vogliono sostituire i contatori l'eccedenza in base ai millesimi di proprietà. Chissà che colpiti nella tasca non cambino idea..

Fate convocare un'assemblea straordinaria e deliberate in merito.

×