Vai al contenuto
interior

Un consigliere che mi offende moralmente

Questo personaggio da quando è stato nominato consigliere si permette di dirmi che:

- sono stata sbattuta fuori dall'ultima assemblea (????), porello forse l'ha sognato.....

- da quando sono tornata a vivere nel condominio (sono stata via 5 anni) metto zizzania

- che non sono una persona con mente stabile

- che racconto balle in merito a posta che mi è stata rubata

 

Tenete presente che questa persona si è permessa già 2 volte di mettere in ascensore fogli anonimi (cioè non firmati) con minacce di piazzare telecamere per la raccolta differenziata male eseguita, con minacce di diffida.....

 

Ho fatto presente al signore che non voglio più vedere questi scritti in ascensore nè altrove e di firmarsi! Lui dice di aver firmato (nega sul reale!!!) e che piazzerà telecamere dappertutto.

Gli ho risposto che è un condomino come tutti e non ha il 501 millesimi per fare ciò che vuole.

 

Io penso di essere scomoda perchè ho fatto presente quanto trovato di illecito nel consuntivo condominiale e che io controllo i costi, cosa che nessuno fa e che spesso il custode sparisce per delle mezzore.

 

Inoltre l'ultima assemblea non ha raggiunto i millesimi quindi è nulla e lui dichiara che non è proprio così. Cosa non è così? Se non c'è un raggiungimento di millesimi non si delibera un bel niente o sbaglio? Lui dichiara il contrario.

 

Termino col dire che gli ho fatto presente che i suoi modi dittatoriali non mi piacciono.

che non sono stabile mentalmente

che racconto balle

che metto zizzania da quando sono tornata

 

sono mesi che mi dice queste cose

Sta anche facendo un abuso di poteri, visto che vuole mettere le telecamere senza averlo chiesto a nessuno (mi pare di aver capito così).

A me sembra che interior stia ingigandendo troppo la cosa, il "consigliere", all'interno del condominio vale quanto il due di picche, quindi meno di zero, non sarà che ha qualche problema con i rapporti interpersonali che nulla hanno a che fare con i reali problemi della "cosa comune"?

Digli di rivolgersi a tuo marito, fidanzato , fratello o amico.

A me sembra che interior stia ingigandendo troppo la cosa, il "consigliere", all'interno del condominio vale quanto il due di picche, quindi meno di zero, non sarà che ha qualche problema con i rapporti interpersonali che nulla hanno a che fare con i reali problemi della "cosa comune"?

Non solo,in molti condomini esistono situazioni più o meno similari,è una realtà dell'amministrare che si deve saper accettare,superare e soprattutto gestire.

Una regola che ho imparato è che non si può piacere a tutti e quelli cui non si piace spesso lo fanno capire nei modi più disparati.

Ma farne un dramma personale è un errore cui l'amministratore non può incappare perchè la "distanza" è la prima regola.

×