Vai al contenuto
rosi48

Ternini invio e ricezione avvisi convocazione assemblea

Un saluto a tutti,

solamente per chiedere con ferma dei termini di invio e ricezione di convocazione assemblea.

Dovremmo procedere a breve, con una auto-convocazione di assemblea straordinaria per deliberare la revoca dell'attuale amministratrice e (contestuale) nomina di nuovo amministratore.

La domanda è: la convocazione, da spedirsi (nel nostro caso) con raccomandata A.R., deve pervenire agli interessati un certo numero di giorni (lavorativi?) dalla data dell'assemblea.

Ma quello che conta, ai fini della regolarità di ricezione è la data di spedizione, oppure quella di recapito (postale) del plico al destinatario?

Per esempio: assemblea prevista per il giorno 4 giugno; spedizione raccomandata martedì 26/05 (in mattinata). Tempo medio di recapito previsto (da Poste It.) 2 giorni - quindi tra il 28 (giovedì) e il 29 maggio (venerdì). Vi sono ancora 5 giorni prima della riunione.

 

E se qualcuno, per qualsivoglia motivo, non ritira la raccomandata? Come data di ricezione, fa testo quella di recapito da parte del postino?

Grazie per chiarire questo punto.

 

p.s. il nostro regolamento prevede che le convocazioni devono pervenire 5 giorni prima della data dell'assemblea. Senza specificare se giorni di calendario o lavorativi.

Se avete osservato la prassi prevista dal'art 66 Dacc e l'amministratore non ha provveduto a convocare l'assemblea entro 10 giorni dall'arrivo della richiesta, con data decisa da lui anche oltre questi 10 giorni, allora potete autoconvocarvi inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione, non importa se in mezzo ci siano festivi o no, vi consiglierei di attivarvi per tempo per la sicurezza della ricezione entro i termini stabiliti, per cui l'invio se con raccomandata è meglio sia fatto almeno 15 giorni prima della 1° convocazione.

Se qualcuno non ritira la raccomandata, questa è come fosse ricevuta, letta e compresa dal momento in cui il postino imbuca nella cassetta delle lettere l'avviso di messa in giacenza.

.....la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione, non importa se in mezzo ci siano festivi o no, vi consiglierei di attivarvi per tempo per la sicurezza della ricezione entro i termini stabiliti, per cui l'invio se con raccomandata è meglio sia fatto almeno 15 giorni prima della 1° convocazione. Se qualcuno non ritira la raccomandata, questa è come fosse ricevuta, letta e compresa dal momento in cui il postino imbuca nella cassetta delle lettere l'avviso di messa in giacenza.

 

Grazie; quella dei 5 giorni era risaputo (come da ns. regolamento contrattuale); rimaneva il dubbio su giorni di calendario o meno. Quindi, 5 giorni prima della 1^ convocazione.

A questo punto, spedendo martedì 26 e considerando 2 giorni per consegna significa che i destinatari la riceverebbero il 28/05, ossia 5 giorni prima della 1^ convocazione (03/06).

Tuttavia, per non correre rischi (visto come vanno le cose con le Poste), si fisserà la prima convocazione qualche giorno dopo (es. sabato 06/06) mentre l'assemblea la si terrà, in seconda convocazione, il 9/06. Spedendo però i plichi fra il 27 e il 28 maggio. Chi non ritira è come se avesse ricevuto e letto regolarmente l'avviso.

×