Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
aeljay

Tenda da sole gia' montata:regolamento

Salve! Abito in un appartamento in un condominio di 6 unita' bicolore di recente costruZione.

Quando sono arrivato qui,il mio vicino di casa aveva gia' installato una tenda da sole a suo gusto personale,avvisando chi abitava sopra di lui che avrebbe messo quel colore e nessun altro(Comune e Amministratore)fissando la tenda al balcone dell appartamento sopra.

 

Dopo un paio d anni ho deciso di mettere anch io una tenda,ma avendo un altro colore sulla facciata,ho chiamato l Amministratore per sapere cosa fare,in quanto quei "colori" avrebbero stonato non poco sulla mia parete.

Ho optato per lo stesso colore della facciata e l Amministratore mi ha dato l ok, a patto che avvisassi chi sta sopra di me che una volta messo quel colore lo avrebbero dovuto rispettare anche gli altri.

E' fissata al muro e sopra non ho balconi o finestre.

Ne' l Amministratore,ne' chi mi ha venduto e montato la tenda mi hanno avvisato di fare dei permessi.

 

Ora nel condominio gemello ,hanno deciso di montare una tenda molto simile al mio vicino(nella parte di colore uguale) e il signore ha fatto il permesso in Comune(perche' e' stato avvisato dall Amministratore).

Durante la riunione ,un altro vicino ha sollevato la discussione sul colore dicendo che avrebbe preferito il colore come il mio,che se mai si sarebbe messo la tenda avrebbe fatto come me e gli e' stato negato,visto che era solo contro gli altri(1 in realta' con le deleghe dei vicini che non hanno intenzione di mettere tende da sole).

 

E qui arrivo al dunque:

Cosa posso fare per mettermi in regola visto che nell altro condominio e' iniziata " una guerra" e potrebbero coinvolgerci?

Ho le email dell amministratore salvate dove avvisavo del colore della tenda,possono servirmi?

 

Sono un po' spaesato perche' sapevo che se monti un pergolato o una veranda devi richiedere dei permessi,altrimenti la tenda era considerata come "arredamento" estivo.(avevo letto cosi' tempo fa)

 

Grazie se mi sapere aiutare!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Finchè in condominio non esiste un Regolamento che stabilisca il colore e foggia delle tende, ognuno può fare ciò che desidera senza chiedere nulla a nessuno, ovvero non vale la regola che il primo decide e tutti poi devono stare a quel tipo e colore di tenda, però potrebbe capitare che qualcuno ricorra al Giudice per lesione del decoro allo stabile, il giudizio non si sa perchè lo sa il Giudice incaricato.

Quando i condomini in assemblea decideranno il colore e foggia delle tende con regolare delibera, questo diventerà obbligatorio per chi dovrà mettere le tende, e chi le aveva già installate potrà lasciarle sino a che non dovrà cambiarle, perchè quando la aveva montate non esisteva nessuna regola, comunque anche in questo caso, potrebbe succedere che qualcuno si rivolga al Giudice, e come nel caso precedente sarà il Giudice che dovrà valutare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Permesso in comune per una tenda ? ma da quando ! se è una tenda che puoi alzare o chiudere non c è bisogno di nessun permesso comunale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Permesso in comune per una tenda ? ma da quando ! se è una tenda che puoi alzare o chiudere non c è bisogno di nessun permesso comunale...
Non ho fatto caso al permesso comunale, ma potrebbe essere necessario in alcuni casi;

 

L’installazione delle tende da sole sul prospetto (soprattutto su quello aggettante sulla pubblica via) può prima d’ogni cosa comportare la necessità di chiedere dei preventivi permessi amministrativi.

La rilevanza storico – artistica del palazzo, ad esempio, può assoggettare una simile operazione ad un’autorizzazione alla sovraintendenza competente per territorio (si veda art. 21 d.lgs n. 42/04).

Fonte /linstallazione-delle-tende-da-sole-sul-prospetto-alterazione-del-decoro-architettonico-e.406#ixzz4FA6YQ0ehhttps://www.condominioweb.com/linstallazione-delle-tende-da-sole-sul-prospetto-alterazione-del-decoro-architettonico-e.406#ixzz4FA6YQ0eh

http://www.condominioweb.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno!

I condomini sono di recente costruzione e in questi 3 casi abbiamo le tende montate nei "laterali" dei muri,nessun affaccio sulla strada.

Per il resto,qualcuno ha pagato in Comune una cifra sui 300€ per il permesso ! Per questo mi chiedevo cosa fare:

Vado in Comune e "solletico" la questione o sto buono buono e aspetto ,visto che sicuramente dall altra parte smuoveranno mari e monti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno!

I condomini sono di recente costruzione e in questi 3 casi abbiamo le tende montate nei "laterali" dei muri,nessun affaccio sulla strada.

Per il resto,qualcuno ha pagato in Comune una cifra sui 300€ per il permesso ! Per questo mi chiedevo cosa fare:

Vado in Comune e "solletico" la questione o sto buono buono e aspetto ,visto che sicuramente dall altra parte smuoveranno mari e monti?

La cosa più logica da fare è andare al Comune e chiedere se il regolamento prevede per le tende in quella zona il permesso ed il pagamento di qualche licenza.

Non tutti i Regolamenti comunali sono uguali, perciò devi vedere tu la questione, forse sei fortunato e lo trovi in qualche sito in rete, prova a digitare sul motore di ricerca che usi "regolamento comunale del comune xxxx (tuo comune)"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

l’istallazione di tende solari rientrerebbe nel novero degli interventi di manutenzione straordinaria, in quanto non determinerebbe alcun volume autonomo né una modifica permanente dello stato dei luoghi, con la conseguenza che il titolo edilizio a tal fine necessario sarebbe costituito dalla denuncia di inizio attività, ai sensi del combinato disposto degli articoli 6, 10 e 22 del Dpr n. 380/2001. Il Collegio ribadisce, in accordo con quanto recentemente espresso nella già richiamata sentenza n. 5324 del 12 ottobre 2011, di condividere la riferita configurazione della natura giuridica degli interventi in questione come interventi di manutenzione straordinaria, che trova il proprio aggancio normativo nell’art. 3, comma primo, Dpr n. 380/2001. Infatti, le tende solari, pur essendo destinate ad alterare la facciata dell'edificio cui accedono (per cui non possono definirsi interventi di manutenzione ordinaria), hanno tuttavia semplice funzione (accessoria e pertinenziale) di arredo dello spazio esterno, limitata nel tempo e nello spazio (in quanto si tratta di strutture generalmente utilizzate nella sola stagione estiva e che non determinano alcuna variazione plano-volumetrica dell’immobile principale, per cui non integrano né una nuova costruzione né una ristrutturazione edilizia). L’assenza della necessità del permesso di costruire ha, inoltre, ricevuto l'avallo del Consiglio di Stato in relazione a una fattispecie di maggiore gravità rispetto a quella oggi in discussione (cfr. CdS, sez. IV, 17 maggio 2010, n. 3127, secondo cui «hanno carattere pertinenziale e, come tali, non debbono essere assistite da permesso di costruire

 

Quanto agli immobili di particolare pregio storico artistico, se divengono oggetto di tutela ai sensi del codice dei beni culturali e paesaggio (d.lgs n. 42/04) l'apposizione di tende da sole dovrà essere comunicata e di seguito autorizzata dalla competente sovraintendenza dei beni culturali.

 

ende da sole e autorizzazioni condominiali

TendeA differenza di quella di carattere amministrativo, questi permessi potrebbero non essere obbligatori.

Vale la pena specificare meglio in che senso e perché.

Due i profili tutelati nei rapporti tra privati:

a) decoro architettonico dell'edificio;

b) utilizzo del così detto sottobalcone per infiggere i ganci della tenda che andrà a coprire il balcone del piano inferiore.

Quanto al decoro architettonico, prima di operare è sempre necessario consultare il regolamento di condominio; tale documento, se di origine contrattuale, può contenere delle limitazioni o addirittura subordinare un simile tipo d'intervento a una previa autorizzazione assembleare.

Il regolamento, inoltre, sia esso di natura contrattuale o assembleare, può prevedere delle norme finalizzate a garantire un’armonia cromatica tra le varie installazioni.

In assenza d'indicazioni in merito, in linea di principio, ogni condomino potrebbe agire senza chiedere il permesso al condominio, rientrando nelle sue facoltà quella di usare la cosa comune (in tal caso la facciata) nel modo che ritiene migliore.

Per evitare d'incorrere in contestazioni d'uso illegittimo del bene condominiale, tuttavia, sarebbe utile ottenere il preventivo assenso di tutti i comproprietari.

Per ciò che concerne l'aggancio della tenda da sole, per comprendere il da farsi, bisogna distinguere tra tipologie di balcone.

Nel caso di balcone incassato, infatti, essendo lo stesso considerato un tutt'uno con il solaio interpiano, chi ha intenzione d'installare una tenda non dovrebbe chiedere alcuna autorizzazione al proprietario del piano superiore poiché la parte inferiore del solaio dovrebbe essere considerata sua proprietà.

Nel caso di balcone aggettante, invece, essendo lo stesso considerato nel suo insieme pertinenza dell'unità immobiliare cui esso serve, chi intende infiggervi i ganci della tenda da sole dovrebbe chiedere autorizzazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×