Vai al contenuto
cosmax

Urge un parere

Aiutatemi urge consiglio !!!

buon giorno a tutti e complimenti per il forum.

vi espongo il mio problema e gentilmente vi chiedo un parere in merito.

la mia casa e situata al piano terra con giardino di pertinenza a forma di "U" dove da un lato il cancello si apre permettendo l'ingresso della mia auto nella mia proprietà dall'altro lato essendo il cancello più piccolo volevo fare in modo di creare un secondo ingresso pedonale dalla zona condominiale al mio giardino.

il problema e' che questo cancelletto non ha apertura ma delimita solo il confine dalla mia proprietà a quella condominiale.

la domanda e':

per montare delle cerniere e rendere il cancelletto apribile devo chiedere il permesso o posso procedere senza alcun consenso dei condomini

vi prego datemi vostri pareri.

Devi darne informativa all'amministratore che, a sua volta, deve informare i condomini... i quali tuttavia non potranno opporre alcunchè...

Ti riporto a tale scopo una sentenza in merito della Cassazione: "l'apertura di varchi e l'installazione di porte o cancellate in un muro ricadente fra le parti comuni dell'edificio condominiale eseguiti da uno dei condomini per creare un nuovo ingresso all'unita immobiliare di sua proprietà esclusiva, di massima, non integrano abuso della cosa comune suscettibile di ledere i diritti degli altri condomini, non comportando per costoro una qualche impossibilita di far parimenti uso del muro stesso ai sensi dell'art. 1102 c.c. e rimanendo irrilevante la circostanza che tale utilizzazione del muro si correli non gia alla necessita di ovviare ad un'interclusione dell'unita immobiliare al cui servizio il detto accesso e stato creato, ma all'intento di conseguire una più comoda fruizione di tale unita immobiliare da parte del suo proprietario" (Cass. Civ, sez. II 29/4/1994 n. 4155)

Grazie per la risposta ma scusa l ignoranza ma la sentenza non è un po' di vecchia data??

Grazie per la risposta ma scusa l ignoranza ma la sentenza non è un po' di vecchia data??

Considerando la tempistica delle sentenze.... non direi. Comunque, per quanto io ne sappia, non ci sono state leggi di modifica in merito e che ancora oggi la sentenza è legittime ed applicabile.

volendo il medesimo criterio, anche se meno esplicitamente, è espresso anche in questa sentenza: "In materia condominiale non si verifica alcuna lesione del possesso dei condomini, per effetto dell'ampliamento dell'apertura del muro perimetrale attraverso la quale si passa dalla corte comune alla proprietà privata del singolo condomino. In tema di condominio, infatti, il principio della comproprietà dell'intero muro perimetrale comune di un edificio, legittima il singolo condomino ad apportare allo stesso, anche se muro maestro, tutte le modificazioni che gli consentano di trarre dal bene in comunione una peculiare utilità aggiuntiva rispetto a quella goduta dagli altri condomini e quindi anche a effettuarvi l'apertura di un varco di accesso ai locali di sua esclusiva proprietà a condizione però, che non impedisca agli altri condomini la prosecuzione dell'esercizio dell'uso del muro ovvero di utilizzarlo in modo e misura analoga, senza alterarne la normale destinazione e sempre che dette modificazioni non pregiudichino la stabilità e il decoro architettonico del fabbricato condominiale (Tribunale Bologna, sez. II, 09/07/2012, n. 2004).

per il resto vale la spiegazione di Sasà

×