Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
emanuele.ursu

Un incaricato del proprietario è entrato in casa senza preavviso

salve, sono nuovo del forum...

vi spiego subito la situazione

premesso che il proprietario ha, come scritto sul contratto, l'uso di una stanza, del ripostiglio e delle aree comuni come fosse un inquilino.

 

oggi pomeriggio un incaricato del proprietario nonchè vicino del primo piano, mentre l'altra mia coinquilina dormiva ed io ero a lavoro è entrato in casa con dei ragazzi per far vedere le due stanze libere. Ha aperto anche la porta della ragazza che stava dormendo, le ha parlato, ma lei nel dormiveglia si è girata dall'altra parte...dopo mi ha scritto chiedendomi cosa volessi, convinta fossi io, peccato che ero dall'altra parte di Pisa. pensava avesse sentito dei rumori dal piano di sopra, ma uscendo in corridoio ha trovato stendibiancheria e bicicletta spostati completamente. Ovviemente ha subito capito che er entrato qualcuno è stava morendo dalla paura. poco dopo il signore è ritornato con altr gente, sempre come se niente fosse, aprendo col suo doppione delle chiavi. Ho chiamato il proprietario, che vive in Sicilia, ho abbiamo discusso animatamente.

 

Ok, il proprietario ha giocato bene le sue carte inserendosi come coinquilino e quindi mantenendo libero accesso alla casa. é venuto 15 giorni ad agosto a vivere con noi, libero di presentarsi all'improvviso, ma per educazione io avrei avvisato, però va bene legalmente ne ha diritto e può pure fregarsene.

 

però l'articolo 11 del contratto dice: "Il conduttore dovrà consentire l'accesso all'unità immobiliare ai locatori, all'amministratore, non che ai loro incaricati ove gli stessi ne abbiano, motivata ragione."

 

in questo punto io HO IL DIRITTO DI DOVER ESSERE AVVISATO SE NON è IL PROPRIETARIO DIRETTAMENTE (che ricordo risulta un inquilino) AD ENTRARMI IN CASA???

 

Vi prego rispondete subito,

Grazie.

 

Emanuele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Essendo nella sua disponibilita' due stanze può entrare quando vuole tranne ovviamente nelle vostre stanze (vostra esclusiva disponibilita' )

 

Il proprietario e' proprietario non inquilino . Eventualmente sara' convivente ,coabitante etc ma non inquilino .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se anche il locatore risulta inquilino non ha certo diritto di piombare nelle stanze degli altri coinquilini. Non conosco i termini del contratto ma immagino che ogni contraente abbia spazi privati (sacrosantememte privati) e spazi comuni.

 

L'articolo 11 che hai riportato, indica che il locatore, l'amministratore o loro incaricati possano accedere all'unità solo a fronte di "motivata ragione". Come fai a capire qual'è la ragione se prima di fornirtela, e valutare se sia motivata o meno, entrano senza chiedere?

 

Se una telefonata non dovesse bastare a far cessare questo comportamento non esiterei ad inviare una lettera raccomandata di diffida dal proseguire nell'illecito, fatto salvo che se possibile. comincerei a cercarmi un'altra sistemazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
HO IL DIRITTO DI DOVER ESSERE AVVISATO SE NON è IL PROPRIETARIO DIRETTAMENTE (che ricordo risulta un inquilino) AD ENTRARMI IN CASA???

Per la camera in tua conduzione ed in tuo uso esclusivo, hai diritto di esser preavvertito dal proprietario o suo delegato o amministratore. L'accesso al tuo spazio esclusivo è subordinato al tuo consenso ed alla tua presenza o alla presenza di tuo delegato.

Per gli spazi comuni dell'appartamento, avendo il proprietario riservato a sé stesso una camera e disponendo pure di camere sfitte, egli o suo delegato o l'amministratore possono entrare senza preavviso, se non hanno necessità di accedere ai tuoi spazi esclusivi.

Anche se non dovuto, il bon ton insegna che comunque non guasterebbe un semplice sms o un wa per preavvertire che qualcuno passerà nell'appartamento per visionare le sole parti comuni e le camere sfitte. Dal mio punto di vista questa piccola azione rafforzerebbe il rapporto locatizio e la reciproca fiducia.

Concordo con Bilbetto: comincerei a cercarmi una sistemazione più consona e rispettosa dei tuoi spazi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buon giorno, cattivissima iniziativa è pessimo livello di buon senso. Consigliati con un legale o associazione di categoria per valutare se ci sono gli estremi per una bell'e denuncia. Violazione della privacy e introduzione abusiva in locali privati. Non mollare fa vedere che sei una persona civile. In caso chiedi un risarcimento. Ma non mollare anche per i termini.saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

beh se vuoi minacciarlo, già l'aver aperto la camera della ragazza che dormiva è un abuso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il proprietario può accedere SOLO alle aree descritte nel contratto.

 

DI CERTO, NON PUO' ENTRARE NELLE STANZE ALTRUI, soprattutto se, bussando, nessuno gli dice di entrare perché sta dormendo!!!!

 

Roba da matti!!!

P.S. E quando uscite, chiudete le stanze a chiave (sempre che non abbia copia delle chiavi)!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non ci sono estremi per nessuna denuncia, non perdere soldi e tempo a consultare dei legali. Il proprietario si è riservato, nel contratto, l'uso di una stanza e degli spazi comuni e pertanto può entrare in casa come e quando gli pare, senza bisogno di preavvisare nessuno, al pari di tutti gli inquilini dell'appartamento. Quando tu entri in casa certamente non ti sogni nemmeno di avvisare prima i coinquilini o il padrone (giustamente). La stessa cosa vale per lui. Esattamente come tu puoi consegnare le chiavi in tuo possesso a un tuo amico, o farlo entrare nell'appartamento ad esempio per studiare insieme, o fargli utilizzare il bagno in caso di necessità, anche il proprietario può incaricare un suo delegato a entrare, visionare lo stato dei luoghi, fare vedere le stanze libere ad altri possibili locatori. Essendosi riservato l'utilizzo di alcune parti dell'immobile certamente nel contratto avrai fatto inserire la clausola che egli dovrà contribuire alle spese di pulizia e di consumo o comunque, se non specificamente citata, questa cosa avrà avuto un peso quando avrete concordato l'importo della pigione. Quello che il proprietario non può fare, come già detto da altri, è il ficcare il naso negli spazi esclusivi, si tratterebbe di violazione di domicilio, esattamente come se fosse un altro coinquilino a entrare nei tuoi spazi senza il tuo consenso. Per tutelarti puoi intanto attaccare sulla porta un semplice avviso che la stanza è tua (un divieto di accesso ai non autorizzati), in modo che un eventuale delegato del proprietario che dovesse entrare per fare visionare gli spazi da affittare sappia quali sono le camere disponibili, e poi cambiare il cilindro della serratura della tua porta che ripristinerari quando te ne andrai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

madly scusa ma dici due cose in contrapposizione, prima dici che non ci sono estremi per la denuncia, poi che non puo' entrare /aprire la stanza privata della ragazza, sarebbe violazione della privacy...cosa che ha fatto però 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
madly scusa ma dici due cose in contrapposizione, prima dici che non ci sono estremi per la denuncia, poi che non puo' entrare /aprire la stanza privata della ragazza, sarebbe violazione della privacy...cosa che ha fatto però 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Si è affacciato e ha detto qualcosa a cui la ragazza dormendo non ha risposto. Magari "Ehi, tranquilla se senti rumore, sono tizio." Non leggo da nessuna parte che sia entrato nella stanza dell'assente.

 

Per cosa lo dovrebbero denunciare?

Lui ha tutto il diritto di delegare qualcuno di sua fiducia. Così come la coinquilina e l'utente non devono rendere conto di tutto quello che fanno, così non deve lui.

 

Magari può non piacere perché il proprietario non è un vero inquilino e non c'è rapporto, ma a livello legale non ci sono né denunce né cause da fare.

io credo che aprire una porta di uan stanza privata sia violazione di domicilio...poi se lo abbia fatto per dire di non preoccuparsi o per "guardarla" mentre dorme, non lo sappiamo, sta di fatto che non puo' farlo....

quindi, fermo restando che io non denuncerei per una cosa del genere, anche se fosse violazione di domicilio, però sicuramente la userei per fare pressioni, con minaccia di denuncia al proprietario che non avvisa quando fa venire persone in casa 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
io credo che aprire una porta di uan stanza privata sia violazione di domicilio...poi se lo abbia fatto per dire di non preoccuparsi o per "guardarla" mentre dorme, non lo sappiamo, sta di fatto che non puo' farlo....

quindi, fermo restando che io non denuncerei per una cosa del genere, anche se fosse violazione di domicilio, però sicuramente la userei per fare pressioni, con minaccia di denuncia al proprietario che non avvisa quando fa venire persone in casa 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Probabilmente il delegato del proprietario non sapeva quali sono le stanze libere e, dovendo farle vedere a un possibile inquilino, ha aperto la porta di una delle stanze affittate. Avrà bussato, la ragazza dormiva, non ha avuto risposta e ha aperto, per richiuderla subito dopo avendo constatato che era occupata, chiedendo anche scusa per il disturbo, probabilmente. Vogliamo fare una denuncia per una cosa così banale? Sapendo che il proprietario vuole affittare altri spazi nell'appartamento, basta attaccare sulla porta un biglietto che avvisi che la stanza è occupata oppure chiuderla a chiave.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Probabilmente il delegato del proprietario non sapeva quali sono le stanze libere e, dovendo farle vedere a un possibile inquilino, ha aperto la porta di una delle stanze affittate. Avrà bussato, la ragazza dormiva, non ha avuto risposta e ha aperto, per richiuderla subito dopo avendo constatato che era occupata, chiedendo anche scusa per il disturbo, probabilmente. Vogliamo fare una denuncia per una cosa così banale? Sapendo che il proprietario vuole affittare altri spazi nell'appartamento, basta attaccare sulla porta un biglietto che avvisi che la stanza è occupata oppure chiuderla a chiave.

Infatti, io non farei denunce... basta chiudere le porte a chiave!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

se leggete bene, forse vi è sfuggito, ho detto che non deve denunciare, ma minacciare denuncia visto che gli estremi ci sono, aprire una porta di una stanza PRIVATA è violazione di domicilio anche se non ci entri, stessa cosa se apri la porta del vicino di casa o la finestra, anche senza entrare...poi se ha bussato se ha detto scusi, se ha sbagliato, se aveva gli occhi chiusi, non ci interessa visto che era sua cura farsi dire dal proprietario cosa poteva e non poteva fare.

 

RIPETO minacciare di mandare qualcuno a guardare mentre mangia porterà il rischio di avere la scocciatura di uno presente in casa, persona che ha facoltà di farlo, nulla contro la legge

mentre minacciare di fare una denuncia per violazione della privacy/violazione di domicilio ecc è un discorso di tutt'altro tipo, che potrebbe portare conseguenze civili o penali

 

io fossi al suo posto chiederei semplicemente di essere avvisata prima, per evitare di dover fare una denuncia nel caso dovesse verificarsi di nuovo quanto incresciosamente successo

 

- - - Aggiornato - - -

 

Infatti, io non farei denunce... basta chiudere le porte a chiave!!!
assolutamente logico, ma se dovesse andare un attimo in bagno, magari in mutande, sarebbe cortese avere un piccolo preavviso, è solo cortesia

quindi visto che non le viene data la cortesia puo' provare a chiederla rispettando quanto prevede la legge

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
se leggete bene, forse vi è sfuggito, ho detto che non deve denunciare, ma minacciare denuncia visto che gli estremi ci sono, aprire una porta di una stanza PRIVATA è violazione di domicilio anche se non ci entri, stessa cosa se apri la porta del vicino di casa o la finestra, anche senza entrare...poi se ha bussato se ha detto scusi, se ha sbagliato, se aveva gli occhi chiusi, non ci interessa visto che era sua cura farsi dire dal proprietario cosa poteva e non poteva fare.

 

RIPETO minacciare di mandare qualcuno a guardare mentre mangia porterà il rischio di avere la scocciatura di uno presente in casa, persona che ha facoltà di farlo, nulla contro la legge

mentre minacciare di fare una denuncia per violazione della privacy/violazione di domicilio ecc è un discorso di tutt'altro tipo, che potrebbe portare conseguenze civili o penali

 

io fossi al suo posto chiederei semplicemente di essere avvisata prima, per evitare di dover fare una denuncia nel caso dovesse verificarsi di nuovo quanto incresciosamente successo

 

- - - Aggiornato - - -

 

assolutamente logico, ma se dovesse andare un attimo in bagno, magari in mutande, sarebbe cortese avere un piccolo preavviso, è solo cortesia

quindi visto che non le viene data la cortesia puo' provare a chiederla rispettando quanto prevede la legge

E di nuovo: no NON LO PREVEDE LA LEGGE. Lo prevede solola cortesia.

La legge non prevede che lui dia il benedetto preavviso perché si è riservato diritti equiparabili ad un inquilino.. lo ha fatto a posta per tutelarsi, magari rinunciando ad una parte del guadagno.

Sarebbe come dire che deve avvertire se prende l'aereo e va a casa loro: no, perché loro si avvisano a vicenda se vanno e vengono? Lo avvertono il proprietario "Oh, io esco e torno verso le 22!" perché potrebbe voler prendere l'aereo e andare a Pisa unicamente per andare in mutande in bagno, cosa che è nelle sue facoltà? No.

 

L'unico appiglio che ha è il fatto che si sia affacciato in camera della coinquilina per avvisare, ma anche lì siamo veramente a parlare del nulla.

E ti dirò di più: anche se la coinquilina potesse provare che lui si è affacciato alla stanza e ha fatto violazione di domicilio, stiamo parlando di un reato, che quindi vede coinvolto esclusivamente il delegato e non il proprietario.

Non è paragonabile alla visita del proprietario nei confronti dell'affittuario che ha preso l'intero appartamento. Se vuoi che nessuno ti entri in casa in tua assenza affitti TUTTO l'appartamento e non una stanza. E la puoi rigirare come ti pare.

 

Ergo il tuo consiglio otterrà un unico risultato: inasprire inutilmente i rapporti con la proprietà senza avere nulla in mano di reale.

 

L'unica cosa che può fare è chiedere una cortesia e, non so te, ma io ad uno che mi minaccia faccio i dispetti e non le cortesie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E di nuovo: no NON LO PREVEDE LA LEGGE. Lo prevede solola cortesia.

La legge non prevede che lui dia il benedetto preavviso perché si è riservato diritti equiparabili ad un inquilino.. lo ha fatto a posta per tutelarsi, magari rinunciando ad una parte del guadagno.

Sarebbe come dire che deve avvertire se prende l'aereo e va a casa loro: no, perché loro si avvisano a vicenda se vanno e vengono? Lo avvertono il proprietario "Oh, io esco e torno verso le 22!" perché potrebbe voler prendere l'aereo e andare a Pisa unicamente per andare in mutande in bagno, cosa che è nelle sue facoltà? No.

 

mi chiedo se a volte si legge o si risponde senza averlo fatto o con il solo scopo di avere ragione, sono 4 volte che ripeto

 

IO NON HO SCRITTO CHE NON PUO' ENTRARE IN CASA HO DETTO CHE NON PUO' APRIRE LA PORTA DELLA RAGAZZA E CHE PUO' USARE QUESTA COSA COME MINACCIA PER FAR AVERE LA PROSSIMA VOLTA UN PREAVVISO, TIPO:

ciao oggi è entrata una persona in camera mia mentre dormivo provocandomi apprensione/stress/agitazione e sto pensando di denunciarla per violazione di domicilio, vorrei evitarlo, per cortesia è possibile evitarlo?magari la prossima volta mi mandi un messaggio e mi chiudo in camera a chiave....

 

ora spero che capisci quanto ho scritto perché un'altra volta non lo rispiego 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
mi chiedo se a volte si legge o si risponde senza averlo fatto o con il solo scopo di avere ragione, sono 4 volte che ripeto

 

IO NON HO SCRITTO CHE NON PUO' ENTRARE IN CASA HO DETTO CHE NON PUO' APRIRE LA PORTA DELLA RAGAZZA E CHE PUO' USARE QUESTA COSA COME MINACCIA PER FAR AVERE LA PROSSIMA VOLTA UN PREAVVISO, TIPO:

ciao oggi è entrata una persona in camera mia mentre dormivo provocandomi apprensione/stress/agitazione e sto pensando di denunciarla per violazione di domicilio, vorrei evitarlo, per cortesia è possibile evitarlo?magari la prossima volta mi mandi un messaggio e mi chiudo in camera a chiave....

 

ora spero che capisci quanto ho scritto perché un'altra volta non lo rispiego 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Allora... Nel titolo 3 del contratto c'è scritto "l'immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso civile di abitazione ESCLUSIVAMENTE dal CONDUTTORE, al quale è consentito, unitamente agli altri inquilini dell'immobile, l'uso comune della cucina e dei servizi........ Per civile godimento dell'immobile e per l'equa ripartizione delle spese comuni è fatto DIVIETO di ospitare altre persone.

 

Da questo punto io interpreto che l'uso è consentito solo a me e agli altri inquilini, lui compreso, ma non ad altre persone.

 

Ho comunque parlato col proprietario chiedendo di essere cortesemente avvisato se viene qualcuno a far vedere la casa. La risposta è stata "è casa mia non devo tenere conto di te"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Allora... Nel titolo 3 del contratto c'è scritto "l'immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso civile di abitazione ESCLUSIVAMENTE dal CONDUTTORE, al quale è consentito, unitamente agli altri inquilini dell'immobile, l'uso comune della cucina e dei servizi........ Per civile godimento dell'immobile e per l'equa ripartizione delle spese comuni è fatto DIVIETO di ospitare altre persone.

 

Da questo punto io interpreto che l'uso è consentito solo a me e agli altri inquilini, lui compreso, ma non ad altre persone.

 

Ho comunque parlato col proprietario chiedendo di essere cortesemente avvisato se viene qualcuno a far vedere la casa. La risposta è stata "è casa mia non devo tenere conto di te"

Ospitare è inteso come far dormire, alloggiare, non entrare in casa.

 

Se i rapporti col tuo proprietario sono compromessi, ti suggerisco di trovare un nuovo alloggio, come cercavo di spiegare a Paoletta minacciare e pretendere è inutile. Vi arroccherete sempre più sulle vostre posizione e poi inizierete a farvi i dispetti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
In pratica tu, davanti ad un evento che vede A mandare, lecitamente e nel pieno dei suoi diritti, B in casa, là dove B tenga un comportamento forse penalmente rilevante (e mi sto allargando) in probabile buona fede, onde ottenere che A non eserciti più i suoi leciti e pieni diritti liberamente, ma solo su richiesta, minacceresti una denuncia contro B, tra l'altro millantando agitazioni e paure tali che non hanno neppure svegliato la "vittima".

La qual cosa, tra l'altro, neppure soddisfa il quesito dell'utente, che vorrebbe limitare non l'entrata nella camera privata (la sua neppure è stata toccata), ma nella casa in toto da parte dei delegati del proprietario.

 

Non è che non capisco il contenuto del messaggio: è che mi sembra un suggerimento non molto intelligente e anche un po' prepotente (se non fai quello che dico io, faccio male al tuo amico.. e che eh, mafia da appartamento?).

veramente dalle tue precedenti risposte era palese che non avessi capito o rispondevi volutamente su altro...come adesso che purtroppo riporti altri fatti, da quanto ha riportato l'utente, la ragazza, una volta resasi conto dell'accesso dell'estraneo è rimasta turbata, quindi non mente ne millanterebbe nulla come stai insinuando....come ti è stato detto, continui a non capire, non vogliono limitare l'accesso, ma (come ti ha appena ribadito)vorrebbe un educato preavviso...ma sono cinque post che lo ripeto e non me ne capacito che ancora lo sto rispiegando 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

1) Nel titolo 3 del contratto c'è scritto "l'immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso civile di abitazione ESCLUSIVAMENTE dal CONDUTTORE, al quale è consentito, unitamente agli altri inquilini dell'immobile, l'uso comune della cucina e dei servizi........

2) Per civile godimento dell'immobile e per l'equa ripartizione delle spese comuni è fatto DIVIETO di ospitare altre persone.

3) Da questo punto io interpreto che l'uso è consentito solo a me e agli altri inquilini, lui compreso, ma non ad altre persone.

4) Ho comunque parlato col proprietario chiedendo di essere cortesemente avvisato se viene qualcuno a far vedere la casa. La risposta è stata "è casa mia non devo tenere conto di te"

1) Formulazione contrattuale standard: niente di nuovo all'orizzonte. In qualunque contratto di locazione si fa sempre riferimento al CONDUTTORE ed al LOCATORE e non potrebbe esser diversamente. Prova a pensare ad un appartamento ceduto in locazione ad una famiglia di sei persone...: come Conduttore si indicheranno una o due persone al massimo, non certo tutte e sei.

 

2) Norma nulla relativamente all'ospitalità: non ci sarà mai nessun giudice che approvi questa norma perché anticostituzionale.

Quanto all'equa ripartizione è un altro aspetto su cui c'è molto da discutere e da disquisire perché anche questa formulazione potrebbe esser illegittima se il locatore non partecipa al riparto delle spese in quota parte: infatti il locatore riservandosi una camera a suo uso esclusivo può esser parificato ai suoi conduttori.

Le spese condominiali sono dovute per il solo uso potenziale.

Non è così per le utenze, ma se ci sono utenze attive il proprietario dovrebbe partecipare alle quote fisse delle utenze qualora non utilizzi la camera, o partecipazione all'intero riparto qualora utilizzi la camera; per identificare la tipologia di utilizzo si tiene conto dell'uso prevalente per ogni periodo di bollettazione.

 

3) Convinzione errata. Gli ospiti occasionali sono sempre ammissibili e non contestabili.

 

4) Il proprietario non conosce la cortesia ma va a nozze con l'arroganza. E' anche vero che per come ha predisposto il contratto può far quello che vuole salvo violare senza preavviso gli spazi privati ed esclusivi dei suoi conduttori.

 

Concordo in toto con chi ha invitato:

- a piazzare un cartello sulla porta della tua camera;

- a cambiare la serratura della tua porta;

- a prendere in considerazione di darti da fare per cercare una sistemazione nuova.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
io credo che aprire una porta di uan stanza privata sia violazione di domicilio...poi se lo abbia fatto per dire di non preoccuparsi o per "guardarla" mentre dorme, non lo sappiamo, sta di fatto che non puo' farlo....

quindi, fermo restando che io non denuncerei per una cosa del genere, anche se fosse violazione di domicilio, però sicuramente la userei per fare pressioni, con minaccia di denuncia al proprietario che non avvisa quando fa venire persone in casa 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
vorrei chiedere ad emanuele.ursu se lui non è mai entrato nella stanza della sua coinquilina per dirle qualcosa.

se lo ha fatto ha commesso il reato di violazione di domicilio ?

la differenza è solo che il tipo è anche il proprietario dell'immobile, ma essendosi riservato tutti i diritti degli inquilini (vedi art. 11), può anche lui fare quel che fanno gli altri ... e questo capisco che possa dare fastidio.

non c'è nessun elemento giuridico concreto per sostenere legalmente la violazione di domicilio

paul immagino che la violazione si ravvisi nel momento in cui il l'inquilino della stanza non voglia che tu entri nella sua stanza...quindi se lo fa emauele e alla coinquilina sta bene, non si ravvisa nessuna violazione di domicilio 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
paul immagino che la violazione si ravvisi nel momento in cui il l'inquilino della stanza non voglia che tu entri nella sua stanza...quindi se lo fa emauele e alla coinquilina sta bene, non si ravvisa nessuna violazione di domicilio 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×