Vai al contenuto
Harrison

Tentativo di mediazione non comunicato dall'amministratore a tutto il condominio.

Qualora L'amministratore non notizi il condominio di un tentativo di mediazione da parte di un condomino in cosa incorre ? E qualora non partecipasse di suo libero arbitrio al primo incontro a cosa va incontro? E per ultimo potrebbe essere motivo di revoca giudiziale del mandato?

In attesa di una risposta da parte di un esperto si ringrazia anticipatamente !!!

NUOVO TESTO

1131cc. Rappresentanza

Nei limiti delle attribuzioni stabilite dall’articolo 1130 o dei maggiori poteri conferitigli dal regolamento di condominio o dall’assemblea, l’amministratore ha la rappresentanza dei partecipanti e può agire in giudizio sia contro i condomini sia contro i terzi. Può essere convenuto in giudizio per qualunque azione concernente le parti comuni dell’edificio; a lui sono notificati i provvedimenti dell’autorità amministrativa che si riferiscono allo stesso oggetto. Qualora la citazione o il provvedimento abbia un contenuto che esorbita dalle attribuzioni dell’amministratore, questi è tenuto a darne senza indugio notizia all’assemblea dei condomini. L’amministratore che non adempie a quest’obbligo può essere revocato ed è tenuto al risarcimento dei danni.

 

http://www.mapi.it/riforma-del-condominio-nuovi-articoli-1129-1130-1131-del-codice-civile

A mio avviso non informare l'assemblea della procedura di mediazione può configurare una grave irregolarità nella gestione comportante revoca giudiziale.

×