Vai al contenuto
Caccia46

Un proprietario non vuole pagare la sua quota

Salve, siamo tre proprietari di un piccolo condominio senza amministratore. io abito al secondo piano, (a tetto) per cui mi occupo in modo particolare dell'impianto centralizzato TV. Sono l'unico dei tre che vi abito dal 1980, un propietario ha acquistato l'appartamento dopo che è stato ricostruito l'intero tetto (nel 1992). in quella circostanza fu deciso dai tre propietari di distribuire il segnale Tv centralizzato. Ora è accaduto di dover intervenire per la sostituzione della centralina TV che non funzionava più bene, chiaramente dividendo la spesa per tre, ma l'ultimo propietario non ne vuol sapere di pagare la sua quota di parte, dicendo che ha suo tempo aveva già pagato il suo allacciamento. Si aveva pagato l'allacciamento ma alla parobola SAT, (qualche anno dopo aver acquistato l'appartamento), separato dall'impianto di antenna Digitale Terrestre. La mia domanda è: posso staccarlo dall'impianto di Antenna centralizzata Digitale Terrestre se non partecipa alla manutenzione di quest'ultima?

Grazie per la risposta.

Non puoi . Devi attivarti per fargli pagare le quote condominiali .

Procedura complicata attivarsi da semplice condòmino e senza amministratore.

Serve comunque una delibera assembleare per l'approvazione della spesa e relativo riparto.

Poi, in mancanza di amministratore, non può essere spiccato decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo ma si dovrà nominare un curatore condominiale e cominciare un contenzioso.

Se già in 3 non riuscite a trovare un accordo la vedo dura, soprattutto quando sorgeranno problematiche più serie.

Io lascerei l'antenna centralizzata rotta e mi metterei un'antenna singola, aspettando che sia qualche altro a risolvere il problema.

Un'antenna singola costerà sicuramente meno che cominciare una lite giudiziaria e farà riflettere chi vuole tutto gratis.

E pensare che con i vecchi proprietari non c'è mai stato problemi, ma con quest'ultimo sono cominciate subito le discussioni.

Comunque grazie per le risposte.

E pensare che con i vecchi proprietari non c'è mai stato problemi, ma con quest'ultimo sono cominciate subito le discussioni.

Comunque grazie per le risposte.

Infatti in un condominio formato da 3 soli condòmini non ci dovrebbero essere problemi ma, pur essendo solo in 3 e pur non essendoci un amministratore, si applicano le stesse regole di un condominio formato da 30 condòmini per cui:

- assemblea condominiale

- delibera di approvazione

- riparto delle quote

ti consiglio di non anticipare più nemmeno un centesimo senza delibera, anche perchè se tu dovessi insistere per essere rimborsato dellla spesa da te anticipata, il condòmino potrebbe risponderti che non hai diritto a nessun rimborso perchè la spesa non è stata deliberata:

 

Art. 1134 c.c.

Gestione di iniziativa individuale

Il condomino che ha assunto la gestione delle parti comuni senza autorizzazione dell’amministratore o dell’assembleanon ha diritto al rimborso, salvo che si tratti di spesa urgente.

staccategli la parabolica, poi rifiutatevi di pagare la vostra parte per ripararla

×