Vai al contenuto
Magestick

Tetto pericolante: puntelli o no?

Salve a tutti, sono un neo iscritto e non so ancora bene come funziona il forum, quindi anticipatamente chiedo scusa, se ho sbagliato qualcosa.

 

Mi sono iscritto perché vorrei alcuni chiarimenti, riguardo alla mia situazione condominiale. Proverò ad illustrarvi il mio caso.

 

Vivo in un condominio composto da dieci abitazioni, distribuite in 2 scale ! in una scala ci sono 6 abitazioni e nell'altra scala 4. L'edificio ha un tetto che copre tutto, anche se ha dei cambi di volta "non so se mi spiego bene". Detto questo andiamo al dunque: Nel mese di gennaio l'eccessivo carico di neve ha rotto un travetto di latero-cemento provocando la caduta di pignatte sul solaio! oltre alla rottura il carico ha provocato anche un avvallamento di alcune parti del tetto ! Fortunatamente non ci sono stati crolli negli appartamenti, che sono integri.

 

Ovviamente sono stati chiamati i vigili del fuoco, che ci hanno fatto evacuare precauzionalmente e per evitare ulteriori danni è stata fatta una messe in sicurezza del tetto stesso , tramite un puntellamento provvisorio.

 

Ora da qualche settimana nelle diverse riunioni che si stanno tenendo, stiamo discutendo sui lavori da effettuare per ripristinare il tetto. Ovviamente ci sono discussioni e vi spiego il perché: Essendoci un fonogramma che è stato inviato dai vigili del fuoco al comune e al prefetto , dove si spiega quali sono i lavori da effettuare, sul ripristino del travetto ceduto, NON ci sono problemi, tutti sono d'accordo.

 

La discussione nasce nel momento in cui si discute su cosa si debba fare per mettere in sicurezza gli avvallamenti delle altri parti del tetto. La maggioranza dei condomini vorrebbe utilizzare dei Puntelli, ma è qui che nasce la mia preoccupazione. Io non sono ne ingegnere ne architetto, ma so che il puntellamento oltre ad essere provvisorio è anche pericoloso per la stabilità della struttura in generale.

 

precisiamo un altra cosa: L'ingegnere che verrà incaricato dei lavori ci ha suggerito di fare ciò che è scritto nel fonogramma e di non mettere i puntelli, in quanto a detta sua la scienza delle costruzioni non lo prevede come soluzione definitiva. inoltre ci ha suggerito di fare dei lavori in regola e di ripristinare la stabilità del tetto in generale con interventi mirati. Inoltre l'ingegnere incaricato ha detto che il puntellamento non lo farà! Ma si limiterà a fare ciò che dice la legge .Gli altri condomini però si sono fissati co sto puntellamento a tutti i costi e io sono preoccupato.

 

Sentendo diversi pareri ho capito di non volere puntelli sopra la testa !! a breve ci sarà la riunione e manifesterò questa mia volontà, ma cosa devo fare per tutelarmi qualora non volessi i puntelli??

 

inoltre sono legali???? che posso fare per oppormi ??

 

Scusate la lunghezza del post però volevo spiegarmi bene!

Salve,

è una questione tecnica e come tale occorre una perizia tecnica che indichi per iscritto la tecnica manutentiva da adoperare.

 

Se vi sono proposte alternative sottoponete ogni quesito al tecnico che risolverà ogni dubbio in proposito.

 

Saluti

Se l'ingegnere chiamato si rifiuta di puntellare avrà le sue ragioni,a mio giudizio il puntello è un cosa provvisoria e anche se fatto a regola d'arte il peso del tetto poggia solo su punti fissi creando a mio giudizio squilibrii sulla soletta sottostante.

Ma i tuoi condomini sono tutti ingegneri strutturisti abilitati?

Se il vostro strutturista ritiene di agire in un dato modo, dato che lo pagate per dirvi cosa sia meglio fare, non vedo perchè non dobbiate seguire ciò che dice il tecnico. Se non vi sta bene cambiatelo, finchè non troverete un tecnico accondiscendente che si prenda la responsabilità personale di fare ciò che dicono i condomini senza alcuna base tecnica a fondamento.

×