Vai al contenuto
Bigtrain

Terrazzo veranda tubi dell'acqua

Sul terrazzo costruimmo 50 anni fa una veranda, ora a causa di una perdita di acqua in un appartamento sottostante, scopriamo che non è dovuta dallo scarico delle acque piovane ma da uno dei tubi, 4, che portano l'acqua ai singoli appartamenti sottostanti, il problema che emerge è che passano anche sotto la veranda, sono stato bonariamente avvisato che dovranno aprire il pavimento della veranda il lastrico solare sottostante, per provvedere alla sostituzione dei tubi.

Quello che gradirei conoscere dal punto di vista legale è il seguente: i tubi che portano l'acqua ai singoli appartamenti, uno per appartamento, sono da considerarsi condominiali, o sono una estensione della singola proprietà, tutte le spese che dovrò sostenere l'affitto di un box , il pagamento di un trasportatore per portare avanti e indietro i mobili, il rifacimento dell'intero pavimento della veranda, sono solo a carico mio?

Per come descrivi il fatto, i tubi sembrerebbero essere di proprietà individuale e quindi le spese per il disagio arrecato dovrebbero essere sostenute dai condòmini proprietari dei tubi.

Sono trope le considerazioni che si possono fare sulla oggettiva situazione prima di poterti dare validi consigli.

 

La veranda costruita tanti anni fa, ormai ritengo usucapita, è stata costruita con il consenso del condominio ed ha pagato il relativo indennizzo per sopraelevazione al condominio stesso ai sensi dell'art. 1127 del Codice civile? Leggi anche qui:

http://www.condomini.altervista.org/Sopraelevazione.htm

 

La terrazza e la successiva veranda sono soggette a servitù di passaggio di tubazioni, siano condominiali o private.

 

La veranda è stata autorizzata dal comune, ha pagato i relativi oneri o comunque le spese per un eventuale condono, è in regola sulle le mappe catastali, paga la regolare quota di Imu o Tasi? (solo per sincerarci che risulti regolare)

 

Comunque, pare che sia solo uno dei tubi a generare la perdita, quindi l'onere sarebbe a carico del solo proprietario.

 

Una volta individuata la tubazione incriminata, se fossi io il poprietario, piuttosto che affrontare i lavori necessari all'intervento, compresi gli oneri accessori da te accennati, proporrei al professionista di inserire un moderno tubo flessibile all'interno della tubazione guasta, avrei un minore flusso d'acqua, magari comunque sufficiente, ma non dovrei subire le spese e gli oneri accenati sopra.

 

Rifletti e fai riflettere chi di dovere.

grazie per i consigli, confermo che la veranda è condonata e in regola sulle mappe catastali e paga regolarmente le tasse previste, sono consapevole che in un condominio vi possano essere delle servitù, ma sono disponibile affinché i lavori vengano effettuati, ma ritengo ingiusto che per cambiare 3 metri di tubo, non mio, io debba spendere delle cifre assurde, fermo restando che in questi 50 anni la veranda ha assunto il compito di stabilizzatore termico nei confronti degli appartamenti sottostanti, senza che mi sia stato riconosciuto un "grazie".

Vi aggiornerò sugli sviluppi

Salve,nella terrazza dove abito, che è privata ed a uso esclusivo dei proprietari, ihanno un tubo di scarico di acqua dove,ripeto lo usano solo i proprietari, ora è tappato,e il negozio dove finisce questo tubo ha infiltrazione. Il condominio come parte come ha solo il pluviale. Vorrei sapere eventuali spese chi le deve pagare?? Grazie

×