Vai al contenuto
antonio fede

Trasformazione di giardino

Buona sera a tutti,

chiedo che qualcuno gentilmente mi sappia dare una risposta.

Un condomino al piano terra, ha piastrellato il suo giardino di circa 20/30 mq.

Premetto, che le abitazioni, sono state consegnate dalla ditta costruttrice con il prato, ma il condomino, non ha chiesto nè permesso condominiale(assemblea), nè permesso comunale.

Si precisa, che nel regolamento, si parla, che il piano terra deve restare come descritto in progetto, per intervenire in caso di guasto(passano tubi di scarico e altro).

Abbiamo discusso il tutto anche in assemblea, è stato verbalizzato che l'amministratore doveva intervenire dopo la consegna del verbale, (luglio 2013), ma ad oggi nulla è sato fatto, con discussioni verbali inutili, dicendoci, che non tocca a lui intervenire.( Tutto scritto sul regolamento). Ma la cosa piu' grave, si è verificata nel mese di Agosto, dove, dopo l'intervento dello Spurgo Jet, a causa dello scarico delle fogne otturato, si è SCOPERTO, che la tubazione, ha ceduto causando questo danno da riparare la prossima settimana. Faremo la riparazione, ma senza sapere la causa, ma a me viene il dubbio, se sono state le piastrelle? Perchè non intervenire con la rimozione di tutto? Dobbiamo rivolgerci ad un legale, per tutelarci di eventuali danni futuri? Come accennato,l' amministratore, non vuole fare nulla, vuole che si intervenga tra noi condomini, cioe' farsi la guerra tra tutti noi, ma non deve tutelare il tutto?

Grazie a tutti, e aspetto le vostre risposte

L'amministratore deve tutelare le parti comuni, hai detto che si tratta del giardino del condomino, per cui l'amm.re non ha competenza, se questo proprietario ha effettuato lavori senza permessi, non da parte del condominio ma da parte del Comune, vedi eventuale deflusso delle acque attraverso il terreno, sono affari suoi, nel senso che è questo condomino a non essere in regola con le norme ed eventualmente ne risponderà, e nel caso di guasti alle tubazioni sottostanti che ci sono, non è detto che la causa sia dovuta alle piastrelle, comunque le spese dovrebbero essere, secondo me, così ripartite, rimozione e rimessa in opera delle piastrelle a carico di questo condomino, scavo e riparazione delle tubazioni a carico del condominio, o assicurazione condominiale se c'è, e/o a carico del costruttore se ancora in garanzia.

Comunque se lo desiderate visto che come sembra non ha richiesto nulla per mettersi in regola con il Comune, potete informarvi all'ufficio Tecnico Comunale ed eventualmente segnalare l'anormalità.

Ok ,grazie Tullio, ma io mi chiedo ( per sentito dire), che se piastrelli il giardino, aumenta la metratura calpestabile, quindi è costretto a pagare piu' spese sia di immondizia che altro, ti risulta? (max metratura ) Poi, per tornare alla questione della pavimentazione del giardino, l'inquilino ha piastrellato, senza comunicare nulla sia in assemblea, che in comune, tutto di sua iniziativa. Noi condomini, abbiamo segnalato verbalmente il tutto all' amministratore nell' ultima assemblea, ma purtroppo, prendeva le sue difese, perche' sono amici, è di conseguenza c'è il conflitto d'interesse, perchè sono le persone che hanno confermato la nomina di amministratore. Ma la cosa piu' grave,è che se arriva un controllo da parte del Comune(vigili), la multa viene fatta a tutto il Condominio, e poi noi ci si puo' rivalere sul condomino. Ora io mi chiedo, cosa possiamo fare, se da parte dell' amministratore non c'è il suo impegno per far rispettare il regolamento, visto che lui vuole, che questa cosa, venga fatta da noi condomini, il tutto, per dimostrare al condominio, che lui non c'entra nulla, ma fa in modo che ci sia la guerra tra noi,( cosa che è successa al sottoscritto, che durante un' assemblea, dopo un semplice diverbio con un condomino, mi sono ritrovato dopo una settimana, la porta del box auto distrutta da una manovra),allora, io mi chiedo, se noi abbiamo un' amministratore che viene retribuito da noi, e votato, perchè noi condomini dobbiamo ritrovarci dispetti dalle persone, quando TU, amministratore, non vuoi fare cio' che ti spetta, solo per essere amico/bravo, per avere, le persone che domani ti votano?? Dobbiamo affidarci ad un legale, magari scrivendo, una semplice lettera di avviso? GRAZIE a tutti, e attendo le vostre risposte

Perchè un piastrellato produce più immondizia di un giardino?

Pensa che il giardino produce erba che va rasata di continuo, scarto da smaltire.

Poi ripeto, hai detto che questo giardino è di competenza e proprietà del condomino (hai scritto "suo giardino), e l'amministratore non ha nessuna competenza nelle parti private (pensa nemmeno nel tuo appartamento) per cui non si può neppure parlare di conflitto d'interesse, ma se hai il sospetto, puoi se lo desideri agire per vie legali.

Il comune se controllerà e constaterà l'anomalia l'eventuale sanzione sarà a carico del proprietario e non a carico del condominio.

Per quanto riguarda la porta del tuo box distrutta devi prendertela con il responsabile, ma sarà necessario essere certi di accusare la persona responsabile avendo anche le prove, perchè altrimenti potresti subire una querela.

Comunque non c'è problema per l'amministratore se a voi condomini non va più alla prima occasione assembleare potete sostituirlo con uno che a voi vada a genio, è sufficiente nominarlo con il quorum prescritto (> teste presenti in assemblea rappresentanti => 500 mlm)

spett. Tullio, ti rispondo alla tua risposta, e mi spiego meglio.

Il giardino, è vero che è del condomino, ma è anche vero, che sul nostro regolamento di condominio, c'è scritto, che l' amministratore,è tenuto, e deve far rispettare il regolamento, anche per quanto riguarda i proprietari del piani terra, cioe' far tagliare la siepe, e far pagare le spese del giardiniere a carico suo(condomino). Per quanto riguarda il conflitto d' interesse, ti posso dire, che fra loro c'è lo scambio di favori, perchè il condomino in questione(piastrelle), il suo lavoro è quello dell' idraulico, e quando ci sono lavori da fare, guarda caso il suo preventivo va' sempre bene, e tutti lo votano(tranne io).

Ora hai capito perchè sono da solo a combattere una battaglia contro tutti, perchè l'idraulico fa i lavori, l' amministratore lo copre, e i condomini vanno a suo favore (tutti), ora sai dirmi cosa fare, visto che se vado in Comune, vogliono la segnalazione scritta e firmata da me?

Grazie e saluti.

Ti ho già risposto, se desideri una risposta giusta e risolutiva, purtroppo devi iniziare con una causa dalla mediazione con l'assistenza di un legale, il Comune non ha alcun potere di decidere nulla, questo compito spetta all'Autorità Giudiziaria.

×