Vai al contenuto
stefano53

Tetto-terrazza di proprietà esclusiva.

Ho ricevuto in eredita la piena proprietà di una terrazza che è contemporaneamente la copertura dello stabile di tre piani composto da unica scala .

Da accertamenti catastali ho scoperto che nel corso degli anni i condomini di detto stabile avevano istallato dei recipienti di accumulo di acqua senza nessuna autorizzazione all'interno di un vano di pertinenza facente parte, sempre, della proprietà.

Fatto rilevare cio’ ho intimato ai condomini di togliere quanto istallato nella proprietà esclusiva od in alternativa l’acquisto dell’intera terrazza-lastrico solare dal momento che l’uso è riservato agli stessi.

A questo si aggiunge anche il fatto che per accedere alla citata area , mentre prima l’accesso era affidato ad una scala retrattile che tramite una botola immetteva nel terrazzo dai rilevamenti effettuati risulta la costruzione di una scala in muratura con accesso tramite porta in ferro che immette direttamente sul tetto-terrazzo.

Qualche condomino, in occasione di una assemblea , ha contestato la mia pretesa sulla proprietà adducendo l’usocapione della costruzione e quindi il diritto acquisito negli anni alla detenzione dei recipienti dell’acqua.

Che fare?

Stante la situazione di impasse, il solo consiglio che possa darti è di farti seguire da un legale al fine di dimostrare, carte alla mano, la tua proprietà. Per il discorso dell'usucapione, chi lo rivendica, deve dimostrarne il possesso o altro diritto reale per il tempo stabilito dalla legge.

×